Economia e Lavoro > Professioni

I numeri delle Start up innovative in Italia

Rispetto a quanto si poteva immaginare, il numero delle start up innovative attualmente registrate nella sezione speciale del Registro delle Imprese è pari a 5 mila.
Buona parte di esse sono concentrate in Lombardia con 1.000, seguono Emilia Romagna e Lazio, rispettivamente con 579 e 496 imprese, Veneto con 379 e Piemonte 351.

Secondo il rapporto redatto da Unioncamere-Infocamere aggiornato a dicembre 2015, sembra che il fenomeno di far impresa innovativa, sia in costante crescita. Il numero delle start up avviate in ogni regione, rispecchia proporzionalmente la quantità delle aziende presenti su quel territorio.
Le percentuali sono molto precise in merito: nel Nord complessivamente 56,4% suddiviso in 30,7% a Nordovest e 25,6% a Nordest, nel Centro 21,4% e nel Sud 22,3%.

Come accennato in precedenza, la regione che detiene la percentuale più alta di avvii è la Lombardia con il 21,8% segue l’Emilia Romagna con 11,9%, il Lazio 9,8%, Veneto e Piemonte rispettivamente con il 7,5% e 7,1%.
Anche le regioni del sud presentano percentuali che rispecchiano i numeri dell’attività impresariale regionale, Sicilia e Campania con il 4,3% e il 5,8% si collocano, nella classifica nazionale, in settima e ottava posizione.

I settori in cui si concentrano la maggior parte delle imprese riguarda l’informatica: l’industria con la produzione di componenti e computer, i servizi dall’informazione alla consulenza, dalla produzione di software all’area ricerca e sviluppo.

Tra le motivazioni che spingono soprattutto gli under 35 a optare per questo genere di impresa, vi sono le agevolazioni inerenti ai costi legati all’avvio dell’attività: come stabilisce la normativa vigente si può usufruire dei benefit che riguardano anche gli adempimenti presso il registro delle imprese, nello specifico i costi di costituzione.

Nello specifico, le start up innovative sono esonerate sia dal pagamento alle Camere di Commercio del diritto annuale che a quello relativo all’imposta di bollo e ai diritti di segreteria inerenti all’iscrizione nel registro delle imprese.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Macchine per la verifica del denaro falso

Tutti coloro che sono abituati a ricevere i pagamenti in cash conoscono i rischi di essere pagati con denaro falso.
Ecco dunque alcuni metodi per verificare l'autenticità delle banconte ricevute.
  La verifica visiva e tattile Prima di parlare di macchine per la verifica banconote, è necessario puntualizzare che l'autenticità o la falsità di queste ultime non viene sempre comprovata tramite le macchine.
Quando la tecnologia non si era sviluppata [...]

Continua a leggere

Strumenti per la sicurezza in ufficio

Essere sicuri sul lavoro vuol dire aumentare, in maniera esponenziale, la propria produttività ed essere tranquilli di poter portare al termine ogni singolo tipo di mansione che viene affidata ai propri addetti.
  Un posto di lavoro sicuro Un posto di lavoro sicuro è il luogo dove tutte le persone vorrebbero stare in quanto, grazie a tale parametro, sarà possibile essere in grado di operare in maniera attenta e precisa senza che vi possano essere [...]

Continua a leggere

L’ outsourcing delle risorse umane si è sviluppato in modo significativo nel corso degli ultimi anni

L’ outsourcing delle risorse umane si è sviluppato in modo significativo nel corso degli ultimi anni.
Dall’esternalizzazione dell’elaborazione buste paga, fino alla gestione in outsourcing di tutte le attività legate alle risorse umane, come ad esempio il reclutamento e la formazione.
L’ outsourcing HR è oggi legato sia alle PMI che alle grandi imprese.
D’altronde gli obiettivi principali dell’outsourcing sono, uguali per tutti: Migliorare l’effi [...]

Continua a leggere