Economia e Lavoro > Finanza

I paradisi della finanza più a portata di mano

I paradisi della finanza più vicini

Per chi avesse intenzione di trasferirsi in un Paese che risulti essere favorevole sotto un punto di vista fiscale e allo stesso tempo facilmente accessibile dal territorio italiano, ecco una lista di Paesi che risultano possedere questi requisiti.

I paradisi fiscali presenti in Europa

La nazione estera che possiede un indice ottenuto dal rapporto fiscalità-vicinanza molto alto è sicuramente la Svizzera. Essa, non rientrando tra i Paesi appartenenti all'UE, non deve sottostare alla normativa comunitaria e proprio questo, oltre alla pressione fiscale molto bassa, risulta essere uno dei vantaggi più importanti per custodire al meglio il proprio patrimonio. Inoltre risulta essere facilmente accessibile anche in automobile. La nota negativa però deriva dal fatto che la Svizzera non venga più considerato un vero e proprio paradiso fiscale, in quanto, nonostante il basso importo delle tasse, il governo svizzero ha incrementato l'ammontare delle contribuzioni obbligatorie.

La Bulgaria è il Paese appartenente all'UE che possiede la pressione fiscale più bassa. Per questo risulta essere la seconda meta preferita dagli italiani, anche perché possiede un costo della vita molto basso. Nonostante la distanza più ampia rispetto alla Svizzera e il problema di ambientamento, causato dalle differenze etniche con i Paesi mediterranei, la Bulgaria è sicuramente una scelta molto appetibile.

Non più distante risulta essere lo Stato iberico di Andorra, che ha basato la strategia governativa sulla bassa imposizione fiscale. Offre un clima favorevole e simile a quello italiano, oltre a paesaggi meravigliosi e per questo, nonostante l'imposizione fiscale bulgara sia inferiore, molti italiani risultano essere più propensi ad un trasferimento in questa ''città-stato''.

Malta, infine, consente di tassare solamente i redditi che vengono generati sul territorio maltese, e quindi, a seconda dei casi, la tassazione potrebbe essere addirittura nulla. L'unica pecca è comportata dal fatto di essere un'isola, anche se molto bella e per questo considerata un paradiso non solo fiscale ma anche paesaggistico, fatto che non ne consente una facile accessibilità.

I paradisi fiscali extra-europei più vicini

Per chi volesse abbandonare addirittura l'Europa, le Canarie risultano essere il paradiso fiscale più a portata di mano per eccellenza. Esse infatti appartengono alla ZEC, ossia una zona riconosciuta dall'UE a bassa pressione fiscale.

Il Medio Oriente, nonostante i vantaggi fiscali, invece, risulta essere molto più distante.

Conclusioni

Dunque, decidendo di abbandonare l'Italia per trasferirsi in Paesi fiscalmente vantaggiosi si possiede una vasta gamma di scelta, basando la decisione finale sull'importo delle tasse o sulla vicinanza dal bel Paese a seconda delle proprie attitudini.
 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Aprire una attività in Svizzera

Come aprire una società o una ditta individuale in Svizzera? Il sogno di moltissimi imprenditori di vivere in un vero e proprio paradiso fiscale non è più una utopia.
Si può davvero godere della tassazione più bassa d’Europa e per farlo bisogna rispettare poche semplici regole.
            Aprire una attività in Svizzera: consigli Tutti i cittadini dell’Unione Europea, fatta eccezione per quelli di Romania e Bulgaria, possono vivere e lavorare in [...]

Continua a leggere

Investire in un paradiso fiscale

Si sente spesso parlare di come si guadagnino soldi facilmente e senza particolari sforzi investendo in uno dei tanti paradisi fiscali.
Ma si può davvero diventare ricchi? E come si investe in un paradiso fiscale?   Come funzionano i paradisi fiscali I paradisi fiscali identificano dei territori nel mondo dove la tassazione è molto bassa e le regole per gli investimenti stranieri sono poco trasparenti o addirittura inesistenti.
In particolare, i [...]

Continua a leggere

Pagamento in Oro Possibile Grazie ad una App

Dopo le criptovalute anche l'oro torna ad essere un mezzo di pagamento grazie alla tecnologia

L'oro torna ad essere una valuta corrente grazie ad una società di Londra che ha messo in commercio un bancomat ed una app in partnership di Mastercard e Lloyds Bank, questi mezzi di pagamento utilizzeranno un conto che oltre al denaro prevede la possibilità di comprare oro ed utilizzarlo come pagamento.
L'oro è da sempre considerato come denaro per la facilità con il quale può essere monetizzato, grazie a questa nuova piattaforma finanziaria dig [...]

Continua a leggere