Economia e Lavoro > Finanza

I paradisi fiscali europei

I paesi membri dell'Ue e le istituzioni si stanno muovendo per risolvere l'annoso problema dell'evasione fiscale e dell'elusione fiscale sempre in agguato.

Cosa significa paradiso fiscale  

Un paese viene detto paradiso fsale se offre agevolazioni fiscali e/o se le sue pratiche finanziarie non rispettano le norme di trasparenza e controllo dettate dagli altri stati agevolando evasione o violazione dei principi di concorenza leale e responsabilità aziendale.

I paradisi fiscali 

Sul tema dell'evasione fiscale e dei paradisi fiscali l'UE e l'organizzazione umanitaria Ocse si sono attivate per definire i criteri di questo termine e per stilare una lista di paradisi fiscali che possa divnetare un riferimento per tutti. Questo lavoro sembra non abbia però messo tutti d'accordo, sia per diversi criteri adottati, per probabili pressioni politiche ricevute. 

Quello che salta maggiormente agli occhi però è la lista redatta dall'Unione Europea, nella quale non è presente alcun paese membro, nonostante  vi siano state in diversi paesi europei sitauzioni sanzionate dall'Unione. 

Ecco che quindi diversi esperti finanziari e vari enti di controllo hanno considerato scorretto che siano stati esclusi dall'elenco Ue paesi come  Irlanda, Paesi Bassi, Lussemburgo e Malta a desempio, quattro paesi membri che hanno concesso un regime fiscale molto agevolato alle azeinde tra cui anche alcune multinazionali molto note. La nuova lista dei paradisi fiscali europei quindi rappresenta un nodo da affrontare nei prossimi incontri degli stati Ue.

I paesi extra UE

Vi sono opoi al di fuori dell'Unione ma dentro geograficamente  altri paesi che presentano caratteristiche simili o peggiori di quelli considerati paradisi fiscali dentro l'europa. Ad emepoio molti paesi dell'ex Yugoslavia (come Serbia, Montenegro, Macedonia, Bosnia Erzegovina), e ancora Gibilterra, Groenlandia, Albania, Svizzera, offrono delle caratteristiche di eccessivo permissivismo riguardo il loro regime fiscale, e a volte anche un ostacolo alla circolazione dei dati come un tipico  paradiso fiscale. 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Definizione di fair value

L’ espressione fair value significa letteralmente “valore equo”, ma assume sfumature di significato diverse a seconda degli ambiti di applicazione.
Nei bilanci che adottano i principi contabili IAS/IFRS, il fair value si definisce come il valore corrispettivo a cui un’attività può essere scambiata durante una libera transazione tra le parti.
Quali soni i principi contabili internazionali con l’uso del fair value I principi contabili internazional [...]

Continua a leggere

La complessità degli investimenti

Investire, in generale in obbligazioni, titoli di stato e ancora nei ben più famosi BTp di cui si parla tanto oggi, risulta quanto mai complicato, il mercato economico è quello che detta le gole ma il rendimento BTP globale non si trova in equilibrio stabile ma al contrario risulta in caduta da circa 30 anni, con costanti oscillazioni, presenti in particolare negli ultimi anni.
I rendimenti di un bond riflettono tre elementi: il primo è il livell [...]

Continua a leggere

Prezzo Oro e Argento secondo la Relazione GSR

Sul mercato dei metalli preziosi esiste un parallelismo che accomuna le quotazioni di oro e argento, una relazione conosciuta anche come gsr ovvero gold silver ratio.

L'argento è da sempre considerato l' alter ego povero dell'oro, il metallo prezioso più comune da utilizzare per dare valore a monete, oggetti e gioielli.  Sul mercato dei metalli preziosi esiste un parallelismo che accomuna le quotazioni di oro e argento, una relazione conosciuta anche come gsr ovvero gold silver ratio.
Secondo questa relazione tra argento e oro esiste una proporzione attraverso la quale si può stabilire se i prezzi dei singoli [...]

Continua a leggere