Economia e Lavoro > Finanza

I paradisi in Europa


Si parla tanto in questi ultimi mesi di paradisi fiscali, società off shore e capitali all'estero e questo fa pensare a pardisi su isole esotiche e lontane dove portare al socurp i propri soldi, invece non perchè tanttissimi paradisi fiscali sono europei.
Infatti proprio nel cuore dell'Europa che combatte da molto i paradisi fiscali si trovano paesi come la Svizzera, Lussemburgo , Liechenstein oppure Paesi bassi ,o ancora il principato di Monaco, Malta e poi Li'Inghilterra, che offrono tassazioni agevolate o basse, si tassa solo il profitto o ancora ci sono agevolazioni fiscali per chi apre li una ditta.

Quindi si deve parlare di paradisi fiscali europei.SEcondo molti governi e l'associazione ong Oxfam, i paradisi fiscali per la loro politica incoraggiante per lo sviluppo di nuove aziende con basse tasse e agevolazioni, possono dare danni agli altri paesi dal punto di vista economico.
Infatti se  gli introiti delle imposte ad esempio di multinazionali si contraggono , i governi compensano tali perdite ricorrendo a nuove tasse o al taglio della spesa pubblica , aumetando  l’Iva, e questo va a danneggiare le fsce di popolazione più povera . Nei Paesi Ocse, il taglio dello 0,8% dell’aliquota sugli utili da impresa è stato compensato in parte con un aumento  di ca l’1,5% dell'Iva standard tra 2008 e 2015.


L’Europa  e il G20 hanno elaborate delle blacklist dei paradisi fiscali per combattere l’elusione fiscale sopratutto delle multinazionali.

Ma lo hanno fatto senza considerare i paradisi fiscali europei che infatti non figurano nella blacklist  per cui  alcuni Paesi che danno un rifugio fiscale rimangono come quei Paesi con un’aliquota fiscale sulle imprese che non sono residenti dello zero per cento.

 Quindi se da una parte si combatte contro elusione e evasione, dall'altra non si fa abbastanza per contrastare davvero questo fenomeno anche in paesi vicini della stessa Europa.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Segreto bancario in Svizzera

La Svizzera, che gestisce il 25% delle attività estere depositate con le sue 266 banche che   da oggi devono dire addio al suo sacro suo segreto bancario  , che le ha permesso di attirare fortune per decenni, ma era stato già incrinato negli ultimi anni da pressioni internazionali.
La Svizzera, che ha goduto per anni di un sistema bancario impenetrabile dai tentativi degli altri paesi per ottenere i dati dei suoi cittadini con conti in Svizzera, [...]

Continua a leggere

Conto corrente in UK

Oggi data la crisi molte persone  si spostano all'estero per lavoro o   aprono conti correnti e aziende sempre all'estero.
Tra i paesi più gettonati per aprire aziende e conti si trova l'Inghilterra.
Aprire un conto corrente a Londra è peraltro molto semplice e si può fare anche online basta informarsi di come si fa e magari se non si è tanto sicuri invece che agire da soli chiedere l'aiuto a un intermediario finanziario del luogo.
Sono molti i p [...]

Continua a leggere

Aprirsi un conto in Svizzera

Perché aprire un conto svizzero?

La Svizzera, seppur poco distante dal nostro Paese, è considerata da sempre un vero e proprio paradiso fiscale in cui trasferire i propri risparmi, attraverso l'apertura di un conto corrente.
Aprire un conto corrente in Svizzera non presenta grandi difficoltà.
Negli ultimi anni sempre più persone hanno deciso di trasferire i propri risparmi in territorio elvetico.
L'apertura di un conto svizzero è perfettamente legale, se dichiarata al fisco ital [...]

Continua a leggere