Scienza e Tecnologie

I sacchi per l'aspirapolvere

L'aspirapolvere

Presente ormai nel 80% delle case, l'aspirapolvere è oggi uno dei più piccoli elettrodomestici insostituibili. Ma prima di acquistarne uno ci si deve porre la domanda: con o senza sacco?  

Già nel 2014 le vendite di aspirapolvere sono leggermente diminuite (2,3%), probabilmente a causa della popolarità delle scope elettriche, che tendono a prendere il posto del principale aspirapolvere . Ma se la tua scelta è un aspirapolvere classico, ti chiedi in primo luogo se lo vuoi con o senza sacchi aspirapolvere. È difficile consigliare quale scegliere dato che ciascuna tipologia offre vantaggi e svantaggi. 

Aspirapolvere con sacco per il filtro principale

Gli aspirapolvere con sacchi aspirapolvere hanno un coperchio superiore che si solleva per consentire l'accesso al sacco. Questo serve da filtro che trattiene la polvere; quando l'aria esce dal sacco, viene nuovamente filtrata prima di uscire dall'aspirapolvere. Di solito ci sono due filtri: uno all'uscita del sacco, prima dell'ingresso dell'aria nel motore, l'altro prima che l'aria fuoriesca dall'aspirapolvere.

Aspirapolvere senza sacco: filtrazione ciclonica o multicilindrica

L'aspirapolvere senza sacchetto ha in comune con i modelli con sacco il filtro del motore anteriore e il filtro di uscita dell'aria. Senza sacchetto per trattenere la polvere, viene sostituito da un sistema di filtrazione ciclonica o multiciclonica, apparente e posizionato al collettore, che conferisce all'aspirapolvere senza sacchetto un particolare design. Questi sono "tubi" in cui l'aria vortica per separare l'aria dalla polvere e garantire che l'aria esca pulita. Il principio è semplice: l'aria che vortica ad alta velocità nei cicloni è la forza centrifuga che separa l'aria dalla polvere.
 
Nel caso di modelli ciclonici, l'aria gira in un unico cono e viene filtrata una volta, mentre la molteplicità di cicloni utilizzati nei modelli con architettura multiciclonica consente di filtrare l'aria più volte o "su più piani" (oltre ai filtri). La filtrazione multiciclonica tende a diffondere e equipaggia la maggior parte dei modelli, ad eccezione di quelli base.

Quindi adesso puoi capire meglio la differenza tra aspirapolvere e scegliere quelli con sacchi aspirapolvere o quelli senza.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Matrici per presse piegatrici: chi le produce a Parma

Scopri l'ampio catalogo di Mora Costruzioni Meccaniche

In numerose aziende del settore meccanico e manifatturiero vengono attualmente impiegate le presse piegatrici, delle particolari tipologie di macchine utensili che – come dice il nome – schiacciano e piegano il materiale di partenza per mezzo di una pressione elevata.
Queste lavorazioni consistono, in pratica, in una deformazione controllata che ha come target la lamiera di metallo.
A tale materiale, che inizialmente è allo stato piano, per mezzo [...]

Continua a leggere

Scale mobili vs. ascensori: qual è l’impianto più efficiente?

In diversi contesti pubblici si possono incontrare simultaneamente due tipi di impianti destinati al trasporto verticale delle persone: gli ascensori da una parte, e le scale mobili dall’altra.
Ognuno può avere le sue preferenze personali nei confronti dell’uno o dell’altro impianto, ma a livello gestionale qual è il sistema di trasporto più efficiente per fare in modo che le persone possano arrivare comodamente dal punto A al punto B nel più bre [...]

Continua a leggere

Pompe sommerse per i pozzi artesiani: ecco le tecnologie più evolute

Sin dagli albori della sua storia l’uomo ha sempre sfruttato le risorse idriche superficiali, come fiumi e laghi, per soddisfare i propri fabbisogni; le civiltà antiche furono le prime a mettere a punto i pozzi per accedere all’acqua presente nel sottosuolo, una fonte ben più stabile di quella legata alle precipitazioni atmosferiche e all’andamento delle stagioni.
Per estrarre l’acqua da questi pozzi occorreva un intenso impegno fisico, oppure si [...]

Continua a leggere