Società > Persone

Il fenomeno dell’espansione del telefono erotico

Oramai si tratta di un dato di fatto oggettivamente acquisito quello relativo all’esponenziale sviluppo delle linee dedicate all’hard come il telefono erotico.
Facilitato da internet che funge da cassa di risonanza con siti che promuovono ogni possibile sfumatura di questa forma di erotismo virtuale e, alimentato dallo sviluppo della rete e dei tanti device che agiscono da terminali, le linee erotiche hanno trovato il proprio humus che ha aumentato la loro visibilità a livello capillare.
Se tecnicamente è possibile trovare tutti gli elementi in grado di spiegare logisticamente ogni singola fase di sviluppo del telefono erotico, per quanto riguarda il successo crescente che continua ad ottenere, bisogna analizzare a livello sociologico tale fenomenologia.
Le domande da porsi sono molteplici: perché un individuo – indipendentemente dal suo sesso – chiama una linea hard? Cosa avviene nel corso della telefonata? Perché, esaurita l’iniziale curiosità, si continua a rivolgersi ad una o più linee erotiche?
Sono solamente alcuni dei quesiti che si pongono esperti sociologi, sessuologi, psicologi e massmediologi, alle quali cerchiamo di dare delle risposte per comprendere meglio questo fenomeno.

Perché chiamare telefono erotico

È risaputo che la barriera del sesso virtuale è stata decisamente abbattuta da tempo. Se nei tempi andati (anche se si tratta solo di qualche decennio, pare essere lontani anni luce) le fantasie erotiche coinvolgevano solamente i giovani in età di pubertà quando si avvertivano i primi segnali di una sessualità tutt’altro che precoce, necessitavano di giornali dove poter saziare il proprio desiderio sessuale rigorosamente chiusi nel bagno di casa, oggigiorno la storia è senz’altro molto differente.
Innanzitutto è bene chiarire che le fantasie erotiche investono, oltre che giovani a digiuno di esperienze sessuali, anche persone mature e che contrariamente a quanto si potrebbe equivocamente supporre, interessano ambedue i sessi.
In secondo luogo lo sdoganamento di tabù abbattuti non tanto alla decantata Rivoluzione Sessuale ipotizzata da W. Reich bensì dalla rete e da Internet, ha consentito di allargare in modo significativo il bacino di un utenza protesa alla ricerca di nuovi stati emozionali.
In questo contesto socio-culturale si innesta il telefono erotico, capace di stimolare le pulsioni fantasiose di qualsiasi individuo si trovi proteso alla ricerca di qualcosa capace di saziare i suoi appetiti sessuali.
Poco importa se l’approccio è – e rimarrà – puramente virtuale perché oramai, la realtà pare essere dominata da un’altra fittizia che è originata proprio da quella virtualità diffusa attraverso i veicoli telematici di uso comune.
Basta un semplice smartphone per entrare all’interno di un qualsivoglia social per intrattenere relazioni con persone che magari non si incontreranno mai a livello oggettivo ma che si scambiano anche le più intime e segrete emozioni.
Questo è lo scenario che ha popolato la fantasia di milioni di persone che oggi trovano del tutto naturale, rivolgere i propri appetiti sessuali ad una linea porno piuttosto che materializzare i loro bisogni con un reale partner di giochi.

Cosa avviene nel corso di una conversazione al telefono erotico

Agli albori delle linee hard, l’utente componeva un numero telefonico che lo collegava con una linea domiciliata in qualche Paese intercontinentale dove, suo malgrado e senza possibilità di opporsi, era tenuto ad ascoltare interminabili minuti di nastri registrati che avevano, come unico scopo, quello di mantenere in linea il chiamante perché, ad ogni minuto trascorso online, corrispondeva il pagamento di un singolo importo fisso che si andava a moltiplicare per le frazioni di tempo passato al telefono.
Dopo aver ascoltato informazioni di ogni tipo, finalmente l’utente poteva entrare nel vivo della telefonata che, immediatamente, si rivelava una sorta di truffa in quanto dall’altro capo del filo non c’era l’avvenente persona che ci si aspettava di trovare, bensì un’altra registrazione (spesso anche difettosa) dove una non meglio specificata voce femminile leggeva un copione erotico [sic!] con tanto di gridolini di finto piacere.
Da allora ad oggi le cose sono radicalmente cambiate. Infatti le volute perdite di tempo sono state eliminate dalla maggior parte dei gestori di telefono erotico e non si chiama più dall’altra parte del globo.
Ma la novità più evidente è quella che si può realmente interagire con una persona che risponde direttamente e non si è penalizzati nell’ascoltare una sbiadita registrazione.
Avendo questa opportunità, l’utente ha modo di interloquire con la persona che si trova dall’altra parte della linea e trovare una certa affinità a seconda dei propri criteri.

Ampia possibilità di scelta nel panorama dei telefoni erotici

Generi e tendenze di natura sessuale sono ampiamente stati considerati dai gestori di linee erotiche che possono essere delicatamente soft oppure sfrontatamente hard a seconda dei gusti della persona che si rivolge a loro.
Non solo. Un cliente ha la possibilità di orientarsi su di un bouquet di offerte davvero esaustivo che contempla gusti etero, bisex, gay e lesbiche che hanno modo di scegliere addirittura con chi interagire: giovani ragazze, signore mature, Milf, BDSM, cougart, gang bang e via dicendo.
In pratica, ogni tendenza e ogni gusto può trovare il telefono erotico di suo gradimento che lo pone in contatto con un interlocutore da considerare alleato nella ricerca del piacere virtuale.
Come abbiamo appena visto, non esistono delle fasce di preferenze che non sono state prese in considerazione proprio per dar modo all’utente, di potersi relazionare con una persona che abbia quelle particolarità tali da renderlo alquanto interessante a suoi occhi. Ovviamente la principale preoccupazione dei gestori di siti di telefono erotico è quella di fornire tutti gli strumenti ad una utenza che deve essere gratificata nelle sue aspettative.

Quello che pensano i clienti delle linee hard

Ma cosa pensano i fruitori di servizi di telefono erotico? Una recente indagine ha fatto parzialmente luce all’interno di un variegato universo di clienti composto da persone di ogni età, estrazione sociale, tendenza sessuale e genere.
La stragrande maggioranza delle persone (otto su dieci) si dichiara soddisfatto dalle esperienze avute nel corso delle loro telefonate mentre una persona sul totale ammette di essere stato deluso e un’altra persona su dieci preferisce non rispondere.
Di coloro che sono soddisfatti, il 65% è di genere maschile, il 25% è composto da donne e il 10% si dichiara omosessuale o bisex.
Per tutti loro, le esperienze alimentano le proprie fantasie fino a condurle ad uno stato di eccitazione tale da rendere indispensabile cercare l’appagamento nel corso della telefonata senza avere alcuna inibizione nei confronti dell’interlocutore con il quale stanno interagendo in quel momento.
Tutti indistintamente vorrebbero trovare una tariffazione ancor più bassa onde rendere questi appuntamenti non più estemporanei bensì periodici nel tempo.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Trovare l'amore ai giorni nostri

L'amore nel 2020

La paura più comune alla base di questo nuovo modo di vivere l’amore ai giorni nostri è quella di legarsi e di perdere la propria libertà, oltre alla convinzione di non aver bisogno dell’amore e che bastino le serate con gli amici e gli incontri occasionali.
Chi vuole trovare l’amore e ha oltre 30 anni farà sicuramente più fatica a fare nuove conoscenze, ma non è il caso di disperare.
Sono tanti, infatti, i consigli per le over 30 che sono stanch [...]

Continua a leggere

Perché cercare un partner online?

Il fenomemo dei siti di incontri online

Cosa porta davvero gli utenti a cercare un partner attraverso piattaforme di dating online? Per rispondere a questa domanda bisogna sapere che non tutti gli utenti concepiscono la vita allo stesso modo.
La maggior parte dei single sente infatti  il desiderio di trovare la persona con cui condividere il resto della vita, altri cercano semplicemente un partner sessuale.
C'è infatti chi cerca amicizia o relazioni sporadiche e specifiche di una sola [...]

Continua a leggere

Location su dove sposarsi a Roma in estate

Sposarsi in estate a Roma

Roma da sempre incarna per le coppie innamorate l’ideale del romanticismo immerso nel senso di antichità magnificenza ed eternità che solo Roma può donare.
La bellezza di Roma è proprio l’unicità della magnifica città eterna che dalla sua origine è stata il teatro principale della storia, la quale ha lasciato molti monumenti interessanti non solo da visitare ma davanti ai quali un fotografo di matrimonio a Roma può scattare le foto per un matrimo [...]

Continua a leggere