Ambiente e Natura

Il giusto materiale per le cucce

In questo articolo parleremo del giusto materiale per le cucce e scopriremo perché il legno è quello migliore.

 

Quali tipi di cucce esistono in commercio

La cuccia è un elemento fondamentale per i nostri amici a quattro zampe ed è importante scegliere quella giusta non solo in base alla taglia del nostro pet, ma anche in base al materiale di cui è costituita.
Il mercato offre una vasta scelta, ma le cucce più diffuse sono in plastica, legno o metallo.
Scegliere una cuccia di legno è l'opzione migliore per diversi motivi. Vediamo prima le caratteristiche delle cucce in plastica e metallo e infine scopriamo i vantaggi di un alloggio in legno.
 

Le cucce in plastica

Le cucce in plastica hanno due vantaggi: la praticità e la convenienza.
Sono pratiche in quanto facili da pulire e da trasportare; inoltre non richiedono particolare manutenzione.
Sono convenienti perché più economiche rispetto alle cucce di atri materiali. Ma attenzione: a volte un prezzo troppo basso può voler dire che la cuccia è realizzata con materiale non controllato, che può quindi essere tossico sia per il cane che per l'uomo!
Inoltre le cucce in plastica hanno il difetto di non proteggere adeguatamente dagli sbalzi climatici.
Rispetto a quelle in legno sono certamente più economiche, ma non offrono l'isolameto naturale proprio di queste ultime, nè possono essere altrettanto ecologiche.
 

Le cucce in metallo

Le cucce in metallo sono per lo più costruite in alluminio o in acciaio e sono frequentemente utilizzate come alloggi temporanei in quanto spesso sono trasportabili. Tuttavia si stanno sempre di più diffondendo anche come cucce permanenti.
Se si sceglie una cuccia di questo tipo, bisogna assicurarsi che sia ben isolata, così da essere vivibile sia in inverno che d'estate, e che sia inossidabile (se in acciaio) per non correre il rischio che si arrugginisca.
Il vantaggio di questo materiale sta nella durata e nella resistenza. Lo svantaggio sta nei costi più elevati.
Rispetto a quelle in legno sono più costose e difficilmente l'isolamento è altrettanto buono.
 

Le cucce in legno

Il legno è il materiale più adatto perché è ecologico, resistente, poco costoso e isolante.
Le cucce in legno sono sicuramente le più eleganti, sembrano delle casette in miniatura e si integrano perfettamente con gli elementi ambientali del giardino.
Per quanto riguarda l'isolamento, questo genere di cuccia è il migliore in quanto il legno offre naturalmente tepore in inverno e frescura in estate.
E' importante acquistare una cuccia costruita in legno di buona qualità per evitare che si degradi con le intemperie.
L'unico handicap di queste cucce è che possono annidarsi parassiti nelle fessure tra le assi. Si può però ovviare a questo inconveniente scegliendo cucce in legno di cedro che è un buon repellente contro questi sgraditi ospiti oppure inserire delle bacchette di questo materiale all'interno della cuccia.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Rifiuti Speciali, cosa sono

L'avanzare del progresso e dell'industria ha portato innumerevoli vantaggi da diversi punti di vista, tuttavia ha portato anche alla creazione di rifiuti di ogni tipo, tra cui anche alcuni pericolosi per la stessa salute umana.
E' solo negli ultimi decenni, comunque, che autorità ed aziende hanno cercato di controllarne la produzione e un corretto stoccaggio di questi, anche grazie a società specializzate nello smaltimento rifiuti speciali a Roma [...]

Continua a leggere

Rifiuti, quelli più difficili da smaltire

Da alcuni decenni a questa parte, fortunatamente, il problema dei rifiuti e del loro corretto smaltimento è divenuto una delle priorità delle amministrazioni centrali e soprattutto locali.
Queste si stanno sempre più impegnando, assieme a diverse società che offrono consulenza rifiuti a Roma o in altre località, come la Nova Ecologica nella Capitale, nel favorire la raccolta differenziata e il riciclo della maggiore quantità possibile di material [...]

Continua a leggere

La Francia Concede Concessioni per Miniera d'Oro nella Foresta Amazzonica

Il sito minerario sfrutterebbe le risorse aurifere della Guiana

La Francia sta per aprire un altro sito minerario che sfrutterebbe le risorse aurifere della Guiana.
Al di la dei proclami e delle iniziative ufficiali che vedano la Francia tra i paesi occidentali che vorrebbero ridurre l'inquinamento climatico la realtà è ben diversa.
Un eredità proveniente dalla colonizzazione francese dell’Amazzonia risalente al XX secolo, ecco il territorio per lo più ricoperto dalla foresta amazzonica che il governo frances [...]

Continua a leggere