Edilizia e Costruzioni

Impianto elettrico: quali sono gli elementi principali

Qualunque immobile per poter essere abitato deve disporre di un impianto elettrico a norma composto da tutta una serie di elementi, più o meno complessi e articolati. Questo spiega come mai l'installazione di un impianto elettrico richiede massima competenza e un elevato grado di esperienza, come quello di un servizio di riparazioni elettriche.

Elementi principali di un impianto elettrico: quali sono?

La composizione di impianto elettrico che assicura efficienza e sicurezza prevede l'installazione del contatore che misura il consumo, strumento che a seconda dei casi viene posizionato all'interno o all'esterno dell'appartamento.

In base all'energia che di fatto viene consumata il sistema potrà essere monofase o trifase. Il primo è quello che trova maggiore diffusione nei contesti domestici o nei piccoli negozi, mentre il secondo viene impiegato nelle attività commerciali e industriali.

Nel primo caso la corrente si propaga attraverso il conduttore neutro e la fase, mentre nel sistema trifase oltre al filo neutro sono presenti tre fili. A monte del contatore verranno collegati due fili (4 nel caso di sistema trifase) per alimentare il quadro elettrico che, a sua volta, integra il differenziale e il magnetotermico per garantire la sicurezza degli utilizzatori.
 

Salvavita

L'interruttore differenziale, conosciuto anche come salvavita, viene così chiamato perché calcola la corrente di ingresso e di uscita dell'impianto.

Questo dispositivo quando montato all'interno delle abitazioni è di classe AC mentre è di tipo A quando l'impianto alimenta diverse apparecchiature elettroniche.

Ogni salvavita è provvisto di un pulsante che serve ad eseguire un test per verificare la corretta funzionalità del dispositivo.
 

Interruttore magnetotermico

Ha la funzione di salvaguardare l'impianto dai sovraccarichi di energia, ad esempio quando vengono messi in funzione contemporaneamente più elettrodomestici che comportano un consumo maggiore rispetto al limite consentito.

Anche questi interruttori appartengono a diverse classi e possono avere diverse linee elettriche in base a come l'elettricista ha suddiviso l'impianto.
 

Messa a terra

Altro elemento principale dell'impianto è la messa a terra composto da diversi fili di colore giallo e verde, a loro volta collegati ad un dispersore metallico piantato nel suolo, la cui funzione è proprio quella di scaricare a terra eventuali correnti vaganti.
 

Impianto elettrico: altre cose da sapere

Conoscere quali sono i componenti principali dell'impianto elettrico permette anche di comprendere meglio l'uso e di scegliere con più consapevolezza ciò che è adeguato per la propria abitazione.

Quanto alla potenza fornita dall'impianto il valore minimo per le case fino a 75 mq è di 3kW, valore che sale a 6 Kw per gli immobili sopra i 75 mq. Anche se l'utilizzatore non impiega queste quantità è importante che l'impianto elettrico possa sopportare le soglie massime senza rischi.

Il numero delle linee elettriche dipende invece dalla metratura della casa e dal tipo di impianto che viene installato che dovrà comunque consentire continuità di esercizio. Ecco perché viene installato un differenziale per ogni linea, in modo che l'utente in caso di guasti non potrà rimanere completamente al buio.

Ogni differenziale inoltre presenta un sistema di protezione, ovvero i dispositivi di richiusura automatica (SRD) in abbinamento o meno con gli interruttori ad immunità rinforzata.

Ogni componente dell'impianto dovrà avere determinate caratteristiche affinché possa essere garantita l'installazione a regola d'arte. Ecco perché è molto importante rivolgersi a professionisti del settore per ottenere massima funzionalità e sicurezza.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Proteggere l’auto da pioggia, neve e grandine: quali le soluzioni migliori?

Vediamo quali sono i migliori metodi per proteggere l'auto in assenza di un garage

Lasciare l’automobile o la moto all'esterno significa esporla a numerosi fattori esterni, primi tra tutti sole e pioggia: ma mentre alcuni sono solamente fastidiosi (per esempio, l’abitacolo bollente in una giornata di sole, o la moto inzuppata d’acqua mentre piove), altri possono causare veri e propri disagi.
Per rovinare la carrozzeria di un’auto,infatti, non servono catastrofi naturali, ma può essere sufficiente una grandinata di pochi minuti. [...]

Continua a leggere

Tunnel agricoli permessi: tutto quello che devi sapere

Nel momento in cui si pensa di acquistare un tunnel in pvc come copertura agricola, è necessario seguire un iter preciso in cui ci sono molti da rispettare.
Scopriamo insieme tutto quello che c'è da sapere.
Cosa sono i tunnel agricoli I tunnel agricoli in pvc sono strutture studiate per venire incontro alle esigenze di tutti coloro che operano nel mondo agricolo o zootecnico.  Si tratta di coperture utili per le aziende che hanno bisogno di ulter [...]

Continua a leggere

Sostituzione caldaia

A chi rivolgersi

Quanto costa la manutenzione ordinaria della caldaia? Se ti stai chiedendo quali sono i Costi Idraulico Roma e stai cercando un Idraulico Economico Roma o un Idraulico Roma Pronto Intervento, allora devi sapere che il costo della manutenzione ordinaria della caldaia va dai 60 agli 80 euro.
Il prezzo sale oltre i 100€ se, invece, si vogliono verificare le emissioni.
Tuttavia, l’Assistenza Caldaie Roma comprende altre spese a cui pensare dopo aver [...]

Continua a leggere