Economia e Lavoro > Marketing

Imprese agricole, la svolta digitale aprirà una nuova frontiera produttiva

I benefici della digitalizzazione per il settore primario possono essere enormi, per questo Confagricoltura s'è attivata per superare il digital divide

La digitalizzazione rappresenta il futuro anche nel settore primario dell'economia, ovvero quello dell'agricoltura. Un discorso che vale tanto per le grandi organizzazioni del settore, quanto per le tantissime piccole imprese agricole, nonché quelle che forniscono servizi tecnologici smart.

La digitalizzazione delle imprese agricole

La dimostrazione di quanta attenzione ci sia rispetto a questa rivoluzione produttiva giunge proprio da Confagricoltura. Di recente infatti l'organizzazione ha stipulato un accordo con Open fiber, allo scopo di favorire la diffusione della banda ultra larga (ovvero con connessione in download di almeno 30 Mb/s). Questa partnership servirà a superare il digital divide, ovvero il divario tra chi può utilizzare le nuove tecnologie e chi invece non ne ha la possibilità per diversi motivi. E in definitiva, consentirà di accelerare lo sviluppo tecnologico e sociale dell'agricoltura e delle imprese agricole, e proiettarle verso l'agricoltura 4.0.

Produzione e servizi aggiuntivi

La partnership identificherà alcune zone pilota (a Nord, Centro e Sud) dove implementare l'accordo e dove agire in modo diverso a seconda delle necessità. Lo scopo è quello di permettere alle imprese agricole di andare oltre la sola produzione, ma sviluppare servizi aggiuntivi come la fruizione turistica, l'accoglienza diretta, la vendita di prodotti. Questo darà grande valore specialmente a quelle realtà che si trovano in zone marginali, difficilmente raggiungibili dalla tradizionale rete distributiva. Per queste imprese agricole, la svolta digitale sarà un fantastico tramplino di lancio.

La gestione digitale delle colture

Inoltre la stessa produzione diventerà molto più efficiente, grazie all'ausilio di tecnologie come sensori, Dss, Internet of Things (IoT) e droni. Per fare un esempio, sarà più facile monitorare le condizioni ottimali del terreno e del fabbisogno irriguo, oppure impostare un trailing step per la concimazione. Questo eviterà errori nella gestione colturale, e in definitiva aumenterà la resa e la sostenibilità economica dell'azienda. Ma tutte queste tecnologie necessitano della rete internet e per questo è fondamentale averne una performante. Ricordiamo che secondo le linee guida del Mipaaf, nel 2017 soltanto il 10% della superficie agricola era gestita con le tecniche di agricoltura di precisione. Il restante 90% era quindi fortemente esposto a errori di gestione colturale.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Consumi, trasformazione radicale a causa di Covid-19. Boom dell'ortofrutta

Le misure di contenimento per arginare i contagi hanno spinto le persone a cambiare il proprio stile di vita

Gli effetti negativi della pandemia sono sotto gli occhi di tutti, anche perché sono pesantissimi.
Un crollo del PIL senza precedenti recenti, una raffica di chiusure e fallimenti, un incremento del ricorso alla CIG e circa un milione di posti di lavoro ancora a rischio.
Roba che fa impallidire quei piccoli effetti positivi che pure la pandemia ha avuto.
Ad esempio, un incremento dei consumi di frutta e verdura.
Ciò che normalmente dovrebbe esser [...]

Continua a leggere

Produzione corilicola in difficoltà, oltre al danno climatico c'è anche la minaccia turca

Le nocciole, uno dei prodotti di eccellenza dell'Italia, hanno vissuto un 2019 da incubo

Quello che sta per chiudersi verrà ricordato come uno degli anni peggiori per la coltivazione del nocciolo.
La produzione corilicola è stata infatti duramente colpita da eventi climatici che hanno impredito la impollinazione del nocciolo.
Come se non bastasse il contraccolpo dal lato dell'offerta, sono aumentate le importazioni di nocciole "straniere" che hanno peggiorato il quadro.
I danni alla produzione corilicola Secondo le ultime stime, la p [...]

Continua a leggere

Idee Gadget

Cosa fare e cosa non fare nella promozione tramite oggetto

Un gadget aziendale riuscito è quello che riesce ad essere al contempo gradevole ed utile, valorizzando al contempo l'identità dell'azienda.
La promozione tramite oggetto mira infatti a creare un'impressione buona e duratura nel destinatario del gadget.  Questi articoli promozionali possono essere acquistati in grandi quantità per essere distribuiti in seminari, mostre, road show e lanci di prodotti come estensione dei tuoi sforzi pubblicitari.  [...]

Continua a leggere