Scienza e Tecnologie

Internet a casa? Diamo un’occhiata alle migliori offerte

Quando si parla di internet per la case non è mai molto facile effettuare una scelta. Oggi si sente molto parlare di fibra ottica, la tecnologia più evoluta e potente in termini di velocità e stabilità per quanto riguarda le connessioni a internet. Ma alcune zone non sono ancora coperte.

Se parliamo di ADSL, sono tante le offerte ma è anche vero che, sopratutto nelle città è difficile capire chi copra effettivamente la zona e se c’è davvero la disponibilità nelle centraline. Installare Vodafone Station potrebbe essere la soluzione. Perchè è subito attiva la rete e tra l’altro permette anche di navigare da cellulare, fuori casa, fino ad un massimo di 40Gb.

Prima di scegliere l’operatore: cosa fare?

Prima di tutto è fondamentale verificare la copertura per la Fibra ottica o l’ADSL andando direttamente sul sito del gestore. Una volta verificata la copertura, è buona regola passare al vaglio le offerte dei diversi operatori che raggiungono l’abitazione.Naturalmente bisognerà fare i conti con il proprio budget, quindi utilizzare anche dei comparatori per le offerte può essere utile. Quindi di regola si vaglieranno tutte le offerte proproste da Tim, Vodafone, Fastweb, infostrada e tiscali, senza dimenticare anche gli operatori virtuali come Linkem. A questo punto bisognerà anche scegliere in base alla semplicità di installazione. Già perchè a volte, ciò che davvero diventa complicato è capire come installare i dispositivi, configurarli e cominciare a navigare.Quando si sceglie un operatore bisogna anche verigicare alcuni parametri come:

Velocità di upload e download

La velocità dell'ADSL si misura in Mbit/s e si distingue in velocità di download e velocità di upload: la prima determina la velocità di ricezione dati da internet, mentre seconda indica la celerità di trasmissione dati verso internet.

Velocità nominale ed effettiva  e banda minima garantita

La velocità nominale è il valore promesso dagli operatori nelle offerte, e corrisponde alla velocità massima che la connessione può raggiungere

I costi di attivazione ed il noleggio del modem

Ciò che viene sottovalutato e a volte è ciò che comporta il maggior esborso, è il costo di attivazione. Molti operatori propongono delle promozioni a costo zero ma è importante informarsi per non avere sorprese. Idem per i costi di noleggio del modem: i costi possono essere una tantum o dilazionati con canoni mensili

Verifica dei vincoli contrattuali

Al momento della scelta di un’offerta è bene prendere in considerazione tutti i dettagli. Le offerte iniziali sono spesso frutto di sconti applicati per sei mesi o un anno che, in caso di recesso prima degli obblighi contrattuali, vengono recuperati dalle compagnie diventando una sorta di penali.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Matrici per presse piegatrici: chi le produce a Parma

Scopri l'ampio catalogo di Mora Costruzioni Meccaniche

In numerose aziende del settore meccanico e manifatturiero vengono attualmente impiegate le presse piegatrici, delle particolari tipologie di macchine utensili che – come dice il nome – schiacciano e piegano il materiale di partenza per mezzo di una pressione elevata.
Queste lavorazioni consistono, in pratica, in una deformazione controllata che ha come target la lamiera di metallo.
A tale materiale, che inizialmente è allo stato piano, per mezzo [...]

Continua a leggere

Scale mobili vs. ascensori: qual è l’impianto più efficiente?

In diversi contesti pubblici si possono incontrare simultaneamente due tipi di impianti destinati al trasporto verticale delle persone: gli ascensori da una parte, e le scale mobili dall’altra.
Ognuno può avere le sue preferenze personali nei confronti dell’uno o dell’altro impianto, ma a livello gestionale qual è il sistema di trasporto più efficiente per fare in modo che le persone possano arrivare comodamente dal punto A al punto B nel più bre [...]

Continua a leggere

Pompe sommerse per i pozzi artesiani: ecco le tecnologie più evolute

Sin dagli albori della sua storia l’uomo ha sempre sfruttato le risorse idriche superficiali, come fiumi e laghi, per soddisfare i propri fabbisogni; le civiltà antiche furono le prime a mettere a punto i pozzi per accedere all’acqua presente nel sottosuolo, una fonte ben più stabile di quella legata alle precipitazioni atmosferiche e all’andamento delle stagioni.
Per estrarre l’acqua da questi pozzi occorreva un intenso impegno fisico, oppure si [...]

Continua a leggere