Economia e Lavoro > Finanza

Investire in Romania

Un modello di business vincente

Oggi avviare una nuova società in Romania è una operazione alla quale guardano con grande interesse tantissime aziende ed imprenditori italiani, così come tanti sono coloro che hanno già intrapreso questa strada negli ultimi tempi. Le ragioni di tale preferenza sono da ricercare sicuramente nei costi del lavoro decisamente più bassi in questo paese rispetto l’Italia, ma anche nella sua continua crescita economica e alla ritrovata stabilità politica e sociale che la Romania sta vivendo in questo periodo storico. Aprire una società in Romania è decisamente più semplice ed economico rispetto l’Italia, basti pensare che il capitale sociale minimo per l’apertura di una srl è di circa 50€, e le pratiche burocratiche sono decisamente più snelle e meno complicate. L’insieme di queste condizioni favorevoli ha determinato un crescente interesse da parte di aziende ed imprenditori italiani, tanto che oggi le aziende del nostro paese registrate in Romania sono oltre trentamila.

Investire in Romania è diventato quindi un business molto appetibile, ed è per questo motivo che vi è una continua richiesta di informazioni al riguardo da parte di aziende ed imprenditori italiani, i quali hanno necessità di approfondire la materia e capire con esattezza quali possano essere i costi e le procedure legali necessarie per avviare qui il proprio business. Expand2east aiuta gli utenti a comprendere meglio queste dinamiche e come muoversi per avviare la propria attività in Romania, ma va comunque sottolineato che a prescindere dalla convenienza economica di tale operazione sarà necessario mettere in campo tutta la propria professionalità, ed offrire prodotti o servizio all’altezza delle aspettative dei potenziali clienti. La concorrenza in loco è infatti agguerrita, e per poter conquistare la propria nicchia di mercato è indispensabile superare i propri competitor offrendo servizi di grande qualità, che possano convincere i consumatori ad acquistare.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Il no profit dalle organizzazioni all’economia solidale

Le organizzazioni no profit e l’economia solidale

Il no profit è detto di una società, di un’istituzione o di una fondazione che fornisce servizi a livello sociale, non appropriandosi degli utili che ricava dalle sue attività, ma assegnandoli ad altri progetti sempre a vantaggio della comunità.
Queste attività fanno parte del terzo settore, a cui nella società di oggi si dà molta importanza.
Agire senza scopo di lucro è visto come un ideale nobile, che vuole mettere a disposizione della società [...]

Continua a leggere

Investimenti finanziari pianificati per un minor rischio

Chi non vorrebbe guadagnare buone somme di denaro rischiando poco, se non quasi nulla del proprio capitale? Sembrerebbe un racconto di fantascienza, ma così non è ...
  Il 2017 è l'ennesimo anno in cui si conferma la crisi economica, ma quale sono in realtà le possibilità d'investimento? Purtroppo, anche il 2017, e le previsioni a medio e breve termine non smentiscono le tendenze, appare ancora una volta come anno transitorio.
tutt'ora pensare ad [...]

Continua a leggere

Lista dei paradisi fiscali meno rischiosi

I paradisi fiscali sono tutti quegli Stati che hanno deciso di adottare un regime di imposizione fiscale più basso o addirittura assente rispetto ad altri paesi.
In questo modo attirano una grande quantità di capitale estero assicurando in cambio una tassazione parecchio ridotta.
  Perché si sceglie un paradiso fiscale Oltre ad avere una bassa imposizione fiscale, la convenienza di stabilire la propria azienda in uno dei cosiddetti paradisi fisca [...]

Continua a leggere