Salute e Benessere > Medicina

Ipotiroidismo anziani, sintomi e cura

Fra le varie patologie afferenti la tiroide, ipotiroidismo è una delle più comuni negli anziani, specie dai 65 anni in poi. Ciò accade non solo per predisposizione familiare, ma anche perché ad un certo punto della vita la tiroide smette di essere efficiente, provocando una serie di problematiche complesse a tutto il corpo. 

 

Quali sono i sintomi dell'ipotiroidismo

 

I sintomi dell'ipotiroidismo negli anziani non sono sempre facili da decifrare, più che altro perché tendono a confondersi con altri già presenti e portati da patologie già in essere.

 

In linea generale, possiamo dire che fra i principali sintomi possiamo annoverare: l'incontinenza, la depressione, l'aumento o la perdita eccessiva di peso, sbalzi d'umore, crampi ai muscoli, problemi muscolo-scheletrici, perdita dell'equilibrio (con conseguenti cadute), cute molto secca, perdita dei capelli, stipsi, brividi, astenia o senso di stanchezza generico.

 

Cura per l'ipotiroidismo

 

Quali cure esistono per l'ipotiroidismo negli anziani? Ad oggi, l'unica cura possibile è quella di tipo farmacologico, che prevede l'assunzione di ormoni sostituivi per ovviare alla carente produzione tiroidea. Fondamentale è l'alimentazione, da seguire secondo le indicazioni dello specialista.

 

Come sempre, ricordiamo che la prevenzione è un'arma importante, specie se si ha ereditarietà con questa patologia. Per le donne sono consigliati controlli periodici quinquennali già dai 35 anni, mentre per gli uomini dai 65 in poi. In ogni caso, bastano delle semplici analisi del sangue per controllare i principali valori relativi alla tiroide e scoprire se è tutto in regola, ma per chi ha familiarità con questa patologia si raccomanda di recarsi periodicamente da uno specialista di fiducia, poiché tenersi sotto controllo è fondamentale per ridurre a zero le complicanze che una tiroide malfunzionante può provocare.

 

Si ringrazia per la consulenza per quest'articolo lo staff del sito CasefamigliaeCasediriposo.it, il portale italiano dedicato alle case famiglia e alle case di riposo per anziani di tutta Italia!


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Le fratture ossee

Cosa sono e come curarle

Quando si parla di frattura bisogna specificare alcune cose fondamentali come ad esempio se sono di origine traumatica o patologica ( cioè spontanea).
Le Fratture dette in parole povere non sono altro che una interruzione della struttura dell’osso.
La frattura in caso di un evento traumatico, come per esempio un incedente, si ha quando si superano i limiti di resistenza della parte ossea coinvolta.
In ogni caso c’è da considerare il fattore età, [...]

Continua a leggere

Cosa è l'acufene?

Sintomi e tipologie

L'acufene è un fastidioso brusio che alcune persone avvertono all’interno dell’orecchio. La persona interessata avverte dei suoni che non provengono dunque da una fonte esterna, e che possono presentarsi in molte forme: fruscii, sibili o ronzii, per esempio. Il suono può anche essere ad alta o bassa frequenza, continuo o intermittente, forte o appena percettibile.
A volte l’acufene può essere “pulsante”, come un battito cardiaco - mentre in altri [...]

Continua a leggere

Come combattere l’ansia con l’aiuto dello psicologo

Serena Riboni piscologa Parma

La parola ansia spesso viene utilizzata tantissimo per definire uno stato di apprensione, ad esempio quando attendiamo un risultato o nel momento in cui dobbiamo fare qualcosa di importante che appunto ci crea uno stato importante di tensione.
L’ansia però può diventare una sensazione pericolosa e da non sottovalutare, specie nel momento in cui questa si presenta con una costanza che porta a subire anche delle problematiche fisiche e psicologiche [...]

Continua a leggere