Economia e Lavoro > Finanza

Irlanda e paradisi fiscali sono preoccupati per la politica fiscale di Donald Trump

Irlanda e paradisi fiscali

Promettendo di rimpatriare i profitti delle multinazionali tenute fuori degli Stati Uniti, il presidente eletto Trump mina il modello di molti paradisi fiscali.

Per un multimiliardario che probabilmente non paga le imposte sul reddito per due decenni, secondo il New York Times, il paradosso è evidente. Donald Trump è preoccupato dei più alti paradisi fiscali.
Il futuro presidente degli Stati Uniti ha promesso di ridurre la tassazione dal 35% al ??15%. Egli vuole anche incoraggiare le multinazionali che mantengono il loro denaro all'estero degli Stati Uniti a rimpatriare, con una sanzione ridotta del 10%. Questo rappresenterebbe un cambiamento importante fiscale.

L' irlandese MP Michael McGrath è stato uno dei primi a preoccuparsi pubblicamente, temendo le conseguenze "potenzialmente molto gravi per noi." "Gli investimenti stranieri, soprattutto americani, sono molto importanti per l'Irlanda e il nostro tasso fiscale stabile del 12,5% è una delle chiavi, dice. Se gli Stati Uniti a ridurre loro metà aliquota fiscale, che potrebbe spingere le aziende degli Stati Uniti di spostare alcune attività a casa e ci rimpatriare una parte dei loro profitti. Dobbiamo essere estremamente vigili ".

Una paura per nuovi investimenti
Tom White, della società di consulenza globale Counsel, con sede a Londra, conferma: "Per l'Irlanda, i già presenti investimenti non sono in pericolo, ma il flusso colpisce i nuovi investimenti esteri per ridurre il rischio."

Una delle ragioni dello sviluppo dei paradisi fiscali per decenni è stata la politica fiscale degli Stati Uniti. Di fronte a una tassa sulle alte società statunitensi, le multinazionali preferiscono mantenere i loro profitti all'estero fuori dal paese, in posti off-shore, che hanno  la tassazione molto bassa o pari a zero, e offrono un rifugio perfetto. Le Isole Cayman o le Isole Vergini Britanniche sono due degli esempi più noti. Per quanto riguarda l'Irlanda, non è un paradiso fiscale - queste aziende esercitano una vera e propria attività - ma il paese è al centro di questo equilibrio globale.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Aprire una attività in Svizzera

Come aprire una società o una ditta individuale in Svizzera? Il sogno di moltissimi imprenditori di vivere in un vero e proprio paradiso fiscale non è più una utopia.
Si può davvero godere della tassazione più bassa d’Europa e per farlo bisogna rispettare poche semplici regole.
            Aprire una attività in Svizzera: consigli Tutti i cittadini dell’Unione Europea, fatta eccezione per quelli di Romania e Bulgaria, possono vivere e lavorare in [...]

Continua a leggere

Investire in un paradiso fiscale

Si sente spesso parlare di come si guadagnino soldi facilmente e senza particolari sforzi investendo in uno dei tanti paradisi fiscali.
Ma si può davvero diventare ricchi? E come si investe in un paradiso fiscale?   Come funzionano i paradisi fiscali I paradisi fiscali identificano dei territori nel mondo dove la tassazione è molto bassa e le regole per gli investimenti stranieri sono poco trasparenti o addirittura inesistenti.
In particolare, i [...]

Continua a leggere

Pagamento in Oro Possibile Grazie ad una App

Dopo le criptovalute anche l'oro torna ad essere un mezzo di pagamento grazie alla tecnologia

L'oro torna ad essere una valuta corrente grazie ad una società di Londra che ha messo in commercio un bancomat ed una app in partnership di Mastercard e Lloyds Bank, questi mezzi di pagamento utilizzeranno un conto che oltre al denaro prevede la possibilità di comprare oro ed utilizzarlo come pagamento.
L'oro è da sempre considerato come denaro per la facilità con il quale può essere monetizzato, grazie a questa nuova piattaforma finanziaria dig [...]

Continua a leggere