Economia e Lavoro > Finanza

L’Europa e la sua economia attuale

L'Europa è stata la culla dello sviluppo della civiltà moderna fino a diventare una delle aree più ricche e strategiche dell'intero pianeta.
 

Europa, tra confini geografici ed economici

 
Così come per approfondire il contenuto di un quadro è necessario definirne i limiti, allo stesso modo un approfondimento sull'attuale economia dell'Europa non può prescindere dal considerare alcune coordinate. Parlando di Europa facciamo riferimento ad un territorio molto vasto, costituito da oltre 43 nazioni per una popolazione complessiva ampiamente oltre i 700 milioni di persone. Se invece si vuol far riferimento all'Europa come entità economica, in essa confluiscono 28 Paesi che fanno della UE una delle maggiori potenze commerciali del mondo.
Sia che ci si riferisca all'Europa geografica o a quella nata a partire dai trattati di Roma del 1957, da cui è poi cresciuta la grande famiglia europea, si tratta in ogni caso di una delle zone più sviluppate in tutti i vari ambiti, grazie alla disponibilità di variegate condizioni ambientali e alla posizione strategica ricoperta, che la porta sul podio delle potenze commerciali mondiali insieme agli USA e alla Cina.
 

I settori trainanti del vecchio continente

 
L'industria resta ampiamente il settore trainante dell'intera economia europea, basti pensare a tal proposito che nella top ten dei paesi più industrializzati al mondo figurano paesi come Germania, Francia, Italia oltre ovviamente alla Gran Bretagna. Alcuni dei marchi più prestigiosi a livello mondiale in vari settori sono di aziende europee, ad esempio europeo è il principale costruttore automobilistico con una quota di mercato a livello mondiale di oltre il 10%.
Non solo industria comunque, grazie ad un patrimonio storico, culturale e paesaggistico sconfinato, l'Europa mantiene un grande fascino verso i viaggiatori di tutto il mondo e sebbene si faccia sempre più agguerrita in questo settore la concorrenza di economia in crescita soprattutto in Asia, il vecchio continente si colloca sempre al primo posto nella classifica di arrivi di turisti da tutto il mondo.
 

Prospettive tra sfide globali

 
Se a livello industriale l'Europa ha al suo interno alcuni di più importanti player a livello mondiale, il sostegno alla crescita passa inevitabilmente per il sostegno alle politiche di innovazione che possano aiutare le aziende europee a competere in un mercato globale dove, se si dovesse giocare una partita esclusivamente sul prezzo, l'economia europea ne uscirebbe sconfitta dal confronto con economie extraeuropee caratterizzate in primis da un costo del lavoro ampiamente inferiore. Una continua innovazione nei prodotti e sviluppo del settore dei servizi attraverso incentivi alla ricerca e sostegno all'occupazione giovanile soprattutto nel settore tecnico scientifico, saranno lo strumento per elevare il livello qualitativo delle aziende europee. I primi segnali di ripresa dell'uscita da una feroce recessione, il rafforzamento della moneta europea e gli spazi di manovra lasciati dalla politica del nuovo corso USA, lasciano intravedere prospettive positive per l'economia europea, con un occhio alle sfide globali e uno alle politiche di inclusione, fondamentali affinché dei frutti della crescita possano beneficiare tutti.

 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Erronea segnalazione alla centrale dei rischi della Banca d'Italia

Cosa fare per risolvere e accedere nuovamente al credito

Tutti sanno che la centrale dei rischi della Banca d'Italia ha il compito di acquisire e fornire le informazioni relative alle posizioni debitorie e rischi creditizi di coloro i quali ti chiedono di accedere al credito.
Questo è dunque un enorme sistema che racchiude tutte quelle informazioni relative ai rapporti tra gli enti finanziari e i propri clienti.
Tale scambio di informazioni, tra gli intermediari e la Banca Centrale d'Italia, avviene su [...]

Continua a leggere

Ripresa economica, ciò che la sostiene oggi può renderla instabile domani

Per superare la crisi acuta da Covid, governi e banche centrali hanno spalancato i rubinetti del credito

Inutile girarci intorno, senza il forte sostegno delle banche centrali e l'indebitamento dei governi, la ripresa economica non sarebbe stata possibile a un passo così rapido (se di rapido si puà davvero parlare).
Ma tutto questo deve alimentare due preoccupazioni riguardo al futuro che ci aspetta.
I dubbi sulla ripresa economica La prima è cosa succederà se scoppiasse davvero una seconda e violenta ondata di contagi, oppure se la ricerca di un va [...]

Continua a leggere

Economia globalizzata e Covid, in futuro i paesi emergenti avranno un vantaggio

La ripresa economica richiederà un cambiamento che i paesi sviluppati avranno più difficoltà a implementare

La crisi santiaria provocata dalla pandemia da Covid ha colpito tutti i Paesi del mondo.
Si contano davvero sulle dita delle mani quelli che possono dire di essere usciti pressoché indenni da questa tragedia.
Gli effetti economici invece coinvolgono tutti quanti, per via dell'effetto a catena che caratterizza l'economia globalizzata.
Il futuro dell'economia globalizzata C'è però una forte differenza che caratterizza i sistemi economici, soprattut [...]

Continua a leggere