Economia e Lavoro

L'importanza dei dispositivi di protezione individuale per la sicurezza sul lavoro

Per dispositivo di protezione si intende una qualsiasi attrezzatura che permette a chi la indossa di essere protetto, nella situazione idonea all'utilizzo dell'attrezzatura. Lo scopo principale è assicurare la sicurezza nel posto di lavoro, dove non sia possibile rimuovere l'origine dei rischi o limitarne la pericolosità. Il lavoratore è obbligato, in alcuni casi per legge, a farne utilizzo, a non apportare modifiche e in alcuni casi a seguire corsi di aggiornamento per essere sempre al corrente delle norme vigenti.
 

I DPI devono garantire di:

  • essere compatibili tra di loro nel caso in cui il lavoratore della utilizzarne un numero maggiore di uno
  • essere facilmente indossabili in qualsiasi situazione
  • essere adeguati e soprattutto sicuri per il loro utilizzo
  • essere adeguati al luogo di lavoro e alle esigenze del singolo lavoratore
  • essere adeguati ai rischi da prevenire (senza costituire un rischio maggiore)

 

È necessario anche chiarire quali dispositivi di protezione individuale non rientrano in questa categoria:

 

  • materiale per la difesa personale
  • materiali e attrezzature sportive
  • cassetta del pronto soccorso o strumenti simili
  • prodotti per la segnalazione del pericolo
  • indumenti non destinati alla salute del lavoratore


I DPI si possono dividere in tre categorie a seconda del grado di rischio dell'attività in cui vengono utilizzati:

 

  1. Prima categoria: sono dispositivi che servono a proteggere il lavoratore in attività in cui il rischio è basso, come lavori soggetti a fenomeni atmosferici. Ogni prodotto deve essere auto certificato dal produttore.
  2. Seconda categoria: qui sono inclusi quei dispositivi che proteggono da lavori con rischio significativo. È richiesta una certificazione di un organismo autorizzato di controllo.
  3. Terza categoria: questi dispositivi sono adibiti a proteggere i lavoratori in luoghi di lavoro dove il pericolo è elevato. Essi sono soggetti a gravi rischi che possono comportare danni importanti alla salute e che possono portare anche alla morte. Le imbragature o i guanti ignifughi per i pompieri sono un esempio dei DPI di questa categoria. Per utilizzare queste attrezzature i lavoratori devono seguire corsi di addestramento specifici.


I datori di lavoro devono:

  • garantire di occuparsi in modo adeguato della scelta dei DPI da utilizzare, sulla base della valutazione dei rischi a cui il lavoratore va incontro.
  • assicurare un’adeguata formazione ai dipendenti
  • informare i dipendenti dei rischi dai quali vengono protetti grazie ai DPI
  • occuparsi di fornire i dispositivi di protezione ai suoi dipendenti
  • occuparsi di manutenzione e aggiornamento dei DPI


Il lavoratore deve:

  • aderire e prendere parte al programma di addestramento e informazione
  • utilizzare in modo conforme i dispositivi
  • non apporre modifiche al DPI e averne cura
  • riconsegnare seguendo le procedure aziendali il dispositivo dopo la fine dell'utilizzo


I dispositivi di protezione individuale sono moltissimi come potrete scoprire visitando il sito https://protezioneindividuale.it/ e sono presenti in molti luoghi di lavoro. Alcuni esempi possono essere: dispositivi di protezione della testa, dei piedi, del tronco o dell'intero corpo. L'utilizzo nei cantieri può essere quello delle scarpe antinfortunistiche, degli occhiali protettivi e del caschetto. Quest'ultimo deve avere caratteristiche molto specifiche a seconda dei luoghi di lavoro dove viene utilizzato. Ad esempio, come detto prima, deve essere sempre compatibile con altri dispositivi come le cuffie o la visiera. Alcuni esempi dell'utilizzo di DPI nei laboratori sono gli occhiali o i guanti. È importante, quando si parla di dispositivi di protezione individuale, parlare anche dei materiale per le emergenze, che possono essere contenuti nella cassetta del pronto soccorso. È fondamentale che la cassetta sia sempre mantenuta rifornita per eventuali situazioni di pericolo.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Pallet in plastica: vantaggi e svantaggi

Esistono pallet in plastica, legno e metallo. In questo articolo scopriamo quali sono i pro e i contro se scegli di usare i primi...

I tradizionali pallet in legno sono sempre i supporti più diffusi quando si tratta di movimentare e stoccare grandi quantità di merci.
Tuttavia, negli ultimi anni sono arrivati nel mercato nuovi tipi di pallet, realizzati con materiali differenti.
Un esempio sono i pallet fatti in plastica, realizzati tramite lo stampaggio di una sagoma rigida, in tutto e per tutto uguale, per forma e dimensioni, rispetto ai classici pallet in legno.
Considera ch [...]

Continua a leggere

Trasporto di merci su gomma: le aziende sapranno affrontare queste 3 sfide?

Il settore dell'autotrasporto è chiamato ad affrontare prove importanti, in nome dell'efficienza e della sostenibilità di un business redditizio ma irto di ostacoli.

L'obiettivo di ogni impresa specializzata nel trasporto di merci su gomma è consegnare il dovuto nel posto giusto, al momento giusto e al prezzo giusto.
Mentre la logistica si occupa di tutto quello che ha a che fare con la movimentazione e lo stoccaggio delle merci, il comparto del trasporto si occupa della pianificazione, della tracciabilità e del controllo del trasporto delle merci.
Questo vuol dire che logistica e trasporto sono due segmenti [...]

Continua a leggere

Le 4 sfide più importanti per l'industria dei trasporti su strada

Qual sarà il futuro delle imprese di autotrasporti? Ottimo, se sapranno affrontare questi problemi con responsabilità e intelligenza...

Qualunque azienda è chiamata ad affrontare nuove sfide, alcune più impegnative di altre.
Del resto, tutto cambia e con ritmi, peraltro, sempre più serrati.
Le aziende di autotrasporto non si sottraggono a questa regola.
Quali sono, quindi, le sfide più importanti che le imprese di trasporto su gomma devono affrontare, oggi, per avviare o veder crescere i loro affari? Vediamole insieme.
1.
Carenza di personale Uno dei maggiori ostacoli per le azie [...]

Continua a leggere