Servizi

L'obiettivo di Nova Ecologica a Roma

Nova Ecologica nasce nell'Aprile del 1991, quando Alessandro Perconti e Roberto Brisciana fondano insieme una società, la Nova Ecologica S.R.L, con uno scopo: gestire lo smaltimento rifiuti con serietà e professionalità.

Negli anni sono stati investiti tempo e denaro per raggiungere questo obiettivo e garantire ai clienti un servizio efficace; le aspettative erano alte e sono state conseguite tutte; dopo venticinque anni infatti Nova Ecologica può vantarsi di avere messo a disposizione ragazzi che non solamente sanno guidare i mezzi, ma che conoscono persino il modo migliore per conservare i rifiuti prima di smaltirli e che sono pratici nelle norme riguardanti i rifiuti.

I servizi offerti da Nova Ecologica

Nova Ecologica è pratica anche nell'effettuare spurghi, servendosi di un particolare macchinario dotato di canal-jet, che permette di vedere dentro il tubo ostruito.

Questa società è autorizzata per:

  • il trasporto di rifiuti pericolosi e non pericolosi.

  • Il trasporto di rifiuti speciali ed ospedalieri.

  • Il trasporto di ogni altra categoria di rifiuto.

  • Smaltimento di rifiuti industriali.

  • Bonifica amianto.

Questi servizi sono rivolti alle imprese, così come ai cittadini che devono smaltire ad esempio i rifiuti edili.

La situazione dei rifiuti a Roma

Oggi lo smaltimento rifiuti a Roma è necessario, soprattutto in seguito ai diversi allarmi degli ultimi giorni. Roma Today afferma che la città non è solamente sporca, bensì lercia, soprattutto in seguito al caos del 29 Giugno.

Un paio di giorni fa al Laurentino 38 i cittadini, indignati e stanchi di questa situazione, sono arrivati a gettare i cassonetti per strada, come simbolo di protesta; una scena simile si è verificata anche a Garbatella; insomma, Roma è in condizioni penose, e con il caldo che avanza le condizioni igieniche diventano sempre più precarie.

Lo scopo che l'assessora Montanari si sta prefiggendo è quello di ridurre entro il 2021 la spazzatura di 200mila tonnellate, anche per mezzo dello sviluppo di impianti di riciclo.

Il dramma è che a Roma non c'è spazio né idoneità per costruire una discarica, quindi lo smaltimento rifiuti diventa ancora più complicato per questo.

Inoltre nella capitale mancano persino i cestini della spazzatura, tanto che a due passi dai Musei Vaticani, una buca è diventata discarica, di fronte agli occhi di tutti i turisti; i cittadini sono per di più costretti a pagare la tassa sui rifiuti più alta rispetto a tutte le altre città italiane e dover sopportare nonostante questo, un simile spettacolo.

Fortuna che, ci si può affidare ai servizi di Nova Ecologica ed alla loro professionalità


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Atomo Plast

Come rendere la tua attività green

Che la tendenza all'ecogreen sia una delle più accentuate al giorno d'oggi non è affatto un segreto.
Si tratta, invece, di ciò che possiamo a tutti gli effetti considerare un dato di fatto.
Più che di una moda si tratta di un obbligo...
quello di aiutare il nostro pianeta in questo difficile momento.
La buona notizia è che riuscire a rendere green la propria azienda non è affatto così difficile come potrebbe sembrare a prima vista.
La cattiva è c [...]

Continua a leggere

Fiammenghi - Fiammenghi

L'importanza di un consulente in proprietà industriale

Negli ultimi anni è nata una figura che in breve tempo è risultata fondamentale nel mondo dell'industria, in particolar modo per quanto riguardano i brevetti e i marchi.
Parliamo del consulente in proprietà industriale.
Questo professionista è un eccellente partner per gli eventi strategici di un progetto e sarà presente sin dalla nascita, avendo come unico e solo obiettivo di essere preposto alla tutela dei beni immateriali aumentandone, in ques [...]

Continua a leggere

Recupero olio esausto nella ristorazione

Un servizio comodo e vantaggioso per ogni ristoratore

Quanti lavorano nell'ambito della ristorazione sanno bene quali siano le normative previste per coloro i quali gestiscono un'attività di questo tipo,  con particolare riferimento a quelle che riguardano lo smaltimento dei rifiuti e dunque degli oli esausti.
L'olio esausto è infatti in grado di inquinare in maniera veramente importante i nostri mari: basti pensare che un litro di olio esausto può compromettere circa 1000 litri d’acqua.
Questo è il [...]

Continua a leggere