Motori > Auto

La Concessionaria di Auto usate informa sulle principali norme del nuovo codice della strada

La vendita di auto usate in Concessionaria è di abitudine - Informare il consumatore sulle norme del codice della strada può essere una buona regola


Forse non ci si chiede o comunque esula dall'essere un pensiero ricorrente, ma è facile comprendere che una volta le strade e le automobili non esistevano per questo non occorreva scrivere un codice che regolasse la circolazione, poi dal 1928 si sentì il bisogno di averne uno per migliorare ogni aspetto legato alla vita in strada, ovviamente in seguito ne uscirono altri a partire dal 1933. Poi fu la volta del Testo unico del 1959, il primo vero Codice della strada, seguito, nel 1992, da quello attualmente in vigore, “la terza sistemazione organica della materia”. 

In questi 22 anni è cambiato il mondo e il Codice, a suon di modi?che spesso estemporanee, ha cercato di adeguarsi ai tempi e all’evoluzione della tecnica e della tecnologia. A contarle tutte, queste “revisioni”, alcune minime, altre imponenti, compresi i recepimenti di direttive europee, si arriva a 77: una media di oltre tre all’anno. Il risultato è un testo non più adeguato ai tempi, complesso, a volte contraddittorio e soprattutto, incomprensibile alle persone normali, quelle che ogni giorno si mettono al volante della propria auto
 

Allora con la quarta versione del codice della strada, la Concessionaria di auto usate di Milano Autosalone Asiago vuole riportare i principali obiettivi che si pongono le ultime normative introdotte, a cominciare dal fatto che vi è stato un chiaro intento di separare le norme sul comportamento stradale da quelle che invece appartengono le istituzioni dello Stato, fino a formulare delle leggi che integrino i regolamenti europei con quelli interni. 

Un’abolizione importante sarà quella che permetterà ai neopatentati di guidare autoveicoli di cilindrata superiore, o meglio, si consentirà al neopatentato di guidare vetture “potenti” purché al proprio ?anco, in qualità d’istruttore, vi sia una persona di età non superiore a 65 anni, in possesso di patente di categoria B, o superiore, da almeno dieci anni. Il limite di un anno si dimezzerà se il conducente, in quei sei mesi, non avrà commesso violazioni da cui derivi perdita di punteggio.

Rivisti gli importi delle multe alle auto secondo principi di «ragionevolezza»

Questa revisione riguarderà anche le sanzioni accessorie, come la sospensione della patente e la perdita di punti. A questo proposito, la norma parla anche di «meccanismi premiali» e di «graduazione in funzione della reiterazione». Il nuovo testo parla anche di una semplificazione dei procedimenti e soprattutto una maggior chiarezza, anche elettronica, perché no? Infine, aumentano i sistemi telematici di controllo della circolazione, altro che autovelox e Photored: in prospettiva, il vigile elettronico potrebbe accertare un’infinità di violazioni.

In tema di circolazione, la bozza di disegno di legge ?ssa due principi importanti:

da un lato l’«obbligo di rivedere i limiti di velocità delle strade extraurbane secondo criteri di ragionevolezza per adeguarli alle reali esigenze di sicurezza della circolazione», dall’altro, la «riduzione dell’uso della segnaletica stradale e l’aggiornamento della stessa secondo principi di sempli?cazione e di organicità». In tema di velocità, peraltro, va rilevata la «tutela dell’utenza vulnerabile anche attraverso la riduzione dei limiti» (nelle città dilagheranno le cosiddette “zone 30”?). Si parla molto, poi, di sicurezza. Per esempio, laddove si prevede la «limitazione della presenza a bordo strada di ostacoli ?ssi arti?ciali al ?ne di ridurre il pericolo per ciclomotori e motoveicoli».


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Auto Aziendali: E' ora di puntare sui Crossover

Tra i modelli disponibili in commercio Lexus NX ha le carte in regola per imporsi nel mercato delle Auto Aziendali

La casa automobilistica giapponese ha conquistato il mercato italiano con la Lexus NX, un crossover ibrido che si contraddistingue per la sua raffinatezza e sembra avere tutte le carte in regola per imporsi in un segmento di mercato come quello delle auto aziendali, che sul suolo italiano attualmente rappresenta il 40% delle vendite e la cui costante crescita, che non sembra volersi arrestare, pare pronta a raggiungere nuovi picchi nel medio peri [...]

Continua a leggere

Auto usate a Milano: Focus St carattere da vendere

Vi è una versione di Focus che si caratterizza per il suo aspetto, l'equipaggiamento e le motorizzazioni e si può trovare presse le Concessionarie di auto usate

Nel corso del Goodwood Festival of Speed, di ben quattro anni or sono, il costruttore Usa pensò bene di mettere sotto i riflettori la nuova Ford Focus ST, una vettura che ha fatto parlare di sé grazie ad un restyling che ne ha modificato (seppur in parte) l’aspetto con alcuni dettagli già visti sul modello di serie, infatti la versione ST del costruttore statunitense si distingue dalla versione base per via di alcune modifiche volte a donare all’ [...]

Continua a leggere

Tra le Automobili usate trovi ancora i modelli di casa Chevrolet

La commercializzazione dei nuovi modelli della casa costruttrice USA è cessata: Le trovi comunque tra le Automobili usate

  Il famoso marchio statunitense General Motors ha ritirato le auto di casa Chevrolet dal mercato europeo, lasciando spazio alla controllata Opel ed i suoi modelli molto validi, mantenendo in vendita solo la sportiva Corvette Stingray e la muscle Camaro, tuttavia se abbiamo intenzione di comprarne una che non sia tra queste due, siamo ancora in tempo per orientarci presso il mercato dell'usato, perchè le “quattro ruote” di questo marchio si posso [...]

Continua a leggere