Economia e Lavoro > Finanza

La dichiarazione di successione

Cosa fare per pagare l'imposta di successione

LA legge n. 286 del 2006 ha reintrodotto ( in quanto in precedenza era stata abolita) l'imposta di successione. I soggetti passivi in questo caso sono i contribuenti che hanno ricevuto in eredità o in legato una determinata somma (non essenzialmente denaro, in quanto sono tassati tutti i beni patrimoniali).

Chi riceve l'eredità è chiamato a presentare una dichiarazione di successione presso l'ufficio competente dell'Agenzia delle entrate. Il contribuente risponde solidalmente dell'imposta da versare nei limiti della quota da esso ereditata. Entro un anno occorre presentare tale dichiarazione riportando l'imposta da pagare e versando quanto dovuto ( sono esonerati dal apgamento alcuni particolari enti, come onlus o cooperative).

In ogni caso per il calcolo dell'imposta occorrerà tenere conto delle aliquote e delle franchigie stabilite dalla legge. In particolare nel caso di parenti più prossimi (figi e parenti in linea retta) la franchigia è maggiore ( 1 milione di euro) mentre per fratelli e sorelle è minore ( 100 mila euro); tutelati anche gli ereditari disabili con franchigie maggiorate.

A cambiare è anche l'aliquota di tassazione che per conigue e fratelli e sorelle è pari al 4 % mentre nel caso di estranei occorrerà pagare l'8 % sul valore patrimoniale di quanto ereditato.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Aprire conti correnti su banca offshore

Aprire un conto corrente su banca offshore è un tipo di operazione meno complessa di quanto si possa immaginare.
Ecco come procedere in modo corretto e concreto.
L'apertura del conto: fase iniziale Aprire questo particolare conto non rappresenta un tipo di operazione complessa ma, trattandosi di un procedimento importante, occorre cercare ovviamente di evitare di muoversi senza essere adeguatamente informati sulla situazione.
Bisogna infatti mett [...]

Continua a leggere

Il paradiso fiscale Olanda

"Tax Battles", ora anche in Europa LA così detta tax battles, ovvero la battaglia delle tasse è ormai giunta anche da noi, in Europa.
E tra gli stati che maggiormente si sono voluti esporre ed immergere in questa lotta alla tassazione ecco spuntare in testa a tutti proprio l'Olanda.
Uno dei paesi nordici che assieme al Belgio predica duramente ed aspramente contro il regime a lor dire "lassista" dei paesi mediterranei per quanto riguarda i conti [...]

Continua a leggere

Come aprire una società offshore

Aprire una società offshore, a differenza di una società di persone onshore, offre importanti vantaggi, riducendo il carico fiscale e proteggendo i risparmi mediante le interessanti agevolazioni legislative di cui godono i cosiddetti paradisi fiscali.
  Cos'è una società offshore Una società offshore è un'organizzazione con sede legale all'estero.
In genere, per l'apertura si prediligono quasi sempre i paradisi fiscali in cui le restrizioni e le [...]

Continua a leggere