Salute e Benessere > Nutrizione e Dieta

La dieta lemme

Per coloro che intendono beneficiare degli effetti di una dieta bilanciata è consigliabile seguire i suggerimenti della Dieta Lemme, il cui regime alimentare che propone ha degli orari ben precisi in cui assumere determinati cibi rispettando i dosaggi con pieno rigore.
La Dieta Lemme è stata ideata dal farmacista Alberico Lemme che ha proposto  un percorso diviso in due fasi, una di dimagrimento e una di mantenimento. Durante la prima fase il nostro organismo inizia a perdere peso fino ad arrivare a quello ideale e in una seconda fase bilanciata di tre mesi possiamo continuare a nutrirci senza ingrassare. Durante la seconda parte molto importante sarà considerare l’indice glicemico dei cibi e l’orario dei pasti, senza esaminare il conteggio calorie. In effetti uno dei limiti di questa dieta è l’estrema rigidità con cui vanno assunti i pasti in determinati orari. Ragion per cui la colazione deve essere assunta entro le 9,30 del mattino, il pranzo tra le 12 e le 14 e la cena tra le 19 e le 21, mentre la merenda-spuntino, tra le 10 e le 11 o tra le 16 e le 17.
Alla base di questa dieta ci sono ovviamente una serie di privazione che consistono  l’eliminazione di zucchero, dolcificanti, aceto, pane, latte e derivati. Bisogna assolutamente togliere il sale, anche nell’acqua della pasta, e cosa importante mai abbinare carne e pasta. Le bevande consentite sono acqua, anche gasata, caffè e thè senza zucchero. Olio d’oliva, meglio se extra vergine, peperoncino, pepe, prezzemolo, aglio, limone, salvia, rosmarino, basilico, timo, cipolla, crusca per impanare sono utlizzabili in quantità libera. Sono permessi tutti i tipi di cottura, anche la frittura.
Tali cibi si possono consumare in quantità illimitate anche perché si calcola di questi alimenti il loro valore calorico e non quello biologico. In definitiva la Dieta Lemme è un regime alimentare che privilegia i grassi e le proteine, mentre esclude quasi completamente dal menù la frutta e la verdura.
Fonte: sosdieta.com


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Gli innumerevoli benefici del cavolo: perché è importante all’interno della nostra dieta.

Oggi si sente sempre più parlare di alimentazione vegetariana e crediamo a ragione, visti e considerati i molteplici benefici che ne derivano.
Visto che il nostro paniere alimentare contiene innumerevoli opportunità, questa volta ci soffermeremo su un alimento davvero ricco di tutto quello che può servire per costituire da solo il cardine della nostra nutrizione, cioè il cavolo.
Questo vegetale, appartenente alla famiglia delle crucifere, si pres [...]

Continua a leggere

Omega 3 vegetali: mito o realtà?

Prima di addentrarci nel cuore di Omega 3 vegetali, parliamo un attimo dei famosi Omega 3, di cui si sente spesso parlare in TV o su internet.
Il nostro sito 3omega3 si chiama così, proprio in riferimento al fatto che gli Omega 3 sono in effetti 3: gli ALA contenuti nei vegetali, ed EPA e DHA, presenti in grandi quantitativi nel grasso del pesci, in particolare azzurro e di piccola taglia, che vivono nei mari freddi.
Gli acidi grassi essenziali ( [...]

Continua a leggere

Una dieta sana e rimedi per il colesterolo

Il colesterolo, una molecola lipidica della classe degli sterolo, rappresenta un elemento del nostro organismo che va tenuto costantemente sotto controllo.
Comunemente il colesterolo si suddivide in due tipologie il LDL (il colesterolo cattivo) HDL (il colesterolo buono), un’eccessiva concentrazione nel sangue del colesterolo LDL è uno dei maggiori fattori di rischio per quanto riguarda le malattie cardiovascolari.
Analisi svolte in modo costante [...]

Continua a leggere