Ambiente e Natura

La felicità degli animali domestici

Gli animali domestici

1. Come scegliere gli animali domestici

Per ogni famiglia o coppia arriva prima o poi il desiderio di avere in casa un animale di cui prendersi cura. Non si sanno ancora le motivazioni specifiche che inducono gli esseri umani ad adottare un animale, ma si può affermare che esista un bisogno reciproco da soddisfare: donare e ricevere amore incondizionato. Ma come fare per scegliere i giusti animali domestici?
I principali prescelti sono cani, gatti, piccoli roditori e uccelli. I cani hanno sicuramente bisogno di più attenzioni e cure, partendo dalle visite veterinarie, dall'alimentazione più variegata fino alle uscite giornaliere per i bisogni e le corse all'aria aperta. I gatti, invece, hanno bisogno di un'assistenza che si può definire passiva, sono animali abbastanza indipendenti, sia che siano gatti che amano stare all'esterno o i cosiddetti gatti da appartamento. I piccoli roditori come i criceti e gli uccelli come pappagalli o canarini hanno il vantaggio di vivere in una gabbia, per cui basteranno poche azioni quotidiane per tenerla pulita e per far sì che questi animali domestici vivano in tranquillità e serenamente.

2. Perché prendersi cura degli animali domestici?

Moltissimi studi hanno dimostrato che avere un animale in casa porta enormi benefici, sia per l'animale stesso che per l'essere umano (adulto o bambino) che ha deciso di dedicare il suo tempo al benessere dell'amico a quattro zampe. I tentativi che hanno cercato di spiegare il cosiddetto ""bond"" che si crea tra l'animale e il padrone, per quanto esaustivi, non sono in grado ancora oggi di spiegare l'incredibile legame che si crea. Un cane sarà sempre fedele, un gatto avverte i momenti di tristezza del padrone e, nonostante il suo assenteismo naturale, riesce ad essere presente proprio in quei tipi di situazione, gli animali in gabbia riescono sempre a manifestare la propria presenza donando un incredibile senso di completezza. Inoltre, spesso non si tiene conto di quanto si possa essere utili alla vita di un animale che senza un padrone e un appartamento o un giardino privato sarebbe in balìa di canili o gattili, maltrattamenti di varia natura e denutrizione.

3. I benefici di avere in casa animali domestici

I benefici a livello sociale sono molti. A livello educativo, studi dimostrano che un bambino che cresce con un animale domestico riesce ad essere più sicuro e più aperto alle esperienze, è in grado di sviluppare precocemente un acuto senso di responsabilità e di sentimenti compassionevoli rispetto ad un bambino che cresce senza. Per quanto riguarda gli adulti, invece, è stato dimostrato che chi possiede animali domestici riesce a superare più facilmente e velocemente traumi quali lutti o separazioni e gestisce meglio i periodi stressanti. Decidere di prendere animali domestici in casa è sicuramente una scelta difficile, caratterizzata dai primi momenti di adeguamento e di riconoscimento, da responsabilità improvvise e sconosciute, ma garantisce un benessere diverso da una relazione amorosa, amicale o da una famiglia, ma ugualmente intenso e soddisfacente.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Il cibo umido per cani di qualità

Molti di noi oggigiorno hanno un cane in casa, e di sicuro tutti ci siamo posti la domanda di quale sia il cibo migliore da dare al nostro cane, che sia arrivato da noi quando era un cucciolo oppure che sia già adulto, dato che siamo noi che gli forniamo il cibo dato che non può procurarselo da solo perchè vive in casa o in appartamento.
Qual è il miglior cibo per cani? La risposta a questa domanda dipende dal tipo di cibo che stai cercando e dal [...]

Continua a leggere

Tutto quello che c'è da sapere sui pannelli solari

I pannelli solari sono una forma sicura e totalmente sostenibile per accumulare energia.
Con il tempo, questa tecnologia si è sviluppata e migliorata,  tanto che il tasso di  installazione di pannelli solari sta aumentando di anno in anno anche in Italia.
L’investimento iniziale di acquisto e posizionamento è infatti molto basso, e si ha la sicurezza di avere energia sufficiente per riscaldare l’acqua sanitaria.
Analizzando più nello specifico gl [...]

Continua a leggere

Il fiume Tevere - Un lungo viaggio dalla Romagna

Un fiume storico che ha accompagnato una grande civiltà

Il lungo viaggio Il prestigioso fiume che tutti noi siamo soliti associare alla Capitale trova origine nell’Appennino tosco-romagnolo.
È dal Monte Fumaiolo infatti che esso sfocia per giungere fino a Roma; con i suoi 405 km di lunghezza è il terzo fiume più lungo d’Italia.
Ora che abbiamo dato un’occhiata “da lontano”, scendiamo più nel dettaglio per conoscere da vicino la storia di questo fiume incredibile.
Le origini del nome La storia ci racco [...]

Continua a leggere