Salute e Benessere > Medicina

La liposuzione per ridurre velocemente i grassi in eccesso

La liposuzione

Tra gli interventi di chirurgia estetica la liposuzione detiene il primato delle richieste, poiché molte donne corrono ai ripari quando i grassi in eccesso diventano particolarmente visibili.
La liposuzione, detta anche lipoaspirazione o liposcultura, è una procedura di chirurgia plastica-estetica, con la quale si aspira il grasso che si accumula in determinate parti del corpo.
Generalmente le zone corporee più soggette alla formazione di cuscinetti adiposi sono i glutei, le cosce, i fianchi, le ginocchia e l'addome.

Negli ultimi tempi la liposuzione è stata particolarmente richiesta per l'inestetismo femminile per eccellenza, vale a dire la cellulite. Nemica tra le più odiate dalle donne, la cellulite si manifesta anche in età molto giovane e difficilmente le donne riescono a convivere con la tipica buccia d'arancia.
La liposuzione ha dimostrato nel caso della cellulite, come di molti altri casi critici di accumulo di grassi, di dare ottimi risultati per la risoluzione di questo fastidioso problema.

La tecnica tradizionale di liposuzione prevede l'inserimento nel tessuto sottocutaneo, di una sottile cannula ad aspirazione. Il chirurgo plastico dapprima effettua un'incisione di circa 3mm e inserisce la cannula; dopodiché si inizia a manovrare la cannula avanti e indietro nel tessuto adiposo, separando e rimuovendo il grasso in eccesso. Così facendo, il chirurgo è in grado di rimodellare alcune parti del corpo, soprattutto le aree piccole che ben si prestano a queste manovre.

L'anestesia è locale o totale a seconda dei casi; la scelta varia in base al volume di grasso da rimuovere e alla grandezza della zona da trattare. Ad ogni modo questo intervento deve essere effettuato in una vera e propria sala operatoria, sterilizzata e attrezzata, perciò è consigliabile rivolgersi solo a centri specializzati in questi trattamenti.

Una volta terminato l'intervento, è importante che il paziente indossi la guaina contenitiva, in quanto essa permette di modellare il profilo del corpo e di far aderire i tessuti che si scollano tra loro durante l'intervento; in questo modo si previene la formazione di ematomi.

Nel periodo post operatorio bisogna avere alcune accortezze, come continuare la terapia antibiotica iniziata prima dell'intervento e non stare a lungo in piedi. E' consigliabile mantenere gli arti in posizione distesa per qualche giorno; dopodiché è possibile fare un'attività fisica, purché sia leggera e non troppo faticosa.

Un'alternativa a questa tecnica chirurgica è la liposuzione ultrasonica (detta anche UAL), che utilizza la potenza degli ultrasuoni per rimuovere i grassi. In sostanza il chirurgo esegue questa procedura, utilizzando un dispositivo che emette energia a ultrasuoni. La potenza di questa energia è tale da rompere le pareti delle cellule adipose e formare un'emulsione di grassi; la consistenza liquefatta del grasso ne facilita la rimozione, anche se comunque la liposuzione ultrasonica richiede tempi più lunghi di quella tradizionale.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Igiene orale quotidiana

La effettui correttamente?

Spesso i pazienti credono erroneamente di adoperare una buona igiene orale per il semplice motivo di lavare i denti più volte al giorno.
Questa è certamente una buona pratica, ma è necessario effettuare una pulizia approfondita e accurata per far si che questa possa essere veramente efficace ed impedire a tartaro e batteri di proliferare, garantendo così quell’igiene a lungo desiderata.
Alla base di una pulizia dei denti errata o non sufficiente [...]

Continua a leggere

Lenti per la luce blu

La luce blu, emessa naturalmente dal sole ed artificialmente da una lunga serie di dispositivi elettronici, può essere particolarmente nociva per la salute degli occhi.
Ad essere in pericolo sono soprattutto coloro che trascorrono molto tempo con i dispositivi elettronici di ultima generazione.
  La luce blu: fa male agli occhi ed all'organismo? La luce blu, come confermato da recenti studi clinici, può provocare seri danni oculari.
Ad essere mag [...]

Continua a leggere

Mal di testa nei bambini per affaticamento degli occhi

Gli occhi dei bambini sono molto delicati e non sempre i piccoli sono in grado di esprimere la loro sintomatologia.
A tal proposito è importante conoscere le cause di mal di testa nei bambini.
Come riconoscere l'affaticamento visivo nei bambini Può capitare che i bambini non vedano bene, ma che allo stesso tempo non siano in grado di esprimere tale difficoltà.
Diventa quindi complesso comprendere le cause di mal di testa nei bambini e alcuni dist [...]

Continua a leggere