Salute e Benessere > Medicina

La malattia di Peyronie

Cause e cure

La malattia di Peyronie è una patologia benigna che interessa il pene, della quale ancora si ignora l’origine. In particolare, questa condizione altro non è che una alterazione del rivestimento del tessuto erettile, sulla quale si forma una placca che può essere facilmente scoperta al tatto. Questa condizione è in grado di causare del dolore durante l’erezione a causa della deformazione all’asta del pene che essa comporta. In determinati casi è possibile si verifichi anche una riduzione  delle dimensioni del pene, il quale perde la sua elasticità o parte del suo spessore. La fase più acuta della malattia di Peyronie è quella relativa ai primi sei mesi a partire dal momento in cui si sono presentati i primi sintomi, per entrare dopo tale periodo in una fase cronica caratterizzata da altri segni. Ad oggi non sono note le cause scatenanti di questa patologia, e al momento le ipotesi maggiormente accreditate sono quelle relative a fattori ereditari o piccoli traumi verificatisi anche in maniera inconsapevole.

Per quel che riguarda la cura di questa patologia, il fine è quello di arrestarne il progredire individuando innanzitutto la zona che ne è interessata. Ciò è possibile per mezzo di una ecografia peniena (sia a riposo che in erezione) che può servire dare maggiori indicazioni circa la terapia più adeguata da seguire in base alle condizioni riscontrate. Esistono infatti trattamenti che prevedono iniezioni intraplacca di cortisone e onde d’urto, ad esempio. È possibile anche ricorrere ad un intervento chirurgico, qualora lo specialista lo ritenga opportuno per correggere l’incurvazione, ed è un tipo di intervento che viene eseguito in anestesia locale. Approfondisci qui ogni aspetto relativo a questo tipo di intervento, che oggi viene effettuato in ambulatorio ed ha dunque un decorso molto rapido per il paziente, il quale può tornare alle normali attività quotidiane già nell’arco di due giorni.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Perché fare la pulizia dei denti e come avviene?

L'importanza di una periodica seduta di pulizia dentale per la salute dell'intero cavo orale

Nonostante l’impegno nel pulire bene i denti e adoperare correttamente il filo interdentale, ci saranno sempre aree difficili da raggiungere e sporco che si accumula.
Una pulizia dentale è quel che serve per aiutare ad avere denti veramente puliti.
Le patologie che interessano le gengive sono spesso originate da un accumulo di placca.
Il modo migliore per evitare che questa si presenti è lavarsi sempre i denti dopo i pasti.
Tuttavia, a prescinder [...]

Continua a leggere

Rinoplastica e settorinoplastica dott. Giuseppe Spinelli: inscindibile la funzionalità e l'estetica

Il naso è senza dubbio, considerata la centralità nella faccia, è fondamentale per l'armonia del volto e la funzionalità respiratoria.

Il volto è un vero e proprio biglietto da visita.
Quando ci presentiamo agli altri, il viso è la prima cosa che viene notata, e se non ci sentiamo a nostro agio con il nostro aspetto, questo può realmente compromettere e condizionare la nostra vita sociale e le relazioni affettive.
Il  naso è senza dubbio, considerata la centralita' nella faccia, e' fondamentale per l'armonia del volto e la funzionalita' respiratoria.
L'attività del chirurgo maxi [...]

Continua a leggere

La protesi monocompartimentale laterale di ginocchio

Quando è indicato farla e perché

L’artrosi laterale di ginocchio   La gonartrosi, o artrosi di ginocchio, è una patologia degenerativa e infiammatoria che causa un consumo eccessivo della cartilagine che riveste le ossa a livello articolare.
Ci sono diverse cause che possono portare ad un quadro di gonartrosi: prime fra tutte il sovrappeso e la sedentarietà.
Esistono poi delle situazioni predisponenti, come le fratture articolari, le infezioni, le displasie congenite ecc.
Il gin [...]

Continua a leggere