Salute e Benessere > Medicina

La malattia di Peyronie

Cause e cure

La malattia di Peyronie è una patologia benigna che interessa il pene, della quale ancora si ignora l’origine. In particolare, questa condizione altro non è che una alterazione del rivestimento del tessuto erettile, sulla quale si forma una placca che può essere facilmente scoperta al tatto. Questa condizione è in grado di causare del dolore durante l’erezione a causa della deformazione all’asta del pene che essa comporta. In determinati casi è possibile si verifichi anche una riduzione  delle dimensioni del pene, il quale perde la sua elasticità o parte del suo spessore. La fase più acuta della malattia di Peyronie è quella relativa ai primi sei mesi a partire dal momento in cui si sono presentati i primi sintomi, per entrare dopo tale periodo in una fase cronica caratterizzata da altri segni. Ad oggi non sono note le cause scatenanti di questa patologia, e al momento le ipotesi maggiormente accreditate sono quelle relative a fattori ereditari o piccoli traumi verificatisi anche in maniera inconsapevole.

Per quel che riguarda la cura di questa patologia, il fine è quello di arrestarne il progredire individuando innanzitutto la zona che ne è interessata. Ciò è possibile per mezzo di una ecografia peniena (sia a riposo che in erezione) che può servire dare maggiori indicazioni circa la terapia più adeguata da seguire in base alle condizioni riscontrate. Esistono infatti trattamenti che prevedono iniezioni intraplacca di cortisone e onde d’urto, ad esempio. È possibile anche ricorrere ad un intervento chirurgico, qualora lo specialista lo ritenga opportuno per correggere l’incurvazione, ed è un tipo di intervento che viene eseguito in anestesia locale. Approfondisci qui ogni aspetto relativo a questo tipo di intervento, che oggi viene effettuato in ambulatorio ed ha dunque un decorso molto rapido per il paziente, il quale può tornare alle normali attività quotidiane già nell’arco di due giorni.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Allergie anziani, la primavera è in arrivo!

Con l'arrivo della primavera la natura si risveglia e con essa anche le allergie.
Gli anziani non sono immuni dalle allergie e, addirittura, alcuni recenti studi hanno affermato che gli over 65 sarebbero più esposti di altri all'insorgenza di allergie, anche se non si è mai sofferto di nulla del genere.
Ma come possono gli anziani difendersi dalle allergie? Esiste una prevenzione? E una cura? La prevenzione per le allergie negli anziani Quando si [...]

Continua a leggere

Cistopiù e Nefropiù, due nuovi brand per Aurora Biofarma

L’azienda comunica il lancio dei prodotti per una presenza ancora più decisa del marchio nelle terapie in ambito urologico veterinario

Il gruppo farmaceutico Aurora Biofarma annuncia il lancio sul mercato di Cistopiù e Nefropiù, due nuovi brand che andranno a completare la presenza del marchio Aurora in ambito urologico all’interno del comparto di medicina veterinaria.
Con una distribuzione sul canale depositi e grossisti iniziata già a fine dicembre 2017, i due prodotti sono stati svelati in via ufficiale nel corso della Convention di Praga e affiancheranno RenUro bustine e pas [...]

Continua a leggere

Denti del giudizio, toglierli o mantenerli

A livello medico sono considerati i terzi molari, tuttavia in generale sono meglio conosciuti come denti del giudizio, in quanto tendono a fuoriuscire in età più tarda rispetto agli altri, tra i 18 ed i 25 anni.
Sono situati nella zona più interna delle arcate dentali e proprio questa loro posizione tende, alcune volte, a creare problemi sia agli altri denti che al cavo orale in generale.
E tutto ciò porta spesso ad affrontare il dilemma se estra [...]

Continua a leggere