Economia e Lavoro > Marketing

La Promozione tramite oggetto

L’immagine di un brand è importante, è ciò che comunica con più forza i valori di un’azienda. Le aziende più importanti curano costantemente la loro immagine, perché sanno che è su di  essa che oggi si basa la scelta di molte persone nell’acquisto di determinati prodotti. Per molti il brand può diventare un insieme di valori, il simbolo di uno stile di vita. Perciò ogni azione di branding deve essere ragionata e motivata da profonda convinzione.

Il brand image si può valorizzare tramite molte tecniche di marketing, una di queste è la PTO, ovvero la promozione tramite oggetto. Negli ultimi anni la PTO è diventata una tecnica imprescindibile per la promozione di qualsiasi brand di successo, perché veicola tramite oggetti pensati ad hoc l’immagine dell’azienda che rimane poi più facilmente nella memoria di chi riceve il gadget.

La promozione tramite oggetto s’inserisce all’interno delle tecniche del marketing integrato, che mirano a identificare il target migliore per poi comunicare con lui con il suo linguaggio, diffondendo il messaggio che gli si vuole comunicare con i canali di comunicazione da lui utilizzati ( per esempio i social network), predisponendolo così all’acquisto.

Promuovere la propria azienda utilizzando solo i canali tradizionali non garantisce più la veicolazione efficace di un certo messaggio, senza contare che spesso questi canali sono quelli più dispendiosi  (radio, televisione, banner etc.). La PTO invece è alla portata di qualsiasi tasca, perché anche un oggetto piccolo come una penna può comunicare efficacemente l’idea del brand.

La PTO è quindi più efficace di una normale pubblicità o un banner, perché il gadget rimane al potenziale cliente e ha un effetto emotivo molto forte, soprattutto se l’oggetto è bello o utile. Il tutto in costi contenuti e con risultati spesso più soddisfacenti rispetto ad altre modalità promozionali.

Per fare sì che la distribuzione dei gadget promozionali vada a buon fine, bisogna considerare alcuni fattori importanti:

  • conoscere approfonditamente il target finale, ovvero il potenziale cliente a cui comunicare con maggior intensità l’immagine positiva dell’azienda

  • ideare l’oggetto più adatto, con un design accattivante, che duri nel tempo e che piaccia al target

  • distribuire i gadget in modo ragionato, magari a eventi o fiere, scegliere le occasioni più adatte per essere più mirati e precisi nella diffusione

Un’altra cosa importante è non investire su gadget scadenti, perché altrimenti chi lo riceve tenderà a ricordarsi solo che ha ricevuto un oggetto di scarsa qualità, e l’azienda non ne beneficerà di certo. Quindi è fondamentale scegliere gadget di qualità, funzionali ed esteticamente belli.

Grazie alla PTO, la promozione dell’azienda sarà continuativa nel tempo, perché il gadget rimarrà per molto tempo nelle mani di chi lo riceve, senza contare che, avendo studiato in precedenza il target potenziale, la promozione sarà anche molto più efficace e duratura.

La clientela, inoltre, sarà possibile fidelizzarla con gadget studiati su misura che aumenteranno significativamente l’immagine del brand ai loro occhi, instaurando così un rapporto positivo di gratificazione.

 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

DreamSposa.it abiti da sposa a Roma firmati dalla stilista Sabrina Maietta

Dream Sposa Atelier abiti da sposa Roma su misura - Negozio vestiti da sposa e accessori

Sin dalle sue prime armi la celebre stilista di abiti da sposa Sabrina Maietta si è posta come obiettivo professionale la personalizzazione delle sue creazioni, in grado di interpretare il carattere specifico di ogni donna, la sua essenza.
Dream Sposa Atelier ha saputo rimanere sul mercato in una posizione di leadership, interpretando le esigenze e le inclinazioni stilistiche delle spose moderne al passo con i tempi, con abiti da sposa sexy e mai [...]

Continua a leggere

Marketplace virtuale: in 10 anni è triplicata la presenza delle aziende Made in Italy

Nel 2009 meno di 6mila aziende vendevano online. Alla fine del 2018 erano salite a 20mila

L'ultimo decennio ha segnato il boom del commercio online.
Se i colossi globali come Amazon, eBay o Alibaba hanno tracciato la direzione, le imprese di ogni genere e dimensione hanno raccolto la sfida, tuffandosi nel "marketplace" virtuale.
Sempre più aziende nel marketplace virtuale In realtà, la vera sfida l'hanno lanciata i clienti.
La perdurante crisi dei consumi e i veloci cambiamenti nelle abitudini di spesa hanno infatti modificato il luog [...]

Continua a leggere

Franchising di successo: tutti i settori in cui aprire un'attività

Franchising di successo: su quali settori investire?

Il franchising in Italia negli ultimi anni è cresciuto in modo esponenziale: è la scelta giusta? Sempre più spesso l'imprenditore che decide di mettersi in proprio e aprire una sua azienda, sceglie di aprire un franchising.
Molti però si chiederanno: esattamente che cos'è un franchising? Un franchising è un contratto tra due due soggetti giuridici indipendenti, come due società, in cui una delle due pagando una somma verso l'altra riceve una seri [...]

Continua a leggere