Salute e Benessere > Medicina

La protesi monocompartimentale laterale di ginocchio

Quando è indicato farla e perché

L’artrosi laterale di ginocchio

 

La gonartrosi, o artrosi di ginocchio, è una patologia degenerativa e infiammatoria che causa un consumo eccessivo della cartilagine che riveste le ossa a livello articolare. Ci sono diverse cause che possono portare ad un quadro di gonartrosi: prime fra tutte il sovrappeso e la sedentarietà. Esistono poi delle situazioni predisponenti, come le fratture articolari, le infezioni, le displasie congenite ecc.

Il ginocchio è costituito da 3 piccole articolazioni o compartimenti, con due menischi per ogni ginocchio. Abbiamo il compartimento mediale, con il suo menisco interno, il compartimento laterale, con il suo menisco esterno, ed il compartimento femororotuleo, che non possiede menischi. 

La gonartrosi può colpire indistintamente tutti o solo uno o due compartimenti. Il più colpito è quello mediale (interno) ed il morfotipo varo (le cosiddette ginocchia da calciatore) favorisce tale situazione. Nel morfotipo valgo invece (cioè le ginocchia a X), è il comparto laterale ad essere più colpito. 

 

Che cos’è la protesi mnocompartimentale laterale?

 

La protesi monocompartimentale laterale è una miniprotesi che sostituisce solo il compartimento esterno, cioè il condilo femorale laterale ed il piatto tibiale esterno, insieme ovviamente al menisco laterale. Le superfici ossee vengono levigate e rivestite da componenti in leghe di titanio (una per il femore ed una per la tibia) tra le quali si interpone uno spessore in plastica che sostituisce il menisco laterale.

Tali componenti vengono poi fissate all’osso del paziente con uno speciale cemento per osso, consentendo un carico immediato.

 

Quando è indicato farla?

 

La protesi monocompartimentale laterale è indicata quando l’artrosi ha colpito solo il compartimento esterno, risparmiando quello interno e femororotuleo. Si tratta di pazienti selezionati, in cui il morfotipo valgo influisce sicuramente nella genesi di tale deformità. 

Il criterio indispensabile è che i restanti compartimenti siano sani e che il legamento crociato anteriore e posteriore siano integri e funzionanti. L’età ed il peso corporeo non rappresentano invece una controndicazione all’intervento, nel senso che pazienti troppo giovani o anziani o in sovrappeso possono comunque essere candidati a tale procedura. 

Nei casi di artrosi bilaterale tale intervento può essere eseguito in contemporanea su entrambe le ginocchia, senza per questo interferire con il percorso riabilitativo ed il recupero funzionale del paziente.

 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Perché fare la pulizia dei denti e come avviene?

L'importanza di una periodica seduta di pulizia dentale per la salute dell'intero cavo orale

Nonostante l’impegno nel pulire bene i denti e adoperare correttamente il filo interdentale, ci saranno sempre aree difficili da raggiungere e sporco che si accumula.
Una pulizia dentale è quel che serve per aiutare ad avere denti veramente puliti.
Le patologie che interessano le gengive sono spesso originate da un accumulo di placca.
Il modo migliore per evitare che questa si presenti è lavarsi sempre i denti dopo i pasti.
Tuttavia, a prescinder [...]

Continua a leggere

Rinoplastica e settorinoplastica dott. Giuseppe Spinelli: inscindibile la funzionalità e l'estetica

Il naso è senza dubbio, considerata la centralità nella faccia, è fondamentale per l'armonia del volto e la funzionalità respiratoria.

Il volto è un vero e proprio biglietto da visita.
Quando ci presentiamo agli altri, il viso è la prima cosa che viene notata, e se non ci sentiamo a nostro agio con il nostro aspetto, questo può realmente compromettere e condizionare la nostra vita sociale e le relazioni affettive.
Il  naso è senza dubbio, considerata la centralita' nella faccia, e' fondamentale per l'armonia del volto e la funzionalita' respiratoria.
L'attività del chirurgo maxi [...]

Continua a leggere

Guida ai migliori termometri a infrarossi sul mercato

I termometri a infrarossi sono stati a lungo evitati per via della cattiva pubblicità che li accusava di essere "meno precisi di un termometro normale".
Questa opinione non ha però retto di fronte all' emergenza recente di coronavirus.
Si è infatti visto che i termometri a infrarossi sono altamente affidabili, sicuri ed igienici.
La maggior parte di questi termometri disponibili anche sul sito https://termometroinfrarossi.net/ può essere usata pe [...]

Continua a leggere