Scienza e Tecnologie

La pultrusione vetroresina e le caratteristiche di questo materiale

Il vetroresina è stato messo a punto intorno agli anni Cinquanta per coprire delle esigenze industriali e per rispondere in modo concreto ai bisogni crescenti che l’industria aveva manifestato nei confronti di un materiale solido e robusto. Da decenni, quindi, questo materiale fa parte attiva della nostra storia.
Il vetroresina è un materiale di origine sintetica, una plastica rinforzata composta da fibre di vetro che vengono inserite all’interno di una matrice di tessuto o TNT che viene impregnata di resine termoindurenti per acquisire le sue caratteristiche definitive: da liquide diventano solide e in questo modo è possibile raggiungere una forma stabile e definitiva del materiale.
Tra le sue tante caratteristiche particolari e positive, il vetroresina viene molto apprezzato per la particolare leggerezza ma anche per la grande resistenza agli agenti atmosferici. Questo materiale viene impiegato soprattutto per la produzione di oggetti come vasche da bagno, piscine, imbarcazioni, complementi d’arredo e molto altro ancora, dimostrando di avere un utilizzo davvero versatile.
Una delle lavorazioni che possono essere eseguite su questo materiale è la pultrusione vetroresina ossia quel processo che unisce l’azione di spinta all’azione dell’estrusione: il vetroresina in forma non solida viene spinto in stampi e forma in oggetti di sezione standard.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Matrici per presse piegatrici: chi le produce a Parma

Scopri l'ampio catalogo di Mora Costruzioni Meccaniche

In numerose aziende del settore meccanico e manifatturiero vengono attualmente impiegate le presse piegatrici, delle particolari tipologie di macchine utensili che – come dice il nome – schiacciano e piegano il materiale di partenza per mezzo di una pressione elevata.
Queste lavorazioni consistono, in pratica, in una deformazione controllata che ha come target la lamiera di metallo.
A tale materiale, che inizialmente è allo stato piano, per mezzo [...]

Continua a leggere

Scale mobili vs. ascensori: qual è l’impianto più efficiente?

In diversi contesti pubblici si possono incontrare simultaneamente due tipi di impianti destinati al trasporto verticale delle persone: gli ascensori da una parte, e le scale mobili dall’altra.
Ognuno può avere le sue preferenze personali nei confronti dell’uno o dell’altro impianto, ma a livello gestionale qual è il sistema di trasporto più efficiente per fare in modo che le persone possano arrivare comodamente dal punto A al punto B nel più bre [...]

Continua a leggere

Pompe sommerse per i pozzi artesiani: ecco le tecnologie più evolute

Sin dagli albori della sua storia l’uomo ha sempre sfruttato le risorse idriche superficiali, come fiumi e laghi, per soddisfare i propri fabbisogni; le civiltà antiche furono le prime a mettere a punto i pozzi per accedere all’acqua presente nel sottosuolo, una fonte ben più stabile di quella legata alle precipitazioni atmosferiche e all’andamento delle stagioni.
Per estrarre l’acqua da questi pozzi occorreva un intenso impegno fisico, oppure si [...]

Continua a leggere