Salute e Benessere > Medicina

La rinoplastica

Medicina estetica oggi

Tra le app una nuova che fa scalpore è quella che si usa anche per scegliere un nuovo naso. Si proprio così, oggi è nata un'app che è tra le novità presentate al congresso Aicpe del 2014 (Associazione italiana di chirurgia plastica estetica) che si è svolto a Firenze.

La rinoplastica oggi è il quinto intervento estetico che si fa   in Italia e offre delle importanti innovazioni  tecniche. "Oggi fare una rinoplastica è meno doloroso rispetto a qualche anno fa", ha  detto Francesco Alia, chirurgo  estetico,  presente come relatore al congresso  sulla rinoplastica.

"Parliamo di un intervento che si può eseguire in sedazione o in anestesia generale, quindi senza soffrire. Nel post operatorio, uno degli incubi più ricorrenti una volta era quello dei tamponi, che si inserivano nelle narici per molti giorni e la cui rimozione poteva causare dolore. Oggi questo problema è stato risolto: si usano tamponi che non provocano male e spesso, se possibile, non si usano affatto" ha ribadito il medico dicendo anche che "dal naso dipende l'equilibrio di un volto".

Con la tecnologia che si usa nelle metodiche per fare oggi un intervento chirurgico-estetico di rinoplastica ciò è ovvio . Come ha specificato  Alia, "esistono diversi tipi di applicazioni, anche per smartphone e tablet, che permettono di avere un'anteprima di quello che sarà il risultato, grazie a un programma di morphing istantaneo. Dedico molta attenzione alla fase pre-operatoria e, con questi mezzi, è possibile avere un'idea molto verosimile del risultato, così da definirla insieme al paziente che in questo modo non si crea  false aspettative".

Pur essendo la rinoplastica comunque uno degli interventi estetici oggi più praticati, si deve sempre fare attenzione a rivolgersi a un medico estetico competente. "Non è possibile canonizzare un modello sotto il profilo estetico, ma occorre sempre valutare il viso nel suo complesso, andando a ricercare l'armonia delle forme", ha detto Alia e ha ribadito  l'importanza di rivolgersi a medici e chirurgi plastici specializzati in tale intervento.

«Se l'intervento non viene eseguito bene la respirazione può peggiorare, il naso può assumere un aspetto pinzato e innaturale. Inoltre se si toglie la gobba in modo aggressivo il naso assume un aspetto insellato che può richiedere un nuovo intervento più complesso per la sua correzione», sottolinea Alia.

In alcuni casi, la medicina estetica viene usata come  alternativa alla chirurgia come dice ancora Alia :"L'uso dei cosiddetti rinofiller, come l'acido ialuronico, permettono di aumentare la proiezione di un naso schiacciato o rialzarne leggermente la punta e, in alcuni casi, di nascondere la classica gobba, smussandola. Sono però trattamenti non adatti a tutti i tipi di naso e che hanno una durata temporanea".

Sotto il lato espressamente chirurgico ci sono due tecniche utilizzate, quella  chiusa e quella aperta: "Differiscono nel tipo di approccio, entrambe però garantiscono tempi di recupero decisamente brevi rispetto a qualche anno fa, fondamentali sono le mani esperte", dice ancora Alia.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Igiene orale quotidiana

La effettui correttamente?

Spesso i pazienti credono erroneamente di adoperare una buona igiene orale per il semplice motivo di lavare i denti più volte al giorno.
Questa è certamente una buona pratica, ma è necessario effettuare una pulizia approfondita e accurata per far si che questa possa essere veramente efficace ed impedire a tartaro e batteri di proliferare, garantendo così quell’igiene a lungo desiderata.
Alla base di una pulizia dei denti errata o non sufficiente [...]

Continua a leggere

Lenti per la luce blu

La luce blu, emessa naturalmente dal sole ed artificialmente da una lunga serie di dispositivi elettronici, può essere particolarmente nociva per la salute degli occhi.
Ad essere in pericolo sono soprattutto coloro che trascorrono molto tempo con i dispositivi elettronici di ultima generazione.
  La luce blu: fa male agli occhi ed all'organismo? La luce blu, come confermato da recenti studi clinici, può provocare seri danni oculari.
Ad essere mag [...]

Continua a leggere

Mal di testa nei bambini per affaticamento degli occhi

Gli occhi dei bambini sono molto delicati e non sempre i piccoli sono in grado di esprimere la loro sintomatologia.
A tal proposito è importante conoscere le cause di mal di testa nei bambini.
Come riconoscere l'affaticamento visivo nei bambini Può capitare che i bambini non vedano bene, ma che allo stesso tempo non siano in grado di esprimere tale difficoltà.
Diventa quindi complesso comprendere le cause di mal di testa nei bambini e alcuni dist [...]

Continua a leggere