Casa > Arredamento

La sauna finlandese: benessere e relax

La sauna finlandese

La sauna finlandese, detta anche sauna secca, è un bagno di vapore nato durante il Medioevo nei paesi scandinavi e divenuto popolare specialmente in Finlandia. Oggi è fra i trattamenti di benessere maggiormente apprezzati da chi frequenta spa e stabilimenti termali.

Come funziona
La sauna finlandese si effettua all'interno di una cabina di legno di pino, pioppo o abete, riscaldata ad una temperatura che oscilla fra i 60 ed i 100 gradi e con una tasso di umidità piuttosto basso.
Prima di entrare nella cabina è necessario fornire all'organismo una buona riserva di liquidi, in vista della successiva sudorazione, e detergere completamente il corpo.
Il trattamento prevede una serie di fasi. La prima fase è quella di riscaldamento ed ha una durata massima di dieci o quindici minuti. Durante questa fase si deve stare sdraiati o seduti sui sedili in totale comodità e relax e, se l'aria diventa troppo secca, si può gettare dell'acqua nella vasca che contiene le pietre roventi in modo da aumentare l'umidità.
È poi necessario uscire lentamente dalla cabina e cominciare la seconda fase della sauna finlandese, quella del raffreddamento. Dopo uno o due minuti dall'uscita dalla cabina si effettua quindi una doccia con acqua fredda o tiepida cominciando dai piedi ed evitando accuratamente di bagnare per primo il capo. La terza fase consiste nel rientrare nuovamente in cabina, restarvi per ulteriori dieci o quindici minuti ed effettuare poi un'altra doccia fredda.
Per la quarta ed ultima fase bisogna infine recarsi nella zona relax e distendersi sul lettino in modo da favorire il ristabilimento della pressione sanguigna.

I benefici
La sauna finlandese è capace di donare numerosi benefici al corpo umano per mezzo dell'esposizione al calore diretto e del rilassamento che il calore è capace di infondere all'organismo.
Per quanto riguarda i benefici a lungo termine, la sauna finlandese è capace di stimolare il sistema cardiocircolatorio e le ghiandole surrenali, di rafforzare le difese immunitarie e di ridurre l'entità di eventuali infezioni dell'apparato respiratorio. Grazie alla sauna finlandese ed all'elevata sudorazione che essa provoca è poi possibile eliminare una notevole quantità di liquidi corporei ed ottenere un generale disintossicamento dell'organismo.
Questi ultimi due effetti positivi garantiscono inoltre dei benefici a breve termine ed immediatamente osservabili, come una generale sensazione di rilassamento, il sollievo alle congestioni nasali e l'evidente miglioramento della pelle che, dopo il trattamento, appare libera dalla cellule morte, più liscia, luminosa ed elastica.

Consigli utili
La sauna finlandese è sicuramente un toccasana per l'organismo ma prima del trattamento è bene osservare una serie di accorgimenti.
Innanzittuto è meglio evitare la sauna se si soffre di qualche problema cardiaco o circolatorio, di ipertensione ed ipotensione, se si hanno infiammazioni cutanee o febbre e se si è in stato di gravidanza.
Non bisogna essere digiuni ma neanche eccessivamente sazi quando ci si accinge ad effettuare una sauna finlandese, ed è importantissimo non avere i piedi freddi, non uscire o entrare in cabina troppo velocemente e ricordarsi, alla fine di ogni sessione, di reintegrare i liquidi persi durante il trattamento. Infine, è consigliabile effettuare la sauna finlandese non più di una o due volte a settimana.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Stufe a pellet

Una scelta ecologica e conveniente

Per il riscaldamento degli ambienti domestici, oggi sono tantissimi gli utenti che decidono di optare per le moderne stufe a pellet.
Queste sono pulite, efficienti e potenti a sufficienza per riscaldare appartamenti di medie e grandi dimensioni.
Le stufe a pellet bruciano i classici cilindri di segatura di legno essiccato e compresso, i cui inquinanti emessi nell’atmosfera a seguito della combustione sono decisamente marginali rispetto le tradizi [...]

Continua a leggere

Avere gusto per gli asciugamani

Scegliere gli asciugamani Nella stanza da bagno anche la scelta degli asciugamani è importante in quanto può mostrare il nostro gusto, il nostro stile, e dare un tocco di personalità alla stanza.
Si devono scegliere asciugamani in tinta col colore delle piastrelle, ad esempio se le piastrelle sono in tinta unita si possono scegliere asciugamani della stessa tinta ma fantasia o magari fare un contrasto con una tinta unita contrastante, come bianco [...]

Continua a leggere

Porte blindate: quali detrazioni sono disponibili e come ottenerle

Fino al 31 dicembre 2017, l’installazione di porte blindate è passabile di detrazione fiscale IRPEF del 50%.
Ecco chi può ottenere tale detrazione e come.
  Se state pensando di sostituire le vostre porte blindate e volete sapere se è possibile godere di detrazioni fiscali, allora ci sono buone notizie! Secondo l’art.16-bis del Dpr 917/86°, la vecchia detrazione, pari al 36%, fino al 31 dicembre sarà invece del 50%, anche per inferriate e serrame [...]

Continua a leggere