Casa > Arredamento

La tecnica dello stucco/spatolato veneziano

La tecnica di decorazione pittorica dello spatolato veneziano

Il materiale che viene impiegato per preparare lo spatolato veneziano/stucco veneziano nasce da un mix di diverse sostanze minerali (grassello di calce, polvere di marmo, sabbia) e di pigmenti naturali scelti in base al tipo di colore che si vuole avere.
Lo spatolato veneziano classico è composto da diversi strati di stucco, sei per la precisione. Per far ciò si utilizza una spatola. Grazie a questo strumento è possibile creare il tanto amato “effetto rilievo”.
L'effetto luminoso, invece, viene realizzato al termine della stesura di questi strati, grazie ad una lucidatura a secco utilizzando la cera d'api e, in seguito, strofinando con un panno di lana.
Oggi, grazie a tecniche di lavorazione evolute si riesce ad avere lo stesso risultato estetico con solo tre strati di stucco. Da questa rapida intro si capisce che lo spatolato veneziano è una tecnica di decorazione pittorica di non facile realizzazione.
Per chi ama il fai da te e il rischio, visto la complessità della tecnica, deve sapere che in commercio si trovano prodotti pronti all'uso. Assicuratevi di acquistare prodotti in grado di garantire la traspirabilità delle pareti così da evitare l'insorgere di muffe. Qualità insomma.

Oltre all'acquisto di prodotti di qualità, però, bisogna , per la stesura al meglio dello stucco veneziano, avere una buonissima manualità. Per questo motivo Il mio consiglio è quello di rivolgersi ad un professionista del mestiere, il quale, oltre a fare un ottimo lavoro, potrà darti tutti i giusti suggerimenti/accorgimenti per la manutenzione e, perché no, per il vostro primo spatolato fai da te.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Stufe a pellet

Una scelta ecologica e conveniente

Per il riscaldamento degli ambienti domestici, oggi sono tantissimi gli utenti che decidono di optare per le moderne stufe a pellet.
Queste sono pulite, efficienti e potenti a sufficienza per riscaldare appartamenti di medie e grandi dimensioni.
Le stufe a pellet bruciano i classici cilindri di segatura di legno essiccato e compresso, i cui inquinanti emessi nell’atmosfera a seguito della combustione sono decisamente marginali rispetto le tradizi [...]

Continua a leggere

Avere gusto per gli asciugamani

Scegliere gli asciugamani Nella stanza da bagno anche la scelta degli asciugamani è importante in quanto può mostrare il nostro gusto, il nostro stile, e dare un tocco di personalità alla stanza.
Si devono scegliere asciugamani in tinta col colore delle piastrelle, ad esempio se le piastrelle sono in tinta unita si possono scegliere asciugamani della stessa tinta ma fantasia o magari fare un contrasto con una tinta unita contrastante, come bianco [...]

Continua a leggere

Porte blindate: quali detrazioni sono disponibili e come ottenerle

Fino al 31 dicembre 2017, l’installazione di porte blindate è passabile di detrazione fiscale IRPEF del 50%.
Ecco chi può ottenere tale detrazione e come.
  Se state pensando di sostituire le vostre porte blindate e volete sapere se è possibile godere di detrazioni fiscali, allora ci sono buone notizie! Secondo l’art.16-bis del Dpr 917/86°, la vecchia detrazione, pari al 36%, fino al 31 dicembre sarà invece del 50%, anche per inferriate e serrame [...]

Continua a leggere