Salute e Benessere > Medicina

La vasectomia

Cosa è e come funziona la vasectomia

La vasectomia è un metodo di sterilizzazione maschile, la più efficace in assoluto. Si tratta di un'operazione che comporta il taglio e il blocco dei condotti deferenti che trasportano lo sperma dai testicoli. Viene eseguito in anestesia locale nell'ambulatorio dello specialista e dura circa 10 minuti. Questa tecnica innovativa che utilizza un ago delle dimensioni di un capello riduce il dolore e l'ansia associati al dolore, e per questo i tempi di recupero del paziente sono molto più rapidi.

Durante un intervento di vasectomia, i condotti deferenti vengono rimossi dallo scroto (cioè la sacca contenente i testicoli) e vengono bloccati e tagliati, impedendo così il passaggio degli spermatozoi. Questo non impedisce comunque l'eiaculazione. Infatti, gli spermatozoi rappresentano in media solo il 2 o il 3% di una eiaculazione. La produzione di sperma da parte dei testicoli continua anche dopo la vasectomia, e si forma un sostanziale equilibrio tra le cellule prodotte e le cellule che muoiono, le quali vengono riassorbite dal corpo.

Cosa distingue la vasectomia "classica" dalla vasectomia senza bisturi?

La vasectomia senza bisturi è una tecnica più “delicata” della tecnica classica. Inventata in Cina nel 1974 e introdotta in Canada nel 1992, richiede l'uso di due strumenti appositamente creati per questo scopo. A differenza della tecnica "classica" dove solitamente vengono realizzate due aperture più grandi, non sono necessari punti di sutura con la vasectomia senza bisturi. Essa riduce il rischio di complicanze dovute all'operazione (infezioni e sanguinamento si riducono a meno dell'1%) e consente il rapido recupero de paziente.

La vasectomia è permanente?

Indipendentemente dalla tecnica di occlusione utilizzata, la vasectomia dovrebbe essere considerata un'operazione permanente. La vasectomia è infatti indicata solo se si desidera una contraccezione permanente. Finché hai incertezza sul tuo desiderio di avere figli, dovrai usare metodi contraccettivi reversibili. È possibile reperire ulteriori informazioni direttamente sul sito marcocosentino.com


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Le fratture ossee

Cosa sono e come curarle

Quando si parla di frattura bisogna specificare alcune cose fondamentali come ad esempio se sono di origine traumatica o patologica ( cioè spontanea).
Le Fratture dette in parole povere non sono altro che una interruzione della struttura dell’osso.
La frattura in caso di un evento traumatico, come per esempio un incedente, si ha quando si superano i limiti di resistenza della parte ossea coinvolta.
In ogni caso c’è da considerare il fattore età, [...]

Continua a leggere

Cosa è l'acufene?

Sintomi e tipologie

L'acufene è un fastidioso brusio che alcune persone avvertono all’interno dell’orecchio. La persona interessata avverte dei suoni che non provengono dunque da una fonte esterna, e che possono presentarsi in molte forme: fruscii, sibili o ronzii, per esempio. Il suono può anche essere ad alta o bassa frequenza, continuo o intermittente, forte o appena percettibile.
A volte l’acufene può essere “pulsante”, come un battito cardiaco - mentre in altri [...]

Continua a leggere

Come combattere l’ansia con l’aiuto dello psicologo

Serena Riboni piscologa Parma

La parola ansia spesso viene utilizzata tantissimo per definire uno stato di apprensione, ad esempio quando attendiamo un risultato o nel momento in cui dobbiamo fare qualcosa di importante che appunto ci crea uno stato importante di tensione.
L’ansia però può diventare una sensazione pericolosa e da non sottovalutare, specie nel momento in cui questa si presenta con una costanza che porta a subire anche delle problematiche fisiche e psicologiche [...]

Continua a leggere