Economia e Lavoro

Lavorazione acciaio: come funziona la macchina per il taglio al plasma?

Le innovazioni tecniche in materia di taglio al plasma hanno portato tale tecnologia a raggiungere livelli di precisione simili a quelli normalmente accostati al taglio laser.

Tra le varie tecnologie a disposizione nel settore del taglio lamiera, sono le macchine per il taglio al plasma ad aver raggiunto una grande notorietà. Questo per merito della capacità di garantire lavorazione precise e in grado di adattarsi perfettamente alla flessibilità, alla velocità d’operazione e alla qualità del taglio. Caratteristiche che hanno portato tantissime imprese a scegliere questi modelli per lavorare lamiere di diverse dimensioni e spessori.

Prima di entrare nello specifico degli elementi essenziali delle macchine per il taglio plasma, è corretto precisare come sia l’energia termica che proviene da un fascio di gas ionizzato (liberamente direzionabile), a consentire il taglio di diverse varietà di acciaio e di leghe. La qualità dei risultati è evidente non solamente su fogli dello spessore di pochi millimetri ma anche su lamiere di spessore più grande.

Le innovazioni tecniche in materia di taglio al plasma hanno portato tale tecnologia a raggiungere livelli di precisione simili a quelli normalmente accostati al taglio laser. Nei primi anni l’oggetto dei tagli erano soprattutto materiali elettroconduttivi. L’efficienza dimostrata nel tempo e la possibilità di variare il gas a seconda del materiale, hanno portato le macchine taglio plasma ad essere usate anche su vetro e calcestruzzo.

Tra gli elementi fondamentali della macchina per il taglio del plasma rientrano:

  • Tubo aria compressa
  • Torcia al plasma
  • Morsetto

Una volta avviata la macchina, è un trasformatore inverter che cambia la tensione della corrente da alternata a corrente continua. A quel punto la può raggiungere la torcia grazie al tubo presente e il tubo stesso consente anche il passaggio dell’aria compressa. Corrente e aria compressa, pur passando nello stesso tubo, non entrano mai in contatto tra loro. Sono tutti e due questi elementi a trasformare l’aria, che da gassosa raggiunge lo stato di plasma. Il plasma, bruciando ad altissime velocità (circa 2000 km/h), e arrivando a una temperatura pari a 10000 gradi centigradi, garantisce tagli molto precisi.

Per maggiori informazioni sui procedimenti delle lavorazioni metalliche, è opportuno rivolgersi ad aziende con grande esperienza nel settore. Per questa ragione vi segnaliamo Tecnomeccanica Fidenza, azienda leader dal 1980 nel campo della carpenteria metallica ed esperta in taglio al plasma a Parma e provincia.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Fondi sanitari integrativi, le assicurazioni fanno affari d'oro con la salute pubblica

La Sanità Pubblica fa acqua da tutte le parti, così sempre più persone si rivolgono ai colossi assicurativi

Cresce sempre di più il mercato dei fondi sanitari integrativi, che trovano terreno fertile nelle inefficienze del Sistema Sanitario Nazionale.
In sostanza quello che i cittadini dovrebbero avere gratis dal momento che pagano i contributi, per ottenerlo in tempi ragionevoli e senza sottoporsi a eccessivi stress, devono invece pagarlo di tasca propria.
Il business dei fondi sanitari integrativi Nell'ultimo anno il 44% della popolazione ha richiest [...]

Continua a leggere

Logistica di magazzino efficiente: ecco come

Sei alla ricerca di consigli pratici per una logistica di magazzino efficiente? Qui puoi trovare alcune semplici dritte che possono aiutarti nel lavoro di tutti i giorni

Sappiamo che ormai i ritmi frenetici di lavoro rendono necessario apportare delle migliorie per rendere il flusso delle attività all’interno delle aziende sempre più efficiente.
Ma come riuscire a raggiungere degli ottimi risultati anche nella logistica di magazzino? Prima di tutto, occorre rimanere a ritmo con i tempi: in un’epoca come la nostra sempre più pervasa dalla tecnologia, anche la logistica di magazzino non può essere da meno.
Occorre [...]

Continua a leggere

Caffé, mercato in ginocchio per colpa del Brasile

I consumatori non se ne accorgono, ma il mercato del caffé sta vivendo una fase di crisi acuta

Anche se al bar continueremo a pagare il caffé allo stesso prezzo di sempre (e con aumenti di tanto in tanto), quello che accade "dietro le quinte" è un vero e proprio stravolgimento.
Troppo caffé sul mercato Per comprendere la situazione occorre fare un parallelo con un altro prodotto molto richiesto e anche'esso nero: il petrolio.
Il prezzo al barile è crollato nell'ultimo anno a causa di un profondo squilibrio tra offerta e domanda.
In partico [...]

Continua a leggere