Economia e Lavoro

Lavorazione lamiera: uno sguardo sul taglio al plasma

Grazie a precisione, rapidità e versatilità, il taglio al plasma è da diversi anni la più apprezzata tecnologia per il taglio delle lamiere.

Da anni la più apprezzata tecnologia per il taglio delle lamiere, il taglio al plasma funziona in questa maniera: la torcia eroga, tramite un apposito ugello, un gas inerte. Grazie a questo gas si forma un arco elettrico tra un elettrodo e il materiale in procinto di essere tagliato. L’arco elettrico trasforma quindi il gas in plasma. Ne consegue che le alte temperature del plasma elevano il materiale da tagliare alla temperatura di fusione, il metallo fuso viene evacuato dal solco di fusione e il taglio è effettuato.

Qualche cenno storico

La tecnologia del taglio al plasma è nata nel 1955 negli Stati Uniti, con il brevetto depositato da Robert Gage per la Union Carbide. Partendo dalla saldatura a getto di plasma (una tecnologia preesistente), Gage aggiunge e sviluppa l’idea di un ugello che, costringendo il plasma in un getto sottile, concentrato, continuo e rigido, consenta di tagliare i metalli.

Sbarcata poi nel nostro paese negli anni ’80, la tecnologia riscuote un immediato successo nel settore industriale, grazie a due principali qualità: la grande velocità di lavorazione e i costi molto contenuti. Senza dimenticare l’ampia gamma di materiali cui può essere applicata.

Applicazioni e utilizzi

Con l’arrivo del taglio al plasma è così possibile tagliare sia lamiere sottili che considerevoli: le applicazioni nel settore industriale sono quindi molteplici, soprattutto grazie alla capacità di tagliare lastre di forte spessore.

Troviamo quindi sue applicazioni:

  • Nell’industria dei trasporti
  • Nei settori della refrigerazione e climatizzazione
  • Nell’industria navale
  • Nella movimentazione terra
  • Nei processi di smussatura, perforazione, scriccatura e smaterozzatura

Vantaggi

Il taglio al plasma presenta diversi vantaggi: rapidità di taglio, precisione elevata e soprattutto una molteplice applicabilità. Inoltre, negli ultimi decenni la ricerca ha creato tecnologie di taglio al plasma ad alta definizione, sempre più rapide e precise nella linea di taglio.

Per approfondire il funzionamento di questa tecnologia, vi consigliamo di consultare aziende dotate di una grande esperienza e professionalità nel campo della lavorazione lamiera. Ci permettiamo di suggerirvi Tecnomeccanica Fidenza, azienda leader dal 1980 nel campo della carpenteria metallica ed esperta in taglio al plasma a Parma e per tutto il nord Italia.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Compressore aria: come pianificare il budget di manutenzione

L'acquisto di un compressore è un investimento enorme ed è quindi necessario dedicare una parte del tempo alla pianificazione dei vari costi associati al funzionamento del compressore.

L'acquisto di un compressore è un investimento enorme ed è quindi necessario dedicare una parte del tempo alla pianificazione dei vari costi associati al funzionamento del compressore.
Tra questi costi, c’è un elemento comune che, purtroppo, tantissime molte aziende dimenticano di includere in questo piano: i costi di manutenzione annuali.
È infatti molto importante considerare tutti gli aspetti della manutenzione, dato che questi aumenteranno in [...]

Continua a leggere

Lavorazione lamiera: uno sguardo all’acciaio resistente all’abrasione

Esistono diversi tipi di acciai realizzati appositamente per prevenire l'usura, noti anche come acciai antiusura.

L'abrasione si verifica quando i materiali vengono sfregati l'uno sull'altro per un periodo di tempo.
Alcune abrasioni sono intenzionali, come la levigatura, la levigatura e la sabbiatura.
Tuttavia, l'abrasione involontaria può causare guasti ai componenti, quindi è importante utilizzare i materiali appropriati per garantire che l'usura superficiale non porti a guasti imprevisti di strutture o parti.
Mentre l'acciaio in generale ha un'eccellente [...]

Continua a leggere

Fattura elettronica obbligatoria: tutte le ultime novità

Dal 1° gennaio 2019 tutte le fatture emesse, che si tratti di vendite di beni o di prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti o stabiliti in Italia, potranno essere solamente fatture elettroniche e dovranno essere archiviate tramite la conservazione sostitutiva.
La fatturazione elettronica è un flusso di dati in formato XML che contiene i medesimi dati di una fattura cartacea.
Una volta generato, questo file deve essere inviato ad u [...]

Continua a leggere