Economia e Lavoro > Professioni

Lavoro:cosa fare dopo la laurea ?

Giovani e lavoro, un connubio non sempre facile. Quando vengono infatti puntualmente snocciolate le annuali indagini sullo stato di salute del nostro livello occupazionale, il dato più preoccupante è sempre quello relativo agli under 35. Una vera e propria disfatta di Caporetto se si pensa che in alcune zone del Sud un ragazzo su due, al momento, è senza fisso impiego. Ancora più allarmante è il fatto che molti di essi, nonostante la giovane età, abbiano quasi smesso di cercare lavoro, non risultando più nei file dei centri per l'impiego. Non va molto meglio neanche per tutti quei ragazzi che, dopo aver terminato il loro percorso universitario, si affacciano nel mondo del lavoro, trovando spesso una strada complessa che potrebbe esser definita tranquillamente anche un autentico percorso ad ostacoli. Quali sono allora i migliori modi per riuscire a trovare un'occupazione soddisfacente dopo essersi laureati ? Ecco alcuni consigli.


Specializzarsi ed essere dinamici


Naturalmente va detto che ogni corso di studi ha una storia a se. Un laureato in Medicina ha sicuramente un percorso davanti a se molto differente rispetto ad uno di Lettere. Prenderemo ad esempio allora tutti quei indirizzi che non necessariamente offrono una strada sicura e ben delineata.  Soprattutto per le facoltà umanistiche, pratiche o formative è sempre ottima cosa cercare di iniziare a trovare lavori, anche part-time, nel settore. Questo, oltre che naturalmente far prendere confidenza con il mondo lavorativo, è molto utile anche per crearsi un primo portfolio di contatti che alla lunga può essere molto importante, oltre naturalmente iniziare ad arricchire il proprio Cv. Per chi ne ha la possibilità poi seguire corsi che possano aumentare la specializzazione o la preparazione generale è sempre ottimo. Fare un master informatica oppure in una lingua straniera può valere oro. In un contesto europeo che offre molte più opportunità di quante ce se ne possano aspettare, avere un'ottima padronanza del computer e almeno dell'inglese è non un punto a vostro favore, ma un punto d'oro. Tutto questo perchè, se vedete che nel bel paese tutto sembra bloccato per quanto riguarda voi, immobilizzati tra concorsi, colloqui e infiniti stage o borse lavoro spesso poco edificanti, decidere di provare l'avventura fuori dai confini nazionali è una idea non malsana. Ogni mese infatti escono decine e decine di bandi per progetti lavorativi negli stati menmbri dell'Unione Europea, opportunità da cogliere al volo per un duplice motivo. Il primo è che naturalmente si tratta di esperienze altamente formative sia dal punto di vista lavorativo che da quello umano, che poi possono avere un peso rilevante nel vostro Cv se decidete poi di tornare in Italia a cercare altro impiego. La seconda invece è che queste esperienze possano anche cambiarvi radicalmente la vita, spingendovi a decidere di optare per vivere definitivamente all'estero.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Come scegliere il detergente disinfettante per pavimenti

Scegliere il detergente disinfettante più adatto per pulire i pavimenti è molto importante, in quanto permette di assicurare il massimo grado di igiene e pulizia in tutta la casa.
I pavimenti, infatti, devono essere disinfettati al meglio, con il prodotto più adeguato ai materiali specifici.
  Caratteristiche del detergente Si possono scegliere detersivi per il marmo, altri per il parquet, altri per la porcellana e così via.
Esistono inoltre degl [...]

Continua a leggere

La carta a modulo continuo a piste fisse in pura cellulosa

Una buona carta è sinonimo di lavoro svolto con grande attenzione e precisione ed in grado di soddisfare ogni propria richiesta al termine dello stesso.
Quando la carta è importante Molto spesso si tende a sottovalutare la qualità che la carta possiede ed i vantaggi che derivano dal suo utilizzo.
Questi particolari errori altro non fanno se non rendere la situazione meno semplice rispetto a quanto essa dovrebbe essere.
Sfruttare un tipo di carta [...]

Continua a leggere

Macchine per la verifica del denaro falso

Tutti coloro che sono abituati a ricevere i pagamenti in cash conoscono i rischi di essere pagati con denaro falso.
Ecco dunque alcuni metodi per verificare l'autenticità delle banconte ricevute.
  La verifica visiva e tattile Prima di parlare di macchine per la verifica banconote, è necessario puntualizzare che l'autenticità o la falsità di queste ultime non viene sempre comprovata tramite le macchine.
Quando la tecnologia non si era sviluppata [...]

Continua a leggere