Economia e Lavoro > Professioni

Lavoro, l'Italia non punta ancora abbastanza sulle competenze digitali

A novembre scorso erano solo 300 le posizioni digitali avanzate aperte su tutto il territorio Nazionale

Nel mondo sono sempre più richieste, eppure difficili da trovare. Le figure professionali con avanzate competenze digitali stanno diventando una necessità assoluta per le imprese, che però faticano a trovarle sul mercato del lavoro.

La richiesta di competenze digitali sul lavoro

Secondo una recente ricerca, in ambito lavorativo le 2 posizioni che hanno registrato il maggior tasso di crescita dal 2015 al 2018, sono proprio in ambito tecnologico. Si tratta del UX Specialist e del Machine Learning Engineer, che hanno registrato un aumento di richiesta pari al 312% e 203%. Il motivo fondamentale che sorregge questo incremento è lo sviluppo delle attività di e-commerce. Sebbene tale fenomeno sia evidente anche in Italia, da noi il quadro lavorativo è ben diverso: le aziende non hanno ancora compreso l'importanza degli specialisti in materia di algoritmi e di analisi dei dati. Cosa che non stupisce, se consideriamo che in generale nelle imprese italiane i posti vacanti sono cresciuti.

L'Italia è indietro

Il numero di posizioni di lavoro cercate a fine novembre scorso erano solo 300 su tutto il territorio Nazionale. Quanto poche siano lo evidenzia il confronto con il Regno Unito, dove le richieste ammontavano a 18mila. Ma se quello britannico è un mercato più grande e diverso dal nostro, anche se ne consideriamo uno molto più piccolo come quello dei Paesi Bassi, vediamo una netta differenza. Nel paese dei tulipani le posizioni aperte a novembre erano quota 1.500. All'interno del nostro paese, la ricerca si concretizza soprattutto in Lombardia, dove (sempre a novembre scorso) erano cercati 115 Data Analyst e 74 Data Scientist. Praticamente due terzi dell'intera ricerca sul territorio nazionale (a distanza c'erano Lazio ed Emilia Romagna).

Le competeze richieste per assolvere questi ruoli, sono invece allineate agli altri paese europei. Vengono infatti considerati essenziali le conoscenze delle tecnologie di machine learning, del linguaggio Python e dei database e dei framework applicativi Sql, Apache Spark e Hadoop. Oltre a queste skills tecniche, ci sono quelle personali e attitudinali, come la capacità di lavorare in team a quelle di problem solving.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

I vantaggi della contabilità con fatturazione in cloud

Ricorrere alla contabilità con fattura in cloud permette di ottenere diversi benefici, dalla riduzione dei costi alla sicurezza.

Con l’inizio del 2019, la fatturazione elettronica è diventata quasi un obbligo per le aziende, le quali, insieme ad essa, hanno dovuto adottare sistemi innovativi, quali la contabilità con fatturazione in cloud.
Questo sistema viene integrato attraverso un software gestionale basato interamente su Web e su spazi cloud ed offre una migliore gestione dei documenti e una maggiore possibilità di archiviazione.
Ma quali sono esattamente i vantaggi pr [...]

Continua a leggere

Professione Agente Assicurativo

Quali sono le capacità indispensabili?

L’agente assicurativo è un professionista che funge da intermediario tra una compagnia assicurativa ed il cliente finale.
Egli gestisce autonomamente la propria agenzia ed è libero di attuare le strategie commerciali che ritiene più opportune.
Si tratta di una professione affascinante e dinamica, che richiede sicuramente tante qualità quali ad esempio capacità di gestione, di consulenza, spiccate capacità commerciali nonché amministrative.
Si tra [...]

Continua a leggere

Vasetti cosmetici: perché sceglierli in PET

Rispetto ai modelli in vetro, i vasetti cosmetici in PET offrono maggiori vantaggi in termini di protezione, praticità e qualità.

Quando vediamo dei vasetti cosmetici in vetro, immediatamente pensiamo che si tratti di un prodotto di qualità superiore, perché riteniamo che tale materiale sia di qualità superiore.
Tuttavia, nella sfida qualitativa del packaging, spesso e volentieri il vero vincitore è un altro: il PET.
Questo materiale, spesso snobbato a causa della minore capacità di riutilizzo, presenta in realtà numerose caratteristiche che lo rendono più vantaggio del vet [...]

Continua a leggere