Economia e Lavoro > Finanza

Le banche off shore

La maggior parte delle persone ha sentito parlare e sa cosa sia un conto off shore, ma considerandolo come una realtà molto lontana da sé non ne conosce le caratteristiche e le procedure sulle modalità di apertura

Vantaggi di una banca off shore

Aprire un conto in una banca off shore non è una procedura così semplice e immediata come avviene per le banche tradizionali.
Queste particolari tipi di banche, che vengono chiamate off shore perché hanno sedi in Paesi esteri, di solito piccoli, che applicano dei regimi fiscali agevolati rispetto a quello di appartenenza, attirano i grandi clienti degli Stati sviluppati che oltre a beneficiare di tasse alle persone e alle imprese non residenti che si avvicinano allo zero, godono di un rigoroso e totale rispetto per il segreto bancario, che in caso di violazione viene punito con sanzioni pecuniarie di una certa rilevanza se non addirittura con la detenzione.
In sostanza queste banche si rifugiano e operano al di fuori del proprio territorio per non dover dar conto allo stato in cui sono state costituite delle operazioni che effettuano e dei guadagni che realizzano e per questi motivi aprire un conto in una banca off shore è così conveniente per i cosiddetti clienti vip.

I clienti delle banche off shore

La clientela di queste banche è da considerarsi di fascia alta, anche se esiste la possibilità di aprire un conto in una banca off shore per piccoli depositi e piccoli conti commerciali. La cautela è d'obbligo in questi casi e di solito si riesce ad entrare in contatto con queste banche se presentati da persone che sono già conosciute al loro interno.
Quel che è importante sapere è che questi istituti non amano che i depositi sui conti siano solo un transito con il rischio che vengano utilizzati per scopi di riciclaggio.
L'accusa che si muove verso queste banche, infatti, è proprio quella di favorire il riciclaggio di denaro sporco proveniente da attività illecite, motivo per cui insieme alla lotta al terrorismo e ai paradisi fiscali, sta diventando sempre più difficile per questi istituti muoversi e mantenere l'anonimato.

Requisiti e costi

Queste banche hanno una specie di classificazione, il grado maggiore è la tripla A che praticamente accetta solo clienti multi milionari, ma non esiste una vera regola sull'ammontare della cifra da depositare per aprire un conto in una banca off shore, certo è che conoscere una persona già cliente può senz'altro spianare la strada.
I costi di una banca off shore sono generalmente del 30% più alti di una banca tradizionale, ma restano comunque convenienti e vantaggiosi per il risparmio delle tasse che non fanno pagare. E' possibile prelevare da questi conti attraverso dei bonifici bancari oppure prelevando da sportelli bancomat, i conti possono inoltre essere gestiti in dollari, euro o, preferibile, in multivaluta. In quest'ultimo caso si potranno ricevere pagamenti in qualsiasi valuta senza andare incontro a commisioni e nello stesso modo si potranno effettuare pagamenti.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Definizione di fair value

L’ espressione fair value significa letteralmente “valore equo”, ma assume sfumature di significato diverse a seconda degli ambiti di applicazione.
Nei bilanci che adottano i principi contabili IAS/IFRS, il fair value si definisce come il valore corrispettivo a cui un’attività può essere scambiata durante una libera transazione tra le parti.
Quali soni i principi contabili internazionali con l’uso del fair value I principi contabili internazional [...]

Continua a leggere

La complessità degli investimenti

Investire, in generale in obbligazioni, titoli di stato e ancora nei ben più famosi BTp di cui si parla tanto oggi, risulta quanto mai complicato, il mercato economico è quello che detta le gole ma il rendimento BTP globale non si trova in equilibrio stabile ma al contrario risulta in caduta da circa 30 anni, con costanti oscillazioni, presenti in particolare negli ultimi anni.
I rendimenti di un bond riflettono tre elementi: il primo è il livell [...]

Continua a leggere

Prezzo Oro e Argento secondo la Relazione GSR

Sul mercato dei metalli preziosi esiste un parallelismo che accomuna le quotazioni di oro e argento, una relazione conosciuta anche come gsr ovvero gold silver ratio.

L'argento è da sempre considerato l' alter ego povero dell'oro, il metallo prezioso più comune da utilizzare per dare valore a monete, oggetti e gioielli.  Sul mercato dei metalli preziosi esiste un parallelismo che accomuna le quotazioni di oro e argento, una relazione conosciuta anche come gsr ovvero gold silver ratio.
Secondo questa relazione tra argento e oro esiste una proporzione attraverso la quale si può stabilire se i prezzi dei singoli [...]

Continua a leggere