Economia e Lavoro > Finanza

Le banche off shore

La maggior parte delle persone ha sentito parlare e sa cosa sia un conto off shore, ma considerandolo come una realtà molto lontana da sé non ne conosce le caratteristiche e le procedure sulle modalità di apertura

Vantaggi di una banca off shore

Aprire un conto in una banca off shore non è una procedura così semplice e immediata come avviene per le banche tradizionali.
Queste particolari tipi di banche, che vengono chiamate off shore perché hanno sedi in Paesi esteri, di solito piccoli, che applicano dei regimi fiscali agevolati rispetto a quello di appartenenza, attirano i grandi clienti degli Stati sviluppati che oltre a beneficiare di tasse alle persone e alle imprese non residenti che si avvicinano allo zero, godono di un rigoroso e totale rispetto per il segreto bancario, che in caso di violazione viene punito con sanzioni pecuniarie di una certa rilevanza se non addirittura con la detenzione.
In sostanza queste banche si rifugiano e operano al di fuori del proprio territorio per non dover dar conto allo stato in cui sono state costituite delle operazioni che effettuano e dei guadagni che realizzano e per questi motivi aprire un conto in una banca off shore è così conveniente per i cosiddetti clienti vip.

I clienti delle banche off shore

La clientela di queste banche è da considerarsi di fascia alta, anche se esiste la possibilità di aprire un conto in una banca off shore per piccoli depositi e piccoli conti commerciali. La cautela è d'obbligo in questi casi e di solito si riesce ad entrare in contatto con queste banche se presentati da persone che sono già conosciute al loro interno.
Quel che è importante sapere è che questi istituti non amano che i depositi sui conti siano solo un transito con il rischio che vengano utilizzati per scopi di riciclaggio.
L'accusa che si muove verso queste banche, infatti, è proprio quella di favorire il riciclaggio di denaro sporco proveniente da attività illecite, motivo per cui insieme alla lotta al terrorismo e ai paradisi fiscali, sta diventando sempre più difficile per questi istituti muoversi e mantenere l'anonimato.

Requisiti e costi

Queste banche hanno una specie di classificazione, il grado maggiore è la tripla A che praticamente accetta solo clienti multi milionari, ma non esiste una vera regola sull'ammontare della cifra da depositare per aprire un conto in una banca off shore, certo è che conoscere una persona già cliente può senz'altro spianare la strada.
I costi di una banca off shore sono generalmente del 30% più alti di una banca tradizionale, ma restano comunque convenienti e vantaggiosi per il risparmio delle tasse che non fanno pagare. E' possibile prelevare da questi conti attraverso dei bonifici bancari oppure prelevando da sportelli bancomat, i conti possono inoltre essere gestiti in dollari, euro o, preferibile, in multivaluta. In quest'ultimo caso si potranno ricevere pagamenti in qualsiasi valuta senza andare incontro a commisioni e nello stesso modo si potranno effettuare pagamenti.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Erronea segnalazione alla centrale dei rischi della Banca d'Italia

Cosa fare per risolvere e accedere nuovamente al credito

Tutti sanno che la centrale dei rischi della Banca d'Italia ha il compito di acquisire e fornire le informazioni relative alle posizioni debitorie e rischi creditizi di coloro i quali ti chiedono di accedere al credito.
Questo è dunque un enorme sistema che racchiude tutte quelle informazioni relative ai rapporti tra gli enti finanziari e i propri clienti.
Tale scambio di informazioni, tra gli intermediari e la Banca Centrale d'Italia, avviene su [...]

Continua a leggere

Ripresa economica, ciò che la sostiene oggi può renderla instabile domani

Per superare la crisi acuta da Covid, governi e banche centrali hanno spalancato i rubinetti del credito

Inutile girarci intorno, senza il forte sostegno delle banche centrali e l'indebitamento dei governi, la ripresa economica non sarebbe stata possibile a un passo così rapido (se di rapido si puà davvero parlare).
Ma tutto questo deve alimentare due preoccupazioni riguardo al futuro che ci aspetta.
I dubbi sulla ripresa economica La prima è cosa succederà se scoppiasse davvero una seconda e violenta ondata di contagi, oppure se la ricerca di un va [...]

Continua a leggere

Economia globalizzata e Covid, in futuro i paesi emergenti avranno un vantaggio

La ripresa economica richiederà un cambiamento che i paesi sviluppati avranno più difficoltà a implementare

La crisi santiaria provocata dalla pandemia da Covid ha colpito tutti i Paesi del mondo.
Si contano davvero sulle dita delle mani quelli che possono dire di essere usciti pressoché indenni da questa tragedia.
Gli effetti economici invece coinvolgono tutti quanti, per via dell'effetto a catena che caratterizza l'economia globalizzata.
Il futuro dell'economia globalizzata C'è però una forte differenza che caratterizza i sistemi economici, soprattut [...]

Continua a leggere