Edilizia e Costruzioni

Logistica e magazzino: la scaffalatura drive-in

Gli scaffali drive-in, o anche più comunemente detti a corridoi caricabili, sono un particolare tipo di strutture di stoccaggio, adatto all'immagazzinamento di Unità di Carico pallettizzate e particolarmente indicate per referenze che sono presenti in magazzino in quantità rilevanti.

La scaffalatura drive-in consente di risolvere i problemi di schiacciamento o di stabilità dei carichi pallettizzati, che possono avvenire impiegando il criterio di stoccaggio a blocchi con sovrapposizione delle Unità di Carico direttamente una sull'altra. La scaffalatura si basa sull'impiego di strutture a mensole e per questo si deve porre attenzione:

  • alle caratteristiche dimensionali e costruttive del pallet
  • alle caratteristiche fisiche e dimensionali delle Unità di Carico
  • alla larghezza del montante del carrello o delle protezioni del posto guida rispetto allo spazio libero lasciato tra le mensole

In un modulo di scaffalatura drive-in vanno stoccate Unità di Carico della stessa referenza o, nel caso siamo costretti a gestire in modo rigoroso lotti di produzione, anche dello stesso lotto. Ne consegue che occorre sopportare un livello fisiologico di insaturazione. Per questo motivo, nel dimensionare la profondità dei canali della scaffalatura, è fondamentale tenere conto delle quantità in stock per limitare l'insaturazione complessiva delle scaffalature stesse. È quindi consigliabile effettuare sempre delle simulazioni per determinare il numero complessivo delle Unità di Carico nel canale caricabile.

Non ultimo è necessario tenere conto di:

  • la capacità operativa dei carrelli (in pallet/ora) che lavorano in scaffalature drive-in è sicuramente più bassa rispetto a quella che si può ottenere operando, con il medesimo tipo di carrello elevatore, in scaffalature portapallet
  • la movimentazione all'interno delle scaffalature è più lenta quanto sono più profondi i canali e i piani di stoccaggio
  • la scaffalatura drive-in non è idonea in situazioni in cui sono previste attività di picking.
  • il Warehouse Management Software deve essere dotato di adeguate funzionalità per la movimentazione di questa tipologia di scaffalature


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Lavorazione lamiera: la storia del taglio al plasma

Storia ed evoluzione di una delle tecnologie di taglio più diffuse

Non molto tempo fa, il taglio al plasma era di dominio esclusivo degli esperti nella lavorazione dei metalli, che sapevano come modificare le impostazioni del gas e regolare l'altezza della torcia per ottenere il taglio migliore.
Il taglio al plasma fu inventato a metà degli anni '50: il titolare del brevetto apprese che inviando un getto ad alta velocità di gas surriscaldato attraverso un'apertura ristretta, un gas ionizzato o un plasma, questo [...]

Continua a leggere

Grandi Cantieri Roma

Compagnia investimenti appalti

Il mondo immobiliare sta conoscendo negli ultimi anni dei periodi abbastanza altalenanti, dovuti alla crisi e alle difficoltà conseguenti anche della gente a investire il proprio denaro sulla casa.
Però in qualche modo ci sono delle realtà aziendali che riescono a offrire dei “prodotti” immobiliari appetitosi, interessanti e innovativi.
Infatti merita di essere presa in considerazione la Compagnia Internazionale Appalti che vanta 40 anni di esper [...]

Continua a leggere

Perché sono importanti i pavimenti antitrauma

I pavimenti e rivestimenti antitrauma sono per definizione dedicati a salvaguardare gli utenti ambienti particolari in cui il rischio di lesioni a seguito impatti al suolo, deve essere minimizzato.
Si tratta principalmente delle aree destinate ai giochi dei bambini, ma anche di palestre, asili, scuole e cliniche per persone anziane o affette da morbo di Alzheimer.
Poiché per le aree gioco dei bambini questo tipo di pavimentazione è obbligatoria, [...]

Continua a leggere