Economia e Lavoro > Professioni

Logistica per e-commerce: quando il packaging può fare la differenza

L’E-commerce è uno dei settori più in crescita nel nostro mercato e sempre più italiani sono orientati all’acquisto online di prodotti.

I vantaggi dell’e-commerce

Tra gli elementi che giustificano questa scelta possiamo elencarne alcuni:

  • la facilità di trovare ciò che si cerca;
     
  • l’alto livello di servizi offerti, primo tra tutti la consegna sempre più veloce degli ordini;
     
  • la possibilità di tenere traccia in tempo reale della merce;
     
  • e quella di resi gratuiti.

 

Logistica per e-commerce: quando dietro al servizio c’è molto di più

Dietro al fantastico mondo dell’e-commerce c’è una sorprendente macchina logistica che deve essere in grado di funzionare alla perfezione e offrire ai consumatori servizi sempre più eccellenti: consegne affidabili in tempi sempre più brevi e flessibili con opzioni di reso convenienti.

Il boom dell’e-commerce ha reso necessari nuovi luoghi in cui confezionare e smistare le merci e i numerosi prodotti resi disponibili online. Questo ha portato a un naturale adattamento della logistica alle nuove necessità che il mercato ha richiesto.

Certo, la logistica per e-commerce deve saper rispondere a delle esigenze ben diverse da quella tradizionale. Abbiamo già parlato della rapidità con cui i pacchi devo poter giungere a destinazione.

Un altro fattore su cui è importante soffermarsi è invece l’attenzione che viene offerta al confezionamento: resi e lamentele da parte dei clienti possono non solo rallentare i ritmi, ma anche influire negativamente sulla reputazione del servizio.

 

Packaging: quando l’imballaggio può fare la differenza

Un’attenzione particolare deve quindi essere offerta al confezionamento delle merci spedite. Tra gli elementi a cui si deve prestare più attenzione:
 

  • l’utilizzo di contenitori che bene si adattano al contenuto che devono trasportare: questo significa che nel caso di oggetti di vetro, la scatola scelta per l’imballaggio dovrà essere già dotata di un’ulteriore protezione interna;
     
  • giusto rapporto tra dimensioni del pacco e quelle dell’oggetto: utilizzare scatole troppo grandi per trasportare oggetti piccoli non solo è uno spreco, ma finisce con il compromettere la protezione della merce contenuta;
     
  • scegliere il giusto riempimento: non è un elemento accessorio e di bellezza, ma deve avere la funzione di proteggere ciò che è contenuto nella confezione. Ecco perché non dovrebbe essere scelto con superficialità, ma in base al reale contenuto della scatola. In commercio se ne trovano di diversi tipi, tra cui paglietta, carta, pluriball e molti altri. È chiaro che si deve valutare quale di loro si adatta meglio allo scopo di quel momento.

 

Questi sono solo alcuni dei suggerimenti che potrebbero migliorare il servizio di logistica per e-commerce e rendere più felici i clienti.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Spazio in magazzino: come ottimizzarlo?

Sappiamo che lo spazio per le attività commerciali e industriali è fondamentale.
Lo è ancora di più per il magazzino, vero cuore delle attività dell’azienda.
Saper gestire al meglio il proprio magazzino può portare a dei grandi risparmi in termini di costi.
  Magazzino proprio o in affitto: lo spazio conta eccome! Non stiamo parlando solo di magazzini di proprietà dell’azienda, ma anche di magazzini che vengono presi in affitto per il deposito de [...]

Continua a leggere

L’ossitaglio: informazioni e procedure

Vediamo quali sono le procedure da seguire in una delle operazioni siderurgiche più diffuse

Per chi non lo sapesse, l’ossitaglio è una delle principali operazioni nel campo della siderurgia per il taglio di materiali anche di grande spessore.
Tra le operazioni sostitutive alla cesoiatura è sicuramente quella meno recente.
Obiettivo di tale operazione è il taglio di lamiere o profilati metallici.
La tecnica dell’ossitaglio viene svolta tanto in maniera manuale, quanto in ambito industriale, montato su opportuni pantografi, cioè su specia [...]

Continua a leggere

Trattamento dell’aria compressa: alcune semplici regole

Il trattamento dell’aria compressa è una delle prime attività che rendono possibile un lavoro ottimale e in tutta sicurezza.

Pensare di utilizzare l’aria atmosferica così com’è nelle lavorazioni industriali sarebbe impensabile.
Occorre quindi trattarla in maniera opportuna prima di inserirla nelle linee di lavorazione.
Acqua, olio, polvere.
Questi i principali nemici delle applicazioni d’aria compressa.
Il trattamento dell’aria compressa si suddivide in due aree principali: essiccazione e filtrazione.
Eliminare la condensa e le impurità, ma anche liberare l’aria da pro [...]

Continua a leggere