Salute e Benessere > Medicina

Mastoplastica additiva per un seno più bello

Mastoplastica additiva oggi

Per una donna, il seno è l'emblema della femminilità! Per diverse ragioni ci si può ritrovare con un seno svuotato in seguito ad una gravidanza, un dimagrimento o semplice invecchiamento, altre volte per ipoplasia mammaria, il seno non si è mai formato. Per queste donne, il danno non è puramente fisico, è anche psicologico, si perde autostima e ci si sente meno sensuali. Ma non è più necessario soffrire per tale ragione perché ricorrere alla mastoplastica additiva è oggigiorno una pratica tanto diffusa quanto semplice.

In cosa consiste la Mastoplastica additiva.
Questa tecnica chirurgica rappresenta il tipo d'intervento estetico maggiormente richiesto. Serve per aumentare le dimensioni del seno, in rari casi per bilanciare la misura di un seno che può essere diversa dall'altro. Prima dell'intervento si effettua un controllo col chirurgo che funge anche da consulto psicologico, per definire la reale convinzione della paziente, stabilito questo, sarà più semplice scegliere la misura idonea al proprio corpo nonché il tipo di protesi che conferirà al nuovo seno l'aspetto accattivante e naturale desiderato. Fatto salvo lo stato di buona salute della paziente, attraverso esami clinici, si potrà fissare l'operazione tanto attesa. L'intervento di mastoplastica additiva và eseguito in strutture specializzate, con personale qualificato, in anestesia generale e con inserimento protesi sotto-ghiandolare o sotto-muscolare secondo l'età e la struttura corporea della paziente. L'intervento dura circa due ore e nei giorni successivi si potrà notare un seno più alto del dovuto ma nel giro di 2 o 3 settimane assumerà l'aspetto desiderato.

Le nuove protesi e la naturalezza che donano al seno.
Col passare del tempo le tecniche chirurgiche si sono evolute e oggi è possibile affrontare l'intervento di mastoplastica additiva con l'ottenimento di un risultato davvero naturale. Questo anche grazie a protesi sempre più innovative che assicurano naturalezza e morbidezza al tatto. Le protesi in gel coeso al silicone forniscono una morbidezza tattile e un'estetica migliore, stesso discorso per quelle in gel testurizzate, donano un seno che spesso è impossibile definire ""rifatto"", se non per chi lo sà! Inoltre non interferiscono con la futura possibilità di allattare.

Perché sottoporsi a questo intervento.
I motivi sono davvero molteplici, se si ha un seno piccolo o non si è soddisfatte del proprio aspetto, ricorrere alla mastoplastica additiva è una strada efficace per ritrovare se stesse e la propria femminilità. Anche i costi vengono incontro in quella che ormai è divenuta una pratica troppo comune per essere costosa come lo era un tempo. Con un intervento ben eseguito si apprezzeranno i risultati ambiti quasi subito grazie al linfodrenaggio e agli auto-massaggi. Avere un seno più bello non deve restare un sogno, perché, un mix d'eccellenza chirurgica e protesi adeguate, rende la mastoplastica additiva una splendida realtà.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Allergie anziani, la primavera è in arrivo!

Con l'arrivo della primavera la natura si risveglia e con essa anche le allergie.
Gli anziani non sono immuni dalle allergie e, addirittura, alcuni recenti studi hanno affermato che gli over 65 sarebbero più esposti di altri all'insorgenza di allergie, anche se non si è mai sofferto di nulla del genere.
Ma come possono gli anziani difendersi dalle allergie? Esiste una prevenzione? E una cura? La prevenzione per le allergie negli anziani Quando si [...]

Continua a leggere

Cistopiù e Nefropiù, due nuovi brand per Aurora Biofarma

L’azienda comunica il lancio dei prodotti per una presenza ancora più decisa del marchio nelle terapie in ambito urologico veterinario

Il gruppo farmaceutico Aurora Biofarma annuncia il lancio sul mercato di Cistopiù e Nefropiù, due nuovi brand che andranno a completare la presenza del marchio Aurora in ambito urologico all’interno del comparto di medicina veterinaria.
Con una distribuzione sul canale depositi e grossisti iniziata già a fine dicembre 2017, i due prodotti sono stati svelati in via ufficiale nel corso della Convention di Praga e affiancheranno RenUro bustine e pas [...]

Continua a leggere

Denti del giudizio, toglierli o mantenerli

A livello medico sono considerati i terzi molari, tuttavia in generale sono meglio conosciuti come denti del giudizio, in quanto tendono a fuoriuscire in età più tarda rispetto agli altri, tra i 18 ed i 25 anni.
Sono situati nella zona più interna delle arcate dentali e proprio questa loro posizione tende, alcune volte, a creare problemi sia agli altri denti che al cavo orale in generale.
E tutto ciò porta spesso ad affrontare il dilemma se estra [...]

Continua a leggere