Scienza e Tecnologie

Matrici per presse piegatrici: chi le produce a Parma

Scopri l'ampio catalogo di Mora Costruzioni Meccaniche

In numerose aziende del settore meccanico e manifatturiero vengono attualmente impiegate le presse piegatrici, delle particolari tipologie di macchine utensili che – come dice il nome – schiacciano e piegano il materiale di partenza per mezzo di una pressione elevata.

Queste lavorazioni consistono, in pratica, in una deformazione controllata che ha come target la lamiera di metallo. A tale materiale, che inizialmente è allo stato piano, per mezzo dell’elevata pressione generata dai meccanismi delle presse piegatrici viene impressa una forma precisa e definitiva.

Le presse, che possono essere azionate da meccanismi pneumatici o dall’elettricità, sono macchinari estremamente versatili poiché su di esse possono essere innestati utensili intercambiabili che variano in base alla lavorazione da effettuare.

Essi sono rappresentati tipicamente dai punzoni, che vanno a schiacciare il laminato metallico, e dalle matrici, che rappresentano la base sulla quale cala l’utensile. Ogni matrice per pressa piegatrice, al pari di ciascun punzone, deve essere oggetto di una progettazione assolutamente precisa e che tenga conto della tendenza del metallo di ritornare, seppur lievemente, al suo stato iniziale dopo essere stato deformato. 

Della progettazione e realizzazione di ogni genere di utensile destinato all’utilizzo con le presse piegatrici si occupa Mora Costruzioni Meccaniche, azienda di Parma operativa nel settore dal 1997. Gli specialisti di questa realtà emiliana sono in grado di fornire soluzioni ad hoc per ogni genere di lavorazione, indipendentemente dal settore di attività e dalla tipologia di componenti da realizzare per mezzo delle presse piegatrici.

Gli utensili che recano il marchio di Mora Costruzioni Meccaniche sono progettati con estrema cura nel dettaglio e, per la loro realizzazione, vengono impiegati esclusivamente materiali ad altissima resistenza dal punto di vista fisico. Un esempio? L’acciaio temprato a induzione (58-62 HRC), sinonimo di lunga durata nel tempo e resistenza all’usura. 

Per maggiori informazioni e per acquistare online matrici per presse piegatrici in tutta comodità, basterà collegarsi al sito internet dell’azienda morasrl.it


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Everest realizza montacarichi personalizzati per ogni esigenza industriale

Il mercato globale degli impianti elettromeccanici per il trasporto verticale, ovvero montacarichi ed ascensori, è in costante sviluppo e per il quinquennio 2017-2023 le proiezioni parlano di un +6,5% complessivo di tasso di crescita (CAGR) a livello globale.
La pubblicazione su cui è riportato il dato (dal titolo Elevators Market (Type - Smart Elevators and Conventional Elevators, Application - Commercial, Hotels, Retail, Residential, Transporta [...]

Continua a leggere

Scale mobili vs. ascensori: qual è l’impianto più efficiente?

In diversi contesti pubblici si possono incontrare simultaneamente due tipi di impianti destinati al trasporto verticale delle persone: gli ascensori da una parte, e le scale mobili dall’altra.
Ognuno può avere le sue preferenze personali nei confronti dell’uno o dell’altro impianto, ma a livello gestionale qual è il sistema di trasporto più efficiente per fare in modo che le persone possano arrivare comodamente dal punto A al punto B nel più bre [...]

Continua a leggere

Pompe sommerse per i pozzi artesiani: ecco le tecnologie più evolute

Sin dagli albori della sua storia l’uomo ha sempre sfruttato le risorse idriche superficiali, come fiumi e laghi, per soddisfare i propri fabbisogni; le civiltà antiche furono le prime a mettere a punto i pozzi per accedere all’acqua presente nel sottosuolo, una fonte ben più stabile di quella legata alle precipitazioni atmosferiche e all’andamento delle stagioni.
Per estrarre l’acqua da questi pozzi occorreva un intenso impegno fisico, oppure si [...]

Continua a leggere