Servizi

Nel 2020 bolletta della luce più leggera per gli italiani

Secondo l’Arera nel 2020 vi sarà un interessante contenimento dei costi di approvvigionamento dell’energia elettrica, stimato nel 2,9% in meno rispetto l’anno precedente.

Nel 2020 la bolletta elettrica sarà meno cara per gli italiani. Lo ha annunciato l’Arera (Autorità di regolazione per Energia, Reti e Ambiente), adducendo i motivi di tale ribasso al contenimento delle tariffe di trasporto e distribuzione nonché alle basse quotazioni nei mercati all’ingrosso delle materie prime. Tali condizioni favorevoli hanno determinato una riduzione complessiva del 5,4% dell’elettricità, il che è stimato si traduca in un risparmio concreto considerando che il prossimo anno gli italiani spenderanno soltanto 544,20 euro per l’elettricità, dunque il 2,9% in meno rispetto l’anno precedente.

L’autorità dell’energia ha inoltre evidenziato come negli ultimi due anni siano arrivati sul mercato decine di nuovi operatori, il che favorisce ovviamente la competizione e gioca dunque un importante ruolo a favore dei consumatori. Il più importante operatore in Italia rimane ancora Enel, sebbene la sua dimensione di consumo dei clienti si sia leggermente ridotta, e proprio l’ingresso di tali nuove risorse fa si che gli utenti possano scegliere la miglior offerta luce al fine di riuscire a risparmiare veramente.

Il mercato libero

I consumatori infatti, decidono di cambiare fornitore di servizi (e spesso di abbandonare le tariffe regolate per passare al mercato libero) con l’intento di risparmiare. Nel mercato libero le tariffe sono generalmente più basse, sebbene possano esservi nuovi costi da considerare, legati a servizi aggiuntivi. Per scegliere in maniera consapevole è bene per questo mettere a confronto i prezzi ed i costi secondari che ciascun operatore propone, ed effettuare le proprie valutazioni in merito alle offerte commerciali disponibili.

Le tariffe “flat”

Infine, sono tante le famiglie che al mercato libero hanno preferito la certezza di conoscere in anticipo l’importo della bolletta, e che hanno dunque optato per delle offerte “flat” (ovvero a prezzo fisso) che eliminano dunque l’ansia da consumo e soprattutto quella sensazione poco piacevole di non conoscere l’importo della propria bolletta della luce se non all’ultimo momento.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Perchè è così importante far pulire una fossa

Breve guida sulla pulizia di una fossa

Sia che tu abbia un villetta o che tu viva in un condominio hai sicuramente avuto a che fare con la fossa biologica o un pozzo nero.
Perchè è così importante pulirli periodicamente e da una ditta seria? La risposta è molto semplice quanto scontata: Nel caso non si pulisca e non si svuoti costantemente la fossa si rischia che un brutto giorno si riempia o si tappi...creando un gran problema! A quel punto serve l'intervento forzato di una ditta di [...]

Continua a leggere

Ecogreen Roma

La tua ditta di pulizie condominiali di fiducia

Se avete bisogno di eseguire delle pulizie presso dei condomini l'azienda Ecogreen è un autentico punto di riferimento, questa ditta può infatti vantare una notevole esperienza specifica per quel che riguarda questo tipo di contesti ed è riuscita non a caso a fidalizzare tantissime realtà condominiali.
Cosa dovrebbe offrire una buona impresa di pulizie condominiali Un'impresa pulizia condomini a Roma deve essere in grado di erogare un servizio pr [...]

Continua a leggere

Trasporto su strada: la svolta arriva dall’elettrico?

La Commissione europea ha adottato un pacchetto di strategie volte a favorire la riduzione dell’inquinamento e delle emissioni del trasporto su strada. Vediamole insieme

La svolta dell'elettrico in Europa All’interno del cosiddetto Green Deal, la Commissione europea ha deciso di promuovere un vero e proprio taglio dei veicoli a carburante.
La svolta verso un vecchio continente più pulito e meno inquinato è arrivata proprio in questi giorni: sì all’introduzione di veicoli elettrici anche per il trasporto di merci su strada.
Questa svolta porterebbe a una riduzione delle emissioni pari a circa un quinto in soli die [...]

Continua a leggere