Motori

Norme sull’omicidio stradale: ecco come funziona

Ecco cosa cambia e cosa si rischia nel caso in cui si venga coinvolti in un incidente con morti

L’automobilista che malauguratamente viene coinvolto in un sinistro che causa morti o lesioni gravi, con le nuove norme sull’omicidio stradale può davvero rischiare grosso.

Ecco cosa si rischia in caso di omicidio stradale:

L’automobilista che viene che sotto effetto di alcool o sostanze stupefacenti è responsabile di un incidente che causa un morto, rischia fino a 12 anni di carcere.

Se il tasso alcolemico è oltre 1,5 grammi per litro, la condanna parta da un minimo di 8 anni fino ad arrivare a 12 anni di carcere.

Rischia invece da 5 a 10 anni chi ha un tasso alcolemico superiore agli 0,8 grammi per litro o chi causa l’incidente per condotta pericolosa (eccesso di velocità, guida contromano, sorpassi azzardati, passaggio con il semaforo rosso ecc.).

Se nell’incidente muore più di una persona la pena può arrivare fino a 18 anni di reclusione.

Pene molto severe anche per gli automobilisti che causano lesione gravi (dai 3 ai 5 anni di reclusione) o lesioni gravissime (dai 4 ai 7 anni di reclusione).

Nel caso in cui non si superi la soglia degli 0,8 grammi per litro o se l’incidente e stato causato da manovre pericolose la pena parte da 1 anno e 6 mesi di reclusione fino a 3 anni, per lesioni gravi e da 2 a 4 anni per lesioni gravissime.

Se l’automobilista scappa, la pena aumenta da un terzo a due terzi e non potrà essere inferiore di 5 anni per l’omicidio e 3 anni per le lesioni gravi.

Altre aggravanti scattano nel caso in cui l’automobilista è sprovvisto di patente o assicurazione.

In caso d’incidente che causa un morto o lesioni gravi, anche se non si hanno responsabilità molto probabilmente si dovrà subire un processo per dimostrare la propria innocenza, quest’ultimo può davvero far spendere all’automobilista cifre molto importante.

La polizza RCA con la garanzia accessoria tutela legale, può essere molto importante in casi del genere.

A cura di:

www.mondoassicurazione.it


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Sport in auto: il Rally

Tra gli sport in automobile più conosciuti e praticati troviamo il rally, dove piloti preparati si sfidano su ogni sorta di terreno alla caccia del trionfo finale.
Molte case automobilistiche hanno oltre al loro comparto di vendita anche una sezione sport,  che ha permesso  ad esempio a case come Skoda Roma di partecipare per tanti anni alle corse del mondiale di rally.
Storia del rally Le prime gare di rally si sviluppano in Europa a partire dal [...]

Continua a leggere

KIA: la storia della casa automobilistica coreana

Da anni ormai l’Asia è riconosciuta unanimamente leader nella produzione di prodotti all’avanguardia soprattutto nei settori della meccanica e delle tecnologia.
Anche nel mondo delle due e quattro ruote un segmento importante è occupato dalle numerose case produttrici  asiatiche, come le più note Yamaha, Suzuki, Honda, Toyota, Nissan e anche la Kia.
  Quest’ultima è una casa automobilistica nata in Corea del Sud nel 1944 e sin da allora, produce [...]

Continua a leggere

Radiatori per escavatori e mezzi pesanti

Gli escavatori sono dei mezzi che essendo parecchio pesanti e grossi hanno bisogno di dovute manutenzioni, quando servono, e devono ovviamente sempre garantire il massimo delle prestazioni.  Il malfunzionamento porta a grossi rallentamenti del lavoro e grossi problemi a ditte o quanti altri usino questo mezzo.
Quando essi si guastano inoltre, si vengono a creare dei grossissimi fastidi anche di natura economica oltre che ovviamente di tempo.
Un g [...]

Continua a leggere