Economia e Lavoro > Professioni

Olio d’oliva in Italia: la situazione del mercato interno

L'olio d'oliva in Italia resta risorsa cruciale. Il Belpaese è la seconda potenza al mondo per produzione ed esportazioni ma il 2016 è stato un anno nefasto.

L’Italia si conferma da diversi anni seconda potenza al mondo per ciò che riguarda produzione ed esportazioni di olio di oliva, alle spalle della Spagna e davanti alla Grecia. I tre Paesi dell’area mediterranea controllano, da soli, una buona parte dell’olio mondiale e,  anche nel 2016, hanno confermato la loro posizione di leadership. A parte la Spagna, però, che con le sue 1.400 tonnellate di olio generato ha mantenuto gli standard dell’anno precedente, Italia e Grecia hanno fatto segnare una flessione non di poco conto: -20% gli ellenici e addirittura -37% il Belpaese. Una flessione in parte fisiologica, dopo l’abbondante raccolto del 2015 e che trova parziale riscontro a livello globale, dove il calo complessivo è stato però ‘solo’ del 9% annuo.

La situazione a livello regionale

Il Sud Italia si conferma area di riferimento per ciò che concerne la coltivazione degli ulivi, ma fa segnare le perdite più sostanziose. L’olio pugliese è ancora il più diffuso del Paese ma perde il 40% della produttività; ancora peggio hanno fatto Sicilia (-49%) e Calabria (-53%), rispettivamente terza e seconda forza del Paese; male anche la Campania, in calo del 50%. Nel complesso, il Mezzogiorno ha visto la propria produttività calare del 50%, contro il 40% delle regioni del Centro e la stabilità delle produzioni del Nord, dove il Veneto fa registrare un sorprendente +30%. In positivo anche Trentino e Friuli.

Salgono i prezzi, scendono le esportazioni

Come naturale e inevitabile conseguenza del crollo delle produzioni, i prezzi dell’olio hanno segnato un significativo incremento. Alla borsa merci di Bari, la più rappresentativa del contesto nostrano, l’olio extravergine d’oliva costa il 14% in più rispetto al 2015.

L’aumento dei prezzi crea inevitabili tensioni sui mercati esteri e una sostanziale perdita di competitività; le esportazioni sono diminuite del 15%, passando dai 3 milioni di tonnellate del 2015 si è passato ai 2,7 attuali.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Rifiuti Tecnologici una Miniera d'Oro in Crescita Costante

Il riciclo oro dai rifiuti tecnologici può essere un'importante opportunità per la creazione di ricchezza e posti di lavoro

Il riciclo dei rifiuti tecnologici può essere un'importante opportunità per la creazione di ricchezza e posti di lavoro, parallelamente ai classici rifiuti che riempiano le discariche ci  sono altri materiali che tutt'altro devono essere considerati che immondizia priva di valore.
Per quanto riguarda i rifiuti tecnologici questi sono composti da oro e metalli rari e preziosi, tanto da far assomigliare questa tipologia di rifiuti a come vere e pro [...]

Continua a leggere

Chi aiuta il datore di lavoro a garantire la sicurezza?

Rspp e servizio di prevenzione e protezione

Il datore di lavoro, servendosi del servizio di prevenzione e protezione-SPP esterno che lo supporta nella valutazione dei rischi lavorativi, non ha un obbligo formativo specifico in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
L’obbligo sorge solo nel caso in cui è consentito allo stesso di svolgere internamente i compiti del SPP.
In particolare, per gli studi professionali, il monte ore della formazione del datore di lavoro-RSPP è di 16 ore, con u [...]

Continua a leggere

Food Logistics Manager nella ristorazione: i professionisti del settore

Ottimizzare l’approvvigionamento di ristoranti e punti vendita di generi alimentari è un lavoro che richiede spiccate competenze, come quelle del Food Logistics Manager.

Ogni giorno centinaia di tonnellate di materie prime alimentari vengono spostate da una parte all’altra del pianeta per raggiungere luoghi di trasformazione, punti vendita e ristoranti.
L’approvvigionamento dei prodotti alimentari richiede un elevato numero di competenze: merceologiche, economiche, geografiche, produttive e commerciali.
Garantire al ristorante o al punto vendita una disponibilità di prodotto adeguata e condizioni economiche soste [...]

Continua a leggere