Salute e Benessere > Medicina

Onicomicosi: cos'è e da cosa è scatenata?

Ci sono numerose cure naturali per la micosi del piede

L'onicomicosi è una malattia delle unghie, sostenuta da un fungo, una muffa o un lievito.

La causa più comune è quella data dalla candida: un lievito che si sviluppa nell'intestino e che, se non curato adeguatamente, può dare diverse conseguenze, tra cui disturbi all'apparato urinario o alla pelle ed, appunto, alle unghie.

L'onicomicosi esordisce, solitamente, con una colorazione strana di un'unghia del piede o di parte di essa. Tendenzialmente sono macchie gialle/marroncine o bianco/latte, a seconda del fungo che l'ha provocata.

Ci si accorge di soffrire di onicomicosi perché, improvvisamente, insieme a questa strana colorazione, l'unghia diventa di forma irregolare e con i bordi frastagliati: può prudere, dare fastidio o addirittura fare male.

Man mano che l'infenzione progredisce l'unghia diventa sempre più dura, cresce lentamente e può addirittura insorgere il dolore, che impedisce di mettere le scarpe e camminare agevolmente.

Nei casi più gravi, l'unghia viene compromessa del tutto e può cadere. L'onimicosi è sostenuta da funghi: microorganismi che vivono in ambienti umidi e caldi.

Si può contrarre utilizzando calze poco assorbenti, non in grado di permettere una corretta ventilazione del piede o di assorbire adeguatamente il sudore: il piede, per molte ore chiuso nella scarpa e senza possibilità di far evaporare il sudore, può sviluppare funghi.

Altre cause che possono far insorgere la malattia sono: camminare scalzi in luoghi in cui è facile la proliferazione di micosi come piscine, palestre, spogliatoi, docce o bagni pubblici o scambiarsi calze e calzature con altre persone.

L'onicomicosi, infatti, in certi casi è infettiva, soprattutto quando è sostenuta da candida: fintanto che il piede non sarà perfettamente guarito, quindi, è importante utilizzare biancheria ed asciugamani personali e non condividerli con altre persone.

L'onicomicosi è molto semplice da diagnosticare e può farlo tranquillamente il medico di base, con una banale valutazione visiva.

Spesso non è necessario nemmeno rivolgersi al medico ma basta chiedere consiglio al farmacista, che consiglierà il farmaco da banco più adatto al caso specifico. La miglior terapia naturale per la micosi è Fresh Fingers, un potente antimicotico naturale che permette di curare i sintomi della micosi nel giro di pochissimo tempo. Se non dovesse bastare, è possibile utilizzare farmaci più potenti.

La cura consiste nell'osservare una corretta igiene giornaliera, lavando la parte infetta due o tre volte al giorno ed asciugandola perfettamente, perché l'umidità contribuisce all'espansione dell'infezione, e nell'applicare dei prodotti antifungini specifici due volte al giorno.

In questo modo il fungo regredirà e guarirà nel giro di una settimana, senza conseguenze né strascichi. Solitamente, si consiglia di applicare il farmaco da banco su tutte le unghie del piede interessato, perché l'onicomicosi è infettiva e può espandersi anche alle altre unghie, magari insorgendo con i sintomi a qualche settimana di distanza dalla guarigione.

È un disturbo un po' fastidioso ma assolutamente non pericoloso: se si dovessero notare i sintomi dell'onicomicosi non c'è motivo di preoccuparsi o spaventarsi.

È consigliabile, semplicemente, recarsi in farmacia e consultarsi col farmacista per acquistare la lozione più indicata ed iniziarne quanto prima l'applicazione con costanza, per risolvere il problema in pochissimi giorni.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Cistopiù e Nefropiù, due nuovi brand per Aurora Biofarma

L’azienda comunica il lancio dei prodotti per una presenza ancora più decisa del marchio nelle terapie in ambito urologico veterinario

Il gruppo farmaceutico Aurora Biofarma annuncia il lancio sul mercato di Cistopiù e Nefropiù, due nuovi brand che andranno a completare la presenza del marchio Aurora in ambito urologico all’interno del comparto di medicina veterinaria.
Con una distribuzione sul canale depositi e grossisti iniziata già a fine dicembre 2017, i due prodotti sono stati svelati in via ufficiale nel corso della Convention di Praga e affiancheranno RenUro bustine e pas [...]

Continua a leggere

Denti del giudizio, toglierli o mantenerli

A livello medico sono considerati i terzi molari, tuttavia in generale sono meglio conosciuti come denti del giudizio, in quanto tendono a fuoriuscire in età più tarda rispetto agli altri, tra i 18 ed i 25 anni.
Sono situati nella zona più interna delle arcate dentali e proprio questa loro posizione tende, alcune volte, a creare problemi sia agli altri denti che al cavo orale in generale.
E tutto ciò porta spesso ad affrontare il dilemma se estra [...]

Continua a leggere

Tutto quello che c’è da sapere sullo spazzolino elettrico

Se vi siete recati da un dentista a Roma come lo studio del dottor Carnabuci e vi ha consigliato l’utilizzo di uno spazzolino elettrico ma voi non sapete nulla di questo mondo perché vi siete affidati sempre alla pulizia dei denti attraverso lo spazzolino tradizionale, allora, vorrete sicuramente informarvi su tutti i pro e i contro che questo strumento mette a vostra disposizione.
I primi spazzolini elettrici sono comparsi sul mercato circa cinq [...]

Continua a leggere