Servizi

Per il viaggio, l'ideale è la cosmetica airless

Impiegare la cosmetica airless permette di creare prodotti perfetti per chi vuol viaggiare portando con sé i cosmetici preferiti.

Il cliente va soddisfatto, sempre! E se però i nostri consumatori sono patiti del viaggio e ci richiedono un prodotto perfetto per le loro lunghe avventure, che si fa? Facile, si ricorre alla cosmetica airless, l’ultima frontiera del packaging cosmetico!

 

Cos’è la cosmetica airless?

Prima di vederne i benefici, vediamo cosa si intende quando si parla di flaconi airless. Tali prodotti sono caratterizzati da un sistema ermetico che comprende una pompa sottovuoto e un contenitore dotato di pistone interno. Grazie a questo meccanismo, è possibile creare un risucchio che fa espellere il contenuto, senza però impiegare mai l’aria.

Ciò significa che il cosmetico non viene mai a contatto con l’ossigeno o con l’ambiente esterno. E quale sarebbe il vantaggio di ciò quando si viaggia? Vediamo subito?

 

I vantaggi del sistema airless

Eliminando il contatto tra il cosmetico e l’ambiente esterno, la tecnologia airless garantisce:

  • Una maggiore conservazione, visto che l’ossigeno è il principale fattore nell’ossidazione della vitamina C, la quale è contenuta in molti prodotti
     
  • Protezione da umidità e alte temperature, elementi che spesso i viaggiatori incontrano e che rischiano di rovinare i cosmetici
     
  • Nessun contatto con le dita. Quando si viaggia, capita di usare i cosmetici nei momenti più svariati e non sempre con le mani pulite. Grazie ai contenitori airless, anche i prodotti che normalmente vengono tenuti in vasetto (e quindi utilizzati con le dita)
     
  • Protezione dai batteri. Essendo chiuso ermeticamente, il contenuto è isolato da ogni batterio che è possibile incontrare durante i vari momenti del viaggi
     

Infine, il formato del flacone rende molto più facile il trasporto, visto che è possibile realizzare contenitori di dimensioni ridotte e da portare in ogni bagaglio, il tutto con garantendo una grande resistenza e protezione: infatti, la maggior parte dei flaconi viene realizzato in PET o HDPE, materiali plastici estremamente resistenti agli urti. 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Piegatura lamiere: glossario dei termini

Quando parliamo di piegatura lamiere intendiamo un processo tra i più diffusi che permette di deformare fisicamente un materiale a proprio piacimento.
Per svolgere questa operazione si utilizzano strumenti che permettono di realizzare, nella gran parte dei casi, deformazioni permanenti, creando forme semplici o complesse a seconda delle esigenze.
Accanto a tipologie di lavorazione lamiera come stampaggio, coniatura e imbutitura, la piegatura dell [...]

Continua a leggere

Stegip 4 Communication

La Promozione con gli oggetti

Quando si decide di aprire un business è molto importante che i clienti inizino a familiarizzare con i vostri prodotti/servizi e a fidarsi degli stessi magari provandone l’efficacia.
Discorso ancora più importante è quando devi farti conoscere e farti strada tra brand più forti e affermati di te.
Lì è ancora più importante far provare ai clienti i tuoi prodotti Ovviamente la concorrenza spietata e la voglia di emergere sono i fattori che gli impr [...]

Continua a leggere

Outsourcing della logistica di magazzino: perché e come farlo

L’outsourcing della logistica di magazzino è una soluzione che può permettere alle aziende di migliorare il servizio e, allo stesso tempo, di risparmiare tempo e risorse.

Anche se la logistica di magazzino è una delle attività cruciali all’interno della supply chain, spesso, le aziende che devono ricorrervi non hanno le competenze o le risorse per poterla sviluppare in maniera adeguata, rischiando di compromettere la qualità del proprio operato.
  Fortunatamente, attraverso l’outsourcing (o esternalizzazione), è possibile affidare questo compito a terzi, affinché si occupino di ogni aspetto relativo ad esso, appli [...]

Continua a leggere