Servizi

Piattaforme elevatrici per disabili: la normativa

Le piattaforme elevatrici per disabili sono degli apparecchi a motore in grado di collegare i piani attraverso una cabina che effettua uno spostamento lungo delle guide rigide. L’altezza di caduta di questi dispositivi è superiore a 2 metri e la loro destinazione è quella di trasportare le persone disabili e di facilitare, quindi, il loro movimento da un piano all'altro.
Il proprietario oppure il legale rappresentante dell'impianto deve intanto occuparsi della messa in esercizio dell’ascensore o della piattaforma elevatrice per disabili affidando la manutenzione dell'impianto a una ditta che sia stata riconosciuta come abilitata alla funzione e che abbia adeguati tecnici professionisti al suo servizio, e poi deve anche nominare un soggetto in modo che si prenda in carico il compito di far effettuare all’azienda di tecnici specializzati le verifiche periodiche che sono previste dalla normativa in vigore.
La piattaforma elevatrice può operare soltanto se in possesso della dichiarazione di conformità che deve essere rilasciata dall'installatore dell'ascensore oppure essere in possesso della dichiarazione di conformità che viene rilasciata dal costruttore della piattaforme elevatrici per disabili a Verona.
Gli apparecchi, quindi, devono poter soddisfare i requisiti di sicurezza e tutela della salute che vengono considerati minimi dal D.P.R. 30 aprile 1999 n. 162.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Strumento per la verifica banconote false

Le banconote sono stampate su carta speciale, quindi assicuratevi di controllare come appare la carta se avete il dubbio di trovarvi di fronte a un falso.
Una banconota autentica ha una sensazione simile a quella del tessuto, mentre una nota falsa si sentirà più simile alla carta.
Se non avete lo strumento per la verifica banconote false passate il dito sulla carta e, se è autentica, dovreste sentire la stampa sollevata su aree come la parola "Ba [...]

Continua a leggere

Come leggere un preventivo per impresa di pulizie

Quando si decide di affidare la casa, l’ufficio, il condominio alle cure di un’impresa di pulizie, oltre alla qualità del servizio, ai materiali impiegati e alla sicurezza, si guarda con particolare attenzione anche al prezzo.
In Italia, nel 76% dei casi, i prezzi delle imprese di pulizia oscillano tra € 120 e oltre € 650.
Perché una forbice così ampia? Cosa fa la differenza? Una cosa è certa: i listini sono sempre molto indicativi e il prezzo è [...]

Continua a leggere

Franchising lavanderia: un'opportunità da considerare

Aprire una lavanderia è una prospettiva molto interessante per chi ha intenzione di formarsi professionalmente di avviare un'attività commerciale in proprio.
La lavanderia ha, infatti, cambiato molto il suo aspetto e le sue funzioni rispetto al passato, ma si propone come uno dei servizi più gettonati e fruiti dalle persone al giorno d'oggi.
Tanti capi, soprattutto quelli più delicati e quelli ingombranti non possono infatti essere lavati con la [...]

Continua a leggere