Scienza e Tecnologie

Plastica a bolle per imballaggio: trova il tuo prodotto ideale

Acquistare prodotti o tecnologie per la casa in un negozio fisico, ricevere a casa propria un ordine effettuato online, imballare degli effetti personali per proteggerli dal rischio di rotture e ammaccature… probabilmente ognuno di noi si è trovato in situazioni di questo tipo e, con altrettanta probabilità, in questi frangenti ha avuto a che fare con la plastica a bolle per imballaggi sotto forma ad esempio di buste o fogli.

Costituito da un strato di plastica all’interno del quale sono presenti innumerevoli di bolle di aria, questo materiale inizialmente venne messo a punto sul finire degli anni Cinquanta come isolante per pareti. Questa applicazione non riscosse molto successo, ma quando ci si rese conto delle straordinarie potenzialità del pluriball per l’imballaggio e la protezione delle merci… il destino di questa invenzione cambiò per sempre!

Pare che la prima azienda a ordinare il pluriball per proteggere i suoi prodotti sia stata la IBM. Avendo prodotti dei computer molto costosi, e molto fragili, all’inizio degli anni Sessanta l’azienda informatica statunitense decise di affidarsi ai fogli con bolle di aria, dando il via a una vera e propria rivoluzione di settore: fino ad allora, infatti, come protezione dagli urti si impiegavano materiali come giornali appallottolati, segatura e perfino crini di cavallo.

Il pluriball è un materiale che negli anni si è evoluto costantemente, sia in termini di materiali che di efficienza: oggi le aziende che utilizzano questi prodotti possono contare su una gamma molto ampia di proposte, che sono ottimamente rappresentate nel catalogo online Embaleo.

Il sito Embaleo.it è un punto di riferimento comodo e professionale per l’approvvigionamento di tutto l’occorrente per il packaging: dai fogli con bolle d’aria alle buste foderate con pluriball, qui si potranno trovare prodotti ideali per qualsiasi necessità. Scopri la convenienza dei nostri prodotti e la rapidità delle spedizioni!


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Riparare il proprio smartphone: perché conviene?

Lo smartphone è diventato un dispositivo indispensabile per la vita moderna

Lo smartphone è diventato un dispositivo indispensabile per la vita moderna e quando non è più in grado di garantire le prestazioni di sempre è utile capire se riparare il proprio smartphone o se pensare all’acquisto di un nuovo modello.
La scelta tra riparazione ed acquisto di un modello nuovo non è sempre semplice.
In molti casi però conviene riparare il proprio smartphone, acquistando dei ricambi cellulari compatibili con il proprio modello e [...]

Continua a leggere

I chirurghi maxillo-facciali utilizzano la stampa 3D per le protesi mandibolari

Closmann e Houlton hanno collaborato con un team ingegneri per creare repliche quasi esatte della mandibola dei loro pazienti con le stampanti 3d professionali Stratasys.

Trovare l'abbigliamento di dimensioni corrette può essere un'esperienza frustrante.
Ora pensa che anziché di un paio di pantaloni nuovi, tu abbia bisogno di una nuova parte del corpo.
I pantaloni male allineati sono una cosa, una parte del corpo poco adatta è ben altro.
Così come nel caso dei capi d’abbigliamento, la maggior parte degli impianti medici o delle protesi sono disponibili in varie dimensioni.
La buona notizia è che le dimensioni e le [...]

Continua a leggere

Cosmesi green: le previsioni per il 2019 secondo Ecovia Intelligence

Le prospettive del mercato cosmetico per il 2019 sono buone: la scommessa è sul green e nella produzione di cosmetici “etici”, per un consumo consapevole e non dannoso per l’ambiente.

Le previsioni per il 2019 di Ecovia intelligence, società di ricerca, consulenza e formazione nel settore dei prodotti etici, ci parlano di un settore cosmetico fortemente orientato verso una produzione green, etica, ecosostenibile.
La cosmesi green è sempre più globale: la crescente domanda, prima in Europa e poi in Nord America, di cosmetici naturali e biologici, ha effettivamente modificato l’offerta.
Secondo il rapporto della società di ricer [...]

Continua a leggere