Scienza e Tecnologie

Pompe sommerse per i pozzi artesiani: ecco le tecnologie più evolute

Sin dagli albori della sua storia l’uomo ha sempre sfruttato le risorse idriche superficiali, come fiumi e laghi, per soddisfare i propri fabbisogni; le civiltà antiche furono le prime a mettere a punto i pozzi per accedere all’acqua presente nel sottosuolo, una fonte ben più stabile di quella legata alle precipitazioni atmosferiche e all’andamento delle stagioni.

Per estrarre l’acqua da questi pozzi occorreva un intenso impegno fisico, oppure si sfruttava il lavoro degli animali; i pozzi di oggi, per fortuna, sono ben più evoluti di quelli di una volta! Sono infatti a disposizione diversi tipi di sistemi di pompaggio che permettono di prelevare l’acqua in modo automatico, sfruttando ad esempio la potenza di un motore elettrico.

Di queste elettropompe si possono incontrare molti diversi modelli, che differiscono in termini di caratteristiche costruttive, dimensioni, profondità massima di pompaggio, portate, materiali di cui sono fatte e, in generale, dotazioni tecnologiche. Esistono poi sistemi di pompaggio che si possono utilizzare per il prelievo idrico dai corsi o dagli specchi d’acqua superficiali, e altri invece specifici per l’acqua presente nel sottosuolo, come ad esempio le pompe sommerse per pozzi artesiani.

Per farsi un’idea dei modelli di pompe sommerse in circolazione, e per scegliere il dispositivo giusto da un ampio catalogo di prodotti, si consiglia di visitare il sito pompezanni.it. L’azienda Pompe Zanni srl, con sede a Rubiera (RE), è apprezzata sia a livello italiano che internazionale per la qualità dei suoi sistemi di pompaggio.

Adatte per usi agricoli, industriali, antincendio e per molte altre applicazioni, le elettropompe che portano la firma di Pompe Zanni sono realizzate con materiali a elevata resistenza e durata nel tempo. Scopri i modelli radiali (da 4” o 6”), la vasta gamma di elettropompe semiassiali (da 6”, 7” 8” e 10”) e la qualità dei prodotti Pompe Zanni nei cataloghi online disponibili liberamente sul sito.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Storia e Diffusione degli Orologi da Polso

Gli orologi attuali sono il frutto di una evoluzione continua che ha portato dalle prime forme di calcolo del tempo agli attuali orologi da polso.

Gli orologi attuali sono il frutto di una evoluzione continua che ha portato dalle prime forme di calcolo del tempo agli attuali orologi da polso.
Gli orologi moderni oltre a calcolare l'ora eseguono tutta un'altra serie di funzioni aggiuntive che rischiano di relegare il calcolo del tempo ad una funzione secondaria che oggi viene assolta da molti altri dispositivi come gli smartphone che ormai ci seguono in ogni luogo.
Oggi si indossa un orologi [...]

Continua a leggere

Riparare il proprio smartphone: perché conviene?

Lo smartphone è diventato un dispositivo indispensabile per la vita moderna

Lo smartphone è diventato un dispositivo indispensabile per la vita moderna e quando non è più in grado di garantire le prestazioni di sempre è utile capire se riparare il proprio smartphone o se pensare all’acquisto di un nuovo modello.
La scelta tra riparazione ed acquisto di un modello nuovo non è sempre semplice.
In molti casi però conviene riparare il proprio smartphone, acquistando dei ricambi cellulari compatibili con il proprio modello e [...]

Continua a leggere

I chirurghi maxillo-facciali utilizzano la stampa 3D per le protesi mandibolari

Closmann e Houlton hanno collaborato con un team ingegneri per creare repliche quasi esatte della mandibola dei loro pazienti con le stampanti 3d professionali Stratasys.

Trovare l'abbigliamento di dimensioni corrette può essere un'esperienza frustrante.
Ora pensa che anziché di un paio di pantaloni nuovi, tu abbia bisogno di una nuova parte del corpo.
I pantaloni male allineati sono una cosa, una parte del corpo poco adatta è ben altro.
Così come nel caso dei capi d’abbigliamento, la maggior parte degli impianti medici o delle protesi sono disponibili in varie dimensioni.
La buona notizia è che le dimensioni e le [...]

Continua a leggere