Economia e Lavoro > Finanza

Prezzo Oro 2018, Stabile o in Crescita ?

Come tutti gli anni a gennaio i primi a fare previsioni sul prezzo dell'oro sono gli analisti finanziari, che abbiano da gestire un proprio patrimonio di investimenti o quello di qualche banca.

Come tutti gli anni a gennaio i primi a fare previsioni sul prezzo dell'oro nel 2018 sono gli analisti finanziari, che abbiano da gestire un proprio patrimonio di investimenti o quello di qualche banca o società la domanda è sempre la stessa:
Cosa farà il Prezzo dell'Oro in questo anno ?
La risposta non può mai essere certa viste le tante variabili finanziarie in gioco dove possono oltretutto possono entrare in gioco nuovi fattori derivanti dall'economia reale e non solo.
Le condizioni della finanza stanno attraversando da anni un periodo di sostanziale stabilità, anche se a sfavore di un economia reale europea che continua a mordere il freno e si salva solo grazie a politiche di welfare che gli stati europei stanno attuando per evitare gravi dissesti sociali. 
Nel caso del prezzo dell'oro quello che però possiamo dare per scontato è che al contrario di altri asset di investimento è che l'offerta non supera mai la domanda compro oro vista la rarità del bene, questo sostiene in modo permanente il valore dell'oro anche se possono esserci periodi in cui il prezzo dell'oro scende ma mai in modo drastico.
L'unico modo per far crollare il prezzo dell'oro sarebbe se qualcuno inventasse un sistema per crearne in abbondanza a basso costo, cosa alquanto improbabile viste le possibilità dell'uomo attuali.
Tornando a questioni finanziarie più tecniche nel 2017 l'andamento dell'oro è rimasto in un range limitato dove si è spostato in modo alternante senza mai sfondare resistenze importanti.
Per il 2018 il trend dovrebbe essere il solito a meno del verificarsi di condizioni di mercato diverse, uno dei fattori più determinanti che potrebbe provocare oscillazioni del prezzo dell'oro è la politica economica della fed che con le sue decisioni potrebbe determinare condizioni diverse.
Già da qualche mese in America si parla dell'introduzione di dazi da mettere sull'importazione di beni che stanno gravemente danneggiando l'economia statunitense. 
In casso fossero attuate queste politiche economiche difensive gli stati danneggiati potrebbero prendere decisioni analoghe in risposta alle restrizioni americane. 
In uno scenario simile non è possibile adesso capire se si potrebbero verificarsi condizioni che porterebbero ad oscillazioni del prezzo dell'oro ma sicuramente sarebbe una situazione da seguire con attenzione, in quanto potrebbero verificarsi cambiamenti strutturali nell'equilibrio dei mercati azionari.

 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Trattato commerciale UE-Mercosur, svolta storica o polpetta avvelenata?

A fine giugno è stato raggiunto uno storico accordo tra la UE e Brasile, Argentina, Uruguay e Paraguay

Dopo quasi vent'anni di trattative, l'UE e i paesi del Mercosur (Brasile, Argentina, Uruguay e Paraguay) sono molto vicini a firmare un trattato commerciale, che creerà un mercato di 780 milioni di persone.
Vent'anni per un trattato commerciale A fine giugno infatti è stato raggiunto a Bruxelles un accordo che aprirà le porte dell'Europa a un mercato di oltre 260 milioni di persone e ad un PIL che rappresenta l'80% dell'America latina.
In una fas [...]

Continua a leggere

Risparmio gestito, l'Italia conferma un trend in crescita

Nel primo trimestre del 2019 la raccolta ha toccato nuovo massimo storico a 2.161 miliardi

Gli italiani sono un popolo di risparmiatori, ma se si presenta l'occasione di investire preferiscono affidarsi ai professionisti del settore.
E' questo il quadro che emerge dall'ultima indagine di Assogestioni, che ha evidenziato un nuovo record assoluto di raccolta per il risparmio gestito.
Risparmio gestito, gli ultimi report Secondo gli ultimi dati infatti, alla fine del mese di marzo il risparmio gestito italiano è giunto a 2.161 miliardi di [...]

Continua a leggere

Valute digitali, UE e Fisco italiano non sono d'accordo su come tassarle

La legge italiana è ancora molto lacunosa riguardo al trattamento fiscale delle crypto-plusvalenze

Quando il mondo della finanza apre a nuovi strumenti, anche il Fisco si muove per capire se e come applicare imposte e tasse.
Non c'è dubbio che nell'ultimo anno mezzo, l'elemento nuovo nel panorama finanziario siano state le valute digitali.
Ma se uno decidesse di investire in quest ambito e ottenesse un guadagno, va tassato? Le "non" valute digitali Bisogna sottolineare subito che il quadro normativo in Italia è zeppo di lacune e incertezze, pr [...]

Continua a leggere