Economia e Lavoro > Finanza

Prezzo Oro 2018, Stabile o in Crescita ?

Come tutti gli anni a gennaio i primi a fare previsioni sul prezzo dell'oro sono gli analisti finanziari, che abbiano da gestire un proprio patrimonio di investimenti o quello di qualche banca.

Come tutti gli anni a gennaio i primi a fare previsioni sul prezzo dell'oro nel 2018 sono gli analisti finanziari, che abbiano da gestire un proprio patrimonio di investimenti o quello di qualche banca o società la domanda è sempre la stessa:
Cosa farà il Prezzo dell'Oro in questo anno ?
La risposta non può mai essere certa viste le tante variabili finanziarie in gioco dove possono oltretutto possono entrare in gioco nuovi fattori derivanti dall'economia reale e non solo.
Le condizioni della finanza stanno attraversando da anni un periodo di sostanziale stabilità, anche se a sfavore di un economia reale europea che continua a mordere il freno e si salva solo grazie a politiche di welfare che gli stati europei stanno attuando per evitare gravi dissesti sociali. 
Nel caso del prezzo dell'oro quello che però possiamo dare per scontato è che al contrario di altri asset di investimento è che l'offerta non supera mai la domanda compro oro vista la rarità del bene, questo sostiene in modo permanente il valore dell'oro anche se possono esserci periodi in cui il prezzo dell'oro scende ma mai in modo drastico.
L'unico modo per far crollare il prezzo dell'oro sarebbe se qualcuno inventasse un sistema per crearne in abbondanza a basso costo, cosa alquanto improbabile viste le possibilità dell'uomo attuali.
Tornando a questioni finanziarie più tecniche nel 2017 l'andamento dell'oro è rimasto in un range limitato dove si è spostato in modo alternante senza mai sfondare resistenze importanti.
Per il 2018 il trend dovrebbe essere il solito a meno del verificarsi di condizioni di mercato diverse, uno dei fattori più determinanti che potrebbe provocare oscillazioni del prezzo dell'oro è la politica economica della fed che con le sue decisioni potrebbe determinare condizioni diverse.
Già da qualche mese in America si parla dell'introduzione di dazi da mettere sull'importazione di beni che stanno gravemente danneggiando l'economia statunitense. 
In casso fossero attuate queste politiche economiche difensive gli stati danneggiati potrebbero prendere decisioni analoghe in risposta alle restrizioni americane. 
In uno scenario simile non è possibile adesso capire se si potrebbero verificarsi condizioni che porterebbero ad oscillazioni del prezzo dell'oro ma sicuramente sarebbe una situazione da seguire con attenzione, in quanto potrebbero verificarsi cambiamenti strutturali nell'equilibrio dei mercati azionari.

 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Erronea segnalazione alla centrale dei rischi della Banca d'Italia

Cosa fare per risolvere e accedere nuovamente al credito

Tutti sanno che la centrale dei rischi della Banca d'Italia ha il compito di acquisire e fornire le informazioni relative alle posizioni debitorie e rischi creditizi di coloro i quali ti chiedono di accedere al credito.
Questo è dunque un enorme sistema che racchiude tutte quelle informazioni relative ai rapporti tra gli enti finanziari e i propri clienti.
Tale scambio di informazioni, tra gli intermediari e la Banca Centrale d'Italia, avviene su [...]

Continua a leggere

Ripresa economica, ciò che la sostiene oggi può renderla instabile domani

Per superare la crisi acuta da Covid, governi e banche centrali hanno spalancato i rubinetti del credito

Inutile girarci intorno, senza il forte sostegno delle banche centrali e l'indebitamento dei governi, la ripresa economica non sarebbe stata possibile a un passo così rapido (se di rapido si puà davvero parlare).
Ma tutto questo deve alimentare due preoccupazioni riguardo al futuro che ci aspetta.
I dubbi sulla ripresa economica La prima è cosa succederà se scoppiasse davvero una seconda e violenta ondata di contagi, oppure se la ricerca di un va [...]

Continua a leggere

Economia globalizzata e Covid, in futuro i paesi emergenti avranno un vantaggio

La ripresa economica richiederà un cambiamento che i paesi sviluppati avranno più difficoltà a implementare

La crisi santiaria provocata dalla pandemia da Covid ha colpito tutti i Paesi del mondo.
Si contano davvero sulle dita delle mani quelli che possono dire di essere usciti pressoché indenni da questa tragedia.
Gli effetti economici invece coinvolgono tutti quanti, per via dell'effetto a catena che caratterizza l'economia globalizzata.
Il futuro dell'economia globalizzata C'è però una forte differenza che caratterizza i sistemi economici, soprattut [...]

Continua a leggere