Economia e Lavoro > Finanza

Protezione del patrimonio

Il patrimonio: ecco come proteggerlo.
Che anche al giorno d'oggi sia necessaria la protezione il proprio patrimonio, non è affatto un segreto. Si tratta, bensì, di una solida certezza. Del resto i pericoli che tutt'ora popolano il mondo sono davvero tanti, e non si sa mai quando anche a noi potrebbero capitare dei guai. Per questo è meglio proteggere il proprio patrimonio. Come farlo? Il modo più facile è, sicuramente, l'assicurazione sulla casa. Certamente, nessun'assicurazione riuscirà a dare alla persona interessata una casa completamente nuova. Tuttavia, un'assicurazione sulla casa è un ottimo modo per non restare senza un tetto nel momento di maggiore necessità. Le compagnie assicurative, per quanto piccole possano essere, troveranno sicuramente un'altra sistemazione alle persone che la necessitano. D'altro canto, per proteggere i soldi si può pensare a una banca, a un ente di finanziamento oppure a un istituto di credito, che non necessariamente dev'essere italiano.

Si potrebbe prendere in considerazione una banca inglese, tedesca, oppure, - e perché no? - svizzera. In tutto questo bisogna ricordarsi: più è basso il tasso d'interesse della banca in cui si vuole depositare i propri soldi, e più è da considerarsi sicura la banca stessa. Basti pensare che in Svizzera e in Giappone alcune banche hanno dei tassi d'interesse addirittura negativi. Però non bisogna dimenticarsi di proteggere il proprio patrimonio, o il proprio denaro, anche legislativamente. Sebbene per la legge italiana tutto ciò che possiede una persona gli appartiene di diritto, al più se si tratta di soldi o case, in alcuni casi sono possibili varie modifiche. Per questo è meglio contattare un notaio per chiarire tutti gli aspetti riguardanti il patrimonio. A chi è destinato, a quanto ammonta, cosa accadrebbe se la persona dovesse morire e così via. L'atto notarile potrebbe, certamente, costare un po', ma ne sarà sicuramente valsa la pena ai fini della protezione.

In altri casi gli interessati a proteggere il proprio patrimonio, potrebbero inventarsi qualcosa di più fantasioso, anche se le banche, il notaio e l'assicurazione sono tutti fattori che bastano in toto a proteggere i soldi o la casa. E' possibile, per esempio, nascondere il proprio vero patrimonio. Nel caso in cui si tratti di macchine o altri veicoli di spostamento, si può prendere in considerazione l'idea di darli in affidamento ad altre persone. In questo modo si può sfuggire ai controlli della finanza, qualora non si voglia pagare il bollo sull'auto, e in contempo far sì che l'automobile sia comunque di proprietà della persona interessata. Come si è visto, insomma, i metodi per proteggere il patrimonio dalle mani indiscrete sono davvero tanti. Non ci vuole che un po' di fantasia e del tempo: il resto verrà con l'esperienza e con la conoscenza delle normative vigenti in materia.
 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Che cosa è un paradiso fiscale?

Un paradiso fiscale è un paese dove c'è un regime fiscale in cui le tasse sono più basse o inesistenti,  comunemente applicato in altri paesi come regola.
In questi territori di solito ci sono di solito due diversi sistemi fiscali, uno per i cittadini e le imprese del paese, e un altro per gli stranieri.
Benefici fiscali che caratterizzano questi paradisi sono in particolare per gli stranieri.
I residenti in questi paesi spesso pagano le tasse co [...]

Continua a leggere

Aprire una ltd

Molti imprenditori oggi decidono di attuare la costituzione di una società Ltd nel Regno Unito, o a Cipro, in Irlanda e a Malta tutti territori che fanno parte del common wealt.
Il diritto comunitario attuale ha aperto le frontiere di questi paesi per le società di tutti i Paesi nell’Unione europea e quindi è perfettamente legale aprire una società estera nel modello societario preferito o che consenta agevolazioni.
Le tipologie di società in Ing [...]

Continua a leggere

Segreto bancario in Svizzera

La Svizzera, che gestisce il 25% delle attività estere depositate con le sue 266 banche che   da oggi devono dire addio al suo sacro suo segreto bancario  , che le ha permesso di attirare fortune per decenni, ma era stato già incrinato negli ultimi anni da pressioni internazionali.
La Svizzera, che ha goduto per anni di un sistema bancario impenetrabile dai tentativi degli altri paesi per ottenere i dati dei suoi cittadini con conti in Svizzera, [...]

Continua a leggere