Salute e Benessere > Nutrizione e Dieta

Qual è il tuo peso ideale? Scoprilo in pochi e semplici passi.

Calcolare il tuo peso forma non è molto semplice. Aiutati con questa semplice guida!

Calcola il tuo peso forma adesso.

Quante volte ti sarai chiesto: Quanto dovrei pesare per stare bene? Bene. Conoscere il tuo peso forma non è così semplice come credi. Questo dipende da diversi fattori variabili:

  • altezza
  • sesso
  • massa grassa e muscolare
  • età
  • altri 

Quindi se vuoi conoscere il tuo peso ideale senza commettere errori ti consigliamo di rivolgerti ad un nutrizionista o ad un sito di dieta (calcolatore peso ideale) affidabile che tenga in considerazione più variabili possibili, come circonferenze vita e fianchi, polso e avambraccio. 

Sicuramente l'Indice di massa corporea (BMI) è uno dei metodi più utilizzati per sapere il proprio peso ideale, anche se non è molto affidabile, poichè non prende in considerazione alcune varianti importanti come ad esempio la massa magra o muscolare. Quindi se sei molto muscoloso ti sconsigliamo di usare questo metodo. La formula da applicare per l'indice di massa corporea è facile, ti basterà sapere la tua altezza e il peso.

IMC = massa corporea (Kg) / altezza al quadrato(m2)

 

Se l'IMC è compreso tra 18,5 e 24,9 sei normopeso.

Se l'IMC è inferiore a 18,5 sei sottopeso.

Se l'IMC è compreso tra 25 e 29,9 sei sovrappeso.

Se l'IMC è superiore a 30 sei obeso.

Comunque sia vengono utilizzati molti altri metodi che tengono conto della percentuale di grasso corporeo.

Rapporto vita-fianchi

Il rapporto tra circonferenza della vita e circonferenza dell'anca ci dà indicazioni sulla quantità di grasso immagazzinata nella parte bassa del corpo, ovvero vita, fianchi e glutei.

La formula da applicare questa volta sarà:

circonferenza girovita (cm)/ circonferenza fianchi (cm)

Per le femmine questo rapporto deve essere di 0,85 o meno. Per i maschi, invece di 0,9 o meno. Un valore superiore a 1 è collegato ad un maggior rischio di malattie cardiovascolari e altre condizioni correlate.

Rapporto vita / altezza

Il rapporto vita-altezza (WHtR) è anch'esso utilizzato per valutare il rischio di malattie cardiache e della mortalità.

In questo caso la formula da applicare sarà:

 circonferenza girovita (cm)/ circonferenza altezza (cm)

Se il rapporto è inferiore a 0.50, hai un rischio basso di sviluppare malattie cardiovascolari correlate all'obesità, se il valore è superiore invece il rischio aumenta.

Se avete dubbi a riguardo vi consigliamo di rivolgervi ad un nutrizionista, che saprà sicuramente come aiutarvi sia nel calcolo del peso forma sia nella perdita o aumento di peso.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Rimedi naturali per l'influenza: l'importanza della classica spremuta d'arance

L'influenza è una brutta noia, ecco come prendersi cura di se stessi al meglio

Siamo in pieno inverno, tantissime persone sono colpite dal raffreddore e l’influenza stagionale sta vivendo proprio in questo periodo il suo picco massimo.
Non è certamente per caso, dunque, se in questo periodo si parla molto spesso di rimedi naturali per l’influenza, e un rimedio prezioso a livello di prevenzione può essere senz'altro la classica spremuta di arance o di mandarini.
Spremuta di arance o di mandarini: ricca fonte di vitamina C È [...]

Continua a leggere

Sfatiamo i falsi miti sulla depurazione a osmosi inversa

La depurazione acqua a osmosi inversa è davvero pericolosa?

La verità sul depuratore a osmosi inversa ha riscontrato sempre pareri discordanti, di cui alcuni affermavano che fosse anche pericoloso.
Come ogni cosa, è necessario sfatare questi miti e indirizzare la verità verso la strada giusta in maniera che, si arrivi ad una certezza, per far sì che il prodotto sia apprezzato per quello che è realmente, cioè ottimo.
Com'è l'acqua che esce dai rubinetti di casa L'acqua che scorre dai rubinetti è potabile, [...]

Continua a leggere

I benefici di una dieta vegetariana

La dieta vegetariana è un pattern alimentare che prevede la rinuncia alla carne animale (carne e pesce) qualunque sia la sua origine o lavorazione.
La scelta di aderire a un piano alimentare vegetariano può derivare da scelte etiche o salutistiche.
Il giusto apporto proteico è garantito da un adeguato apporto di legumi e prodotti sostitutivi a base di proteine vegetali.
La scelta di aderire a un piano alimentare vegetariano può essere secondario [...]

Continua a leggere