Casa > Arredamento

Quanto conta la marcatura CE sulle persiane blindate?

Le persiane blindate, in quanto serramenti, necessitano di essere marcate: cosa ci dice la marcatura a proposito di esse?  

 

Nell’acquisto delle persiane blindate, come in quello di ogni altro serramento, tendiamo sempre a cercare una conferma della loro capacità di difendere la nostra casa. E questa conferma la si trova sotto forma di certificati e della marcatura CE. Ma cosa ci dicono esattamente questi riconoscimenti riguardo ai prodotti che acquistiamo e qual è la differenza tra di essi?

 Proviamo a fare chiarezza, per capire meglio le caratteristiche dei prodotti che acquistiamo

 

La marcatura CE

 

L’ultima edizione della norma EN 13659, rilasciata dall'Unione Europea, prevede che le chiusure oscuranti come le persiane blindate presentino caratteristiche come la resistenza termica aggiuntiva AR, la resistenza al carico del vento e il fattore solare totale.

 

Per queste tre caratteristiche, deve essere presentato almeno un livello prestazionale accertato secondo la metodologia che la norma prevede. Deve poi seguire una documentazione, denominata “Fascicolo tecnico”, che comprende:

  • Analisi dei rischi
  • Manuale d’uso e manutenzione
  • Etichetta CE
  • Dichiarazione di conformità

 

I certificati CE

 

A differenza della marcatura, i certificati CE sono semplici test su prodotti campione, effettuatti da organismi notificati. Questi test non sostituiscono in alcun modo la marcatura, ma ne sono parte integrante: per alcuni prodotti, essi sono obbligatori, mentre per altri sono facoltativi. Anche nel caso in cui non siano obbligatori, il produttore può comunque richiederli.

 

Una differenza di qualità

 

Se quindi ci troviamo di fronte a persiane blindate riportanti la marcatura CE (che risulta essere obbligatoria), sappiamo che si tratta di un prodotto certificato secondo determinati standard e la cui qualità è validata.

Se invece il prodotto in questione non presenta la marcatura ma semplicemente alcuni certificati, è chiaro che si tratta di un caso in cui la qualità è tutt’altro che assicurata.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Il regalo giusto per l’amante dell’interior design made in Italy

Si avvicina il compleanno del vostro amico amante dell’interior design made in Italy e non sapete cosa regalargli? Stupitelo con un oggetto di design per a cucina.

Sarà capitato a tutti di avere un amico esigente su alcuni aspetti della vita: vino, arredamento, cibo, abbigliamento, per esempio.
Ogni anno, all’avvicinarsi del suo compleanno si ripresenta la fatidica domanda: e quest’anno, cosa posso regalare per fare bella figura? Non possiamo stilare la lista dei regali più cool che ci sono in circolazione, ma sicuramente possiamo darvi un consiglio se la persona in questione è un’amante del design made in [...]

Continua a leggere

Soluzioni MNV: architettura e design sotto il segno dell’ardesia italiana

L'ardesia è considerata tra i materiali tradizionali quello che più si presta a soddisfare le più vaste esigenze dei progettisti e degli interior designer per ogni tipo di realizzazione.

Per le sue particolari qualità naturali e per le ottime proprietà di impermeabilità, isolamento e resistenza, l’ardesia è considerata tra i materiali tradizionali quello che più si presta a soddisfare le più vaste esigenze dei progettisti e degli interior designer per ogni tipo di realizzazione.
Le lastre di ardesia sono infatti perfettamente adatte a molteplici impieghi, sia per rivestimenti di esterni che di interni, e rappresentano una soluzio [...]

Continua a leggere

Uno spazio comodo in ufficio

Che tu sia un libero professionista, una piccola impresa o un'azienda più grande, è sempre possibile migliorare il tuo comfort o quello dei tuoi dipendenti ottimizzando il layout dell'ufficio.
In effetti, sentirsi bene al lavoro è fondamentale.
Pertanto, lo spazio di lavoro ideale deve essere comodo e funzionale, rispettando i criteri di produttività e le preferenze di stile di ciascuno.
Spazio confortevole Comodità, prima di tutto, a partire da [...]

Continua a leggere